PES 20: rinnovato l'accordo con l'Arsenal, prime news sul gameplay

Konami rinnova la partnership coi Gunners, certificandola anche per la prossima stagione: intanto cominciano a uscir fuori le prime squadre per la demo.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Primi test sulla demo di PES 20. Un insieme di sensazioni ampiamente positive per quello che è stato il primo impatto con il nuovo capitolo della saga calcistica targata Konami, provato da una serie di addetti ai lavori che, tramite le varie testate, hanno riferito di aver trovato un realismo ancor più evidente del precedente capitolo. Un'ottima notizia dunque per chi, il prossimo anno, avrà intenzione di dar fiducia al videogioco sviluppato dalla software house giapponese, che ha apportato ancor più migliorie in fase di gampelay.

Prima di entrare nel dettaglio, però, è giusto soffermarci su una notizia recentemente ufficializzata: l'Arsenal e PES 20 saranno ancora partner commerciali. Il club londinese, che ha anche messo a disposizione l'Emirates Stadium per disputare le partite della PES LEAGUE 2019 World Finals, vanterà dunque una riproduzione fedelissima del proprio impianto in tutto e per tutto. Gli interni, i corridoi, gli spalti, lo spazio esterno, tutto sarà riprodotto fedelmente così come per il Camp Nou e gli altri stadi partner. Importanti spazi per l'Arsenal anche nella nuova modalità Matchday, di cui vi abbiamo già parlato qualche giorno fa. Tornando al punto focale legato al gameplay, però, è praticamente impossibile non notare in tutti i feedback un unico comune denominatore: la fluidità.

Fluidità a partire dai menù di gioco, snelliti e resi più accattivanti. Tante anche le novità, già preannunciate, sul miglioramento della fisica del pallone e della reattività su controllo di palla e movimenti dei calciatori. Importante anche il lavoro sulle finte di corpo e sull'IA, con quest'ultima ancor più reattiva nello sviluppo dell'azione con i movimenti senza palla in relazione anche a quelli che sono i calciatori controllati dall'utente. Implementata ancor di più la grafica, che mostra volti sempre più fedeli anche per quanto riguarda i calciatori meno noti: già in PES 19, d'altronde, potevate notare l'estrema fedeltà nella realizzazione dei tratti somatici dei calciatori anche in squadre di medio-bassa classifica della nostra Serie A, giusto per fare un esempio.

PES 20 testimonial
Leo Messi e Ronaldinho, storici ex compagni ai tempi del Barcellona, sono due dei testimonial più importanti di PES 20.

PES 20: le squadre partner inserite nella demo E3

Già piuttosto chiaro, invece, quali saranno le squadre presenti nella demo: basandoci su quelle inserite nella versione prova E3, infatti, è ampiamente pronosticabile trovarsi di fronte almeno a squadre come Arsenal e Barcellona, a cui si aggiungono le sudamericane Boca Juniors, River Plate, Flamengo e Palmeiras. Per quanto riguarda le nazionali, invece, spazio ad una Francia completamente licenziata. Ci saranno anche le PES Legend, guidate da top player e rappresentanti del brand come David Beckham. Probabile che, di qui al rilascio della demo definitiva, altre squadre si possano aggiungere attingendo al novero di partner del titolo, che si preannuncia più esplosivo che mai.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.