Serie A: il progetto del nuovo San Siro sarà a breve in Comune

I rappresentanti di Inter e Milan hanno avuto un incontro col sindaco di Milano Beppe Sala, al quale hanno annunciato la consegna del piano per la prossima settimana.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

C'è fermento in Serie A. Sarà anche merito del cosiddetto Decreto Crescita, quello appena divenuto legge e che ha regalato alle nostre società la possibilità di competere meglio sul calciomercato con i top club stranieri attraverso importanti sgravi fiscali, fatto sta che le trattative fervono, in quantità ma soprattutto in qualità, come da tempo non accadeva.

Sicuramente è bello e pure gratificante vedere finalmente associare ai nostri club i nomi di giocatori di altissimo livello che fino a qualche anno fa finivano, Bayern Monaco a parte, per essere rimpallati al massimo fra Liga e Premier League. L'estate scorsa la Juventus aveva aperto la strada con l'acquisto folle - nel senso jobsiano del termine - e visionario di Cristiano Ronaldo e ora chi può la segue.

Stay hungry, stay foolish, però, non si applica soltanto al mercato. I nostri club forse, e duole dirlo, aiutati anche dal fatto che in Serie A sono aumentati i proprietari stranieri, stanno capendo sempre più l'importanza di offrire al pubblico stadi nuovi, moderni, attrezzati e possibilmente di proprietà. Anche qui la strada l'hanno aperta i bianconeri e piano piano, in qualche caso... pianissimo, si stanno adeguando quasi tutti.

Serie A: San Siro
Serie A: San Siro è considerato il più bello stadio italiano

Serie A: quasi pronto il progetto del nuovo San Siro

Uno dei progetti che hanno fatto più discutere negli ultimi mesi è quello del nuovo stadio di Inter e Milan, sia perché le due tifoserie messe insieme fanno una bella fetta dei sostenitori dell'intera Serie A, sia perché a Milano c'è quello che, soprattutto all'estero, viene considerato il più bello stadio del nostro paese, San Siro. Principale oggetto del contendere, infatti, è stata la proposta emersa nei mesi scorsi di abbattere l'attuale struttura del Meazza e costruirne una nuova a poche centinaia di metri di distanza, nell'attuale parcheggio. Molte le voci contrarie all'abbattimento, a partire da quella del sindaco Sala, ma il progetto va avanti e la speranza delle due società milanesi è di avere la struttura pronta per la stagione 2022-23.

L'assegnazione, poi, dei Giochi olimpici invernali del 2026 a Milano e Cortina ha dato un nuovo impulso - le cerimonie di apertura e chiusura dovrebbero infatti tenersi nello stadio milanese - e infatti oggi c'è stato un meeting fra Sala, il suo staff e i rappresentanti di Inter - l'ad Alessandro Antonello - e Milan, presente col presidente Scaroni e l'ad Gazidis. A quanto si è appreso, nel corso dell'incontro i due club hanno annunciato al sindaco che il progetto sulla fattibilità del nuovo stadio sarà consegnato al Comune la prossima settimana.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.