Lo Spoleto cambia proprietà: ora alla guida c'è una principessa araba

Norah Bint Saad Al Saud è la nuova presidentessa del club che milita in eccellenza. È la prima donna a rivestire tale carica nel calcio: "Scelta questa città per la sua bellezza".

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nell'ultimo campionato di Eccellenza umbro è arrivata una salvezza sofferta, 37 punti sufficienti però per mantenere la categoria e non precipitare in Promozione. L'SSD Spoleto però non ha vissuto un avvio d'estate semplice, poiché la salvezza ottenuta sul campo era messa a rischio dalla reale possibilità che la società non riuscisse a iscriversi al prossimo campionato.

Non per gravi problemi economici -come specificato dalla precedente proprietà con un comunicato- ma per protesta contro la mancanza di partecipazione alle sorti del club dell'imprenditoria locale. Le nubi però si sono diradate negli ultimi giorni e a Spoleto è tornato il sereno a far da compagno al gran caldo che ha colpito il centro Italia. Già perché in Umbria è sbarcata una proprietà araba. Non uno sceicco come per City o PSG, ma una principessa.

Da ieri si è insediata infatti una nuova dirigenza, guidata da una proprietà che fa capo a Norah Bint Saad Al Saud ed è la cugina dell'attuale re dell'Arabia Saudita. Ma soprattutto è una novità assoluta nel mondo del calcio perché è la prima donna che assolverà un ruolo apicale nel calcio professionistico. Una bella notizia in un momento in cui le donne stanno diventando finalmente protagoniste anche nel pallone. 

Il campo dello Spoleto
Spoleto è una principessa araba la presidentessa

Spoleto, alla guida del club c'è una principessa araba

La principessa Norah Bint Saad Al Saud si è presentata in conferenza stampa, esponendo i motivi che l'hanno spinta a sposare il progetto Spoleto. Sua altezza è rimasta affascinata dalla bellezza della città umbra come ha riferito all'ANSA:

Spoleto è famosa, molto conosciuta in tutto il mondo ed è bellissima.

Il primo acquisto della nuova dirigenza è stata la conferma dell'attaccante Alessandro Luparini, mentre la guida tecnica è stata affidata a Fausto Ricci. La principessa saudita ha proseguito parlando delle ambizioni del club:

Il calcio è una passione della mia famiglia ed è per questo che ho scelto questo sport. Io personalmente non ho esperienza nel mondo del calcio e ho consapevolezza che la squadra è una piccola realtà dilettantistica, ma questo non ci impedisce di poter lavorare tutti insieme per farla crescere e scalare le varie categorie. 

A Spoleto lo sperano...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.