MotoGP Assen: arriva il 'Diablo' Quartararo, deludono Dovizioso-Rossi

Fabio Quartararo non smette mai di stupire e conquista la terza pole position stagionale. In prima fila Maverick Vinales e Alex Rins. Deludono le Ducati: 7° Petrucci e 11° Dovizioso. Un'altra qualifica da dimenticare anche per Rossi 14°.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nel sabato di MotoGP ad Assen Fabio Quartararo colleziona la terza pole stagionale in sella alla Yamaha M1 del team satellite. Il rookie francese conferma di poter essere uno dei grandi protagonisti del prossimo decennio di Motomondiale, il prossimo step sarà non perdere posizioni alla partenza, o quantomeno limitare il danno. Il pilota Petronas SRT porta a casa anche il record del circuito strappato a Valentino Rossi. In prima fila 'El Diablo' verrà affiancato da Maverick Vinales, veloce sul giro secco sin dal venerdì, e dalla Suzuki di Alex Rins.

Seconda fila formata da Marc Marquez, Joan Mir e Cal Crutchlow, ma sul passo gara il Cabroncito potrà alzare l'asticella delle sue prestazioni in sella alla Honda RC213V. La miglior Ducati in griglia è la GP19 di Danilo Petrucci che partirà dalla settima piazza, mentre Andrea Dovizioso deve accontentarsi della 11esima posizione. Le Ducati non riescono a brillare su un circuito tradizionalmente poco favorevole, ma occorre cavare un coniglio dal cilindro magico per non perdere terreno dal gruppo di testa.

Delusione anche nel box di Valentino Rossi che si ritrova sconfinato in quinta fila a sgomitare con il nocciolo duro del gruppo alla partenza, con tutti i rischi del caso. Resta da capire cosa non va nel setting della sua M1, considerando che in prima fila ci sono ben due Yamaha. Già da stasera si studieranno soluzioni rivoluzionarie per la gara di domani. Gara tutta in salita anche per Andrea Iannone, dopo l'illusorio 6° tempo del venerdì.

  1. Fabio Quartararo 1'32"017
  2. Maverick Vinales 1'32.157
  3. Alex Rins 1'32.458
  4. Marc Marquez 1'32.731
  5. Joan Mir 1'33.085
  6. Cal Crutchlow 1'33.228
  7. Danilo Petrucci 1'33.282
  8. Takaaki Nakagami 1'33.295
  9. Franco Morbidelli 1'33.314
  10. Jack Miller 1'33.323
  11. Andrea Dovizioso 1'33.692
  12. Pol Espargarò 1'33.762

MotoGP, la cronaca della Q2 ad Assen

14:49 - Quartararo davanti con un 'monster-time' di 1'32"017

14:47 - Vinales in pole con il crono di 1'32"1

14:44 - Cambio di moto per Maverick Vinales che probabilmente non vuole perdere il tempo per cambiare le gomme.

14:41 - 2° Quartararo a 53 millesimi da Rins, 3° Vinales a 194 millesimi.

14:40 - Alex Rins piazza subito il miglior crono in 1'32"4 seguito da Marc Marquez a due decimi

14:37 - Dovizioso e Petrucci montano la media all'anteriore, doppia soft per Quartararo e Vinales

MotoGP, Rins e Pol Espargarò accedono in Q2

Alex Rins stramerita l'accesso alla Q2 firmando un signor crono in 1'32"710. Il pilota spagnolo rispetta il pronostico e sfrutta tutta l'agilità della sua Suzuki GSX-RR per incunearsi tra le curve del circuito di Assen, dove la potenza del motore ha un ruolo secondario rispetto al telaio. A guadagnarsi la seconda posizione utile per la Q2 è la KTM di Pol Espargarò che ferma le lancette in 1'33"170, confermando l'ottimo stato di salute della moto austriaca.

Sfortunato Pecco Bagnaia che partirà dalla 13esima posizione in griglia, mancando l'accesso alla Q1 per soli 50 millesimi. 14esima finestra in griglia per Valentino Rossi che, dopo essersi visto annullato il suo miglior giro nelle FP3, non è riuscito a migliorare il feeling con la M1. Il Dottore è tornato ai box chiedendo di conservare la prima moto, ma sostituendo la gomma media con la soft. Una scelta che non ha premiato il campione di Tavullia.

A chiudere la quinta fila ci sarà l'Aprilia di Aleix Espargarò, mentre delude le attese Andrea Iannone che, dopo il sesto miglior tempo del venerdì, partirà ancora una volta dall'ultima fila. Il pilota di Vasto lamenta problemi di grip e di stabilità in frenata, su cui si proverà a prendere provvedimenti in vista della gara di domani.

  1. Alex Rins
  2. Pol Espargarò
  3. Francesco Bagnaia
  4. Valentino Rossi
  5. Aleix Espargarò
  6. Karel Abraham
  7. Miguel Oliveira
  8. Johann Zarco
  9. Hafizh Syahrin
  10. Andrea Iannone
  11. Tito Rabat

14:22 - Rins e Bagnaia al comando, Aleix Espargarò a tre decimi dal tempo di Bagnaia.

Alex Rins pilota Suzuki
Alex Rins ad Assen

14:19 - Il Dottore rientra ai box e opterà per la doppia gomma soft.

14:17 - Secondo miglior tempo provvisorio per Pecco Bagnaia in 1'33"352

14:16 - Valentino Rossi monta la media all'anteriore e la soft al posteriore. Rins migliora il suo crono e scende a 1'32"797

14:14 - Alex Rins segna 1'33"148 che è giù un crono molto interessante.

14:09 - La temperatura dell'aria ha raggiunto i 30°C, in ottica gara la maggioranza dei piloti opterà per la media o la hard al posteriore. Intanto per le qualifiche spazio alla Soft al posteriore.

14:04 - L'ultima sessione di prove libere vede ancora al comando le due Yamaha di Fabio Quartararo e Maverick Vinales. In difficoltà Valentino Rossi che manca di stabilità in sella alla sua M1.

MotoGP, il riassunto prima delle qualifiche

Il week-end di MotoGP al TT Assen Circuit si apre con una brutta notizia: l'incidente in curva 7 di Jorge Lorenzo che lo costringe a dare forfait e tornare a Lugano, dove si sottoporrà a vari trattamenti per cercare di tornare disponibile per la gara di Brno, in programma il 4 agosto. Il maiorchino ha riportato la frattura ‘stabile’ della vertebra T6 e un’altra ‘trabecolare’ alla vertebra T8. Repsol Honda ha deciso di non sostituirlo con il collaudatore tedesco Stefan Bradl, che potrebbe saltare anche il Sachsenring, in quanto impegnato pochi giorni dopo alla 8 Ore di Suzuka, una competizione molto sentita dai costruttori giapponesi.

Nelle sessioni di prove libere che contano per l'accesso diretto alla Q2, Fabio Quartararo e Maverick Vinales si confermano tra i più veloci sul giro secco. Il rookie francese del team Petronas SRT ferma il cronometro a 1’32″471 e sancisce il nuovo record del circuito finora detenuto da Valentino Rossi (1’32″627). Il campione di Tavullia aveva concluso le FP3 centrando il quinto miglior crono, ma il suo giro cronometrato è stato poi annullato, in quanto ha superato il limite in curva 18 con entrambe le ruote della sua Yamaha M1, quindi si vede costretto a dover passare per la Q1.

Nella top-10 ci sono le tre Honda di Marc Marquez, Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami, le Ducati ufficiali di Danilo Petrucci, Andrea Dovizioso e Jack Miller. Dentro anche Franco Morbidelli, mentre resta fuori la Suzuki di Alex Rins che andrà a giocarsela nel primo round di qualifiche, insieme a Valentino Rossi, Andrea Iannone e Pecco Bagnaia. Il pilota di Vasto, in sella all'Aprilia RS-GP, ha tenuto un buon venerdì di libere chiudendo in sesta posizione, il suo miglior risultato stagionale, senza però riuscirsi a riconfermare nelle FP3.

Valentino Rossi pilota Yamaha MotoGP
Valentino Rossi ad Assen

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.