Formula 1, Hamilton: "Ferrari veloce". Leclerc: "Vogliamo sorprendere"

Le parole dei piloti di Mercedes e Ferrari dopo il venerdì di prove libere al Red Bull Ring di Spielberg. Per sabato si prevede grande battaglia.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La prima giornata di prove libere della Formula 1 in Austria fanno pensare che questo potrebbe essere un weekend decisamente più interessante rispetto a quello in Francia. Infatti, Mercedes e Ferrari al Red Bull Ring sono apparse abbastanza vicine come prestazioni.

In parte c'era l'aspettativa di vedere la scuderia di Maranello maggiormente competitiva. La pista di Spielberg è particolarmente veloce, con dei rettilinei nei quali la SF90 può esprimere le proprie qualità migliori. Abbiamo già visto altrove che la monoposto rossa è la migliore nei rettifili, sia grazie al motore decisamente performante sia per come è stata concepita dal punto di vista aerodinamico. Charles Leclerc e Sebastian Vettel sperano di poter regalare la prima vittoria del 2019 alla Ferrari.

Tuttavia, non bisogna mai sottovalutare la Mercedes ovviamente. Lewis Hamilton e Valtteri Bottas sono avversari sempre difficili da battere. La W10 è la monoposto migliore nelle curve, in particolare in quelle a medio-bassa velocità dove riesce a far lavorare le gomme meglio della concorrenza e a recuperare ciò che perde sul dritto.

Sebastian Vettel nel box Ferrari Formula 1
Sebastian Vettel ha fatto un errore in FP2 e ci va cauto sul livello della Ferrari in Austria.

Formula 1, GP Austria 2019: le parole post-prove libere di Leclerc e Vettel

Leclerc ha chiuso la FP1 in quarta posizione, usando gomme medie (come Vettel) a differenza dei rivali della Mercedes. Poi nel pomeriggio di FP2 è fatto segnare il miglior tempo con pneumatici morbidi. Buoni anche i crono registrati sul passo con gomme soft. 

Il feeling è abbastanza buono - spiega Charles -, poi sicuramente le Mercedes quando si metteranno a posto saranno difficili da battere. Positivo aver fatto bene con le soft, è una delle prime volte nelle quali siamo più veloci della Mercedes con queste gomme. Dobbiamo restare concentrati. Se siamo dietro o davanti a loro? Preferisco dire ancora dietro, speriamo che ci sia una bella sorpresa sabato.

Vettel nella prima sessione di prove libere si è inserito in seconda posizione tra le due Mercedes, poi in FP2 ha chiuso solo ottavo a causa di un'uscita di pista mentre stava migliorando il suo tempo. Ha il potenziale per fare bene, anche se i crono effettuati con pneumatici hard nel pomeriggio non hanno impressionato. Forse la sua SF90 ha avuto qualche danneggiamento e non era perfetta.

Purtroppo non ho potuto utilizzare le soft per fare la simulazione di gara - dichiara Seb - ma comunque la macchina è a posto. Non so se siamo più vicini alla Mercedes qui, perché di solito nelle prove sembriamo più forti che in qualifica e in gara. Dobbiamo essere cauti. Stiamo provando tante cose per cercare di avvicinarci e speriamo di avere buone sensazioni sabato, migliorando rispetto ad oggi. L'uscita di pista? Nel pomeriggio era un po' più complicato guidare, forse per via delle condizioni. Per fortuna non ho avuto un grosso danno.

Valtteri Bottas sulla pista di Formula 1 in Austria
Incidente per Bottas nella FP2, ma il finlandese resta fiducioso

F1, i commenti di Hamilton e Bottas dopo la FP2

Hamilton leader al mattino e poi quarto nel pomeriggio, dove ha fatto ottimi tempi con gomme hard. Sul passo il cinque volte campione del mondo di Formula 1 è decisamente competitivo. Sabato in FP3 cercherà di sistemare alcuni dettagli della monoposto assieme al team.

La giornata è stata pulita per me - commenta Lewis - e non ci sono stati grandi problemi, anche se ho danneggiato un paio di volte l’ala anteriore sui cordoli, come tanti altri piloti. Ferrari e Red Bull sembrano veloci, in particolare la Ferrari. Sarà interessante vedere come andrà sabato. È una di quelle piste dove i tempi sono sempre molto vicini e piccoli dettagli fanno la differenza. Qui è possibile seguire le altre macchine, speriamo che anche le gomme siano resistenti.

Bottas terzo in FP1 e secondo in FP2, sessione di prove libere che ha concluso anticipatamente per essere andato a sbattere contro le barriere. La sua Mercedes si è danneggiata parecchio e dunque il finlandese non ha potuto proseguire il turno.

Ho perso il posteriore all'ingresso della curva - spiega Valtteri -, è stata un errore inatteso ed era tardi per recuperare. Questo pomeriggio c'è stato molto vento e purtroppo penalizza ogni errore in pista. Comunque abbiamo trovato la giusta configurazione per l'auto, siamo nella direzione giusta. In FP2 mi stavo sentendo molto meglio che al mattino, prima dell'incidente. Sono soddisfatto, ma anche altri team sono veloci.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.