José Mourinho e il suo possibile ritorno in Serie A: "Perché no?"

A margine di Wimbledon, lo Special One ha parlato del suo futuro e ha conosciuto Fabio Fognini: "Talento che avrebbe potuto fare di più".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Poche parole, che però quando vengono pronunciate da uno come lui, diventano per forza molto rumorose. José Mourinho è tornato a parlare, lo ha fatto praticamente per tutta la seconda parte di stagione, da quando il Manchester United gli ha dato il benservito e lui si è ritrovato a lavorare come opinionista a beIN Sport. Nell'ultimo periodo, però, con lo stop dei campionati, anche le sue riflessioni sono venute meno e con esse i tanti discorsi di calciomercato sul suo potenziale futuro.

Si è parlato di lui accostandolo al Newcastle United quando gli sceicchi avranno completato il passaggio di proprietà, ma anche in riferimento a una nuova inedita esperienza alla guida di una selezione nazionale, accolta con entusiasmo dallo stesso Mourinho.

E soprattutto ha iniziato a circolare la voce di un suo presunto ritorno in Serie A, con accostamenti alla sua Inter, così come alla Juventus (prima che venisse ufficializzato Sarri) e alla Roma (quando ancora la trattativa per Fonseca era allo stato embrionale). Insomma, il nome di José Mourinho è uno di quelli che non tramonta mai e che fa molta fatica a restare libero senza un'associazione a una nuova squadra.

Serie A, Mourinho potrebbe tornare
Mourinho potrebbe tornare in Serie A

Mourinho e il suo possibile ritorno in Serie A

Ecco perché le poche parole rilasciate dallo Special One in occasione di una sua comparsata a Wimbledon, seppur striminzite, non possono far altro che provocare molto rumore e avere una grossa eco mediatica:

In futuro? Sempre calcio e sempre alto livello. L'Italia? Potrebbe essere una possibilità.

Il buon José, da abile comunicatore qual è, non ha quindi chiuso al possibile ritorno in Serie A, alimentando voci e indiscrezioni riguardo il suo futuro. E dopo si è concesso anche un "tour" approfondito del torneo di tennis (altro sport di cui è grande appassionato), andando a conoscere di persona Fabio Fognini (grande tifoso interista), così come aveva fatto in passato con l'inglese Andy Murray e gli spagnoli Rafa Nadal e Feliciano Lopez:

Talento che forse avrebbe potuto fare di più, anche se io penso che magari lui si diverta di più così: gioca e fa divertire, oltre a vincere tante volte.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.