Copa America, ride bene chi ride Peru-ltimo: Uruguay fuori ai rigori

La Blanquirroja elimina i ragazzi di Tabarez ai calci di rigore, decisivo l'errore di Suarez all'inizio della serie: in semifinale sarà Cile-Perù.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

È la Copa America dei calci di rigore. Anche l'ultimo quarto di finale si decide dagli undici metri. A festeggiare è il Perù, che elimina l'Uruguay, strafavorito alla vigilia. I calciatori della Blanquirroja non sbagliano neanche una conclusione dal dischetto, mentre per i ragazzi di Tabarez è fatale l'errore di Suarez.

Una maledizione, quella dell'Uruguay, che si era intuita anche guardando l'andamento della partita. Tre gol annullati alla Celeste, uno nel primo tempo e due nella ripresa: De Arrascaeta, Cavani e Suarez. Le loro urla sono rimaste strozzate in gola, sempe per fuorigioco. Il Var salva il Perù.

E ai calci di rigore ci pensa Gallese, che respinge la prima conclusione del Pistolero. Poi da lì in avanti non sbaglia nessuno: tutti in fila. Guerrero, Ruidiaz, Yotun, Advincula, Flores. Sono loro gli artefici dell'impresa. Il Perù vola in semifinale della Copa America 2019, dove incontrerà il Cile guidato da Reinaldo Rueda.

Perù in semifinaleGetty Images
Il Perù esulta al termine dei calci di rigore.

Copa America, Uruguay-Perù: la cronaca del match

Resta da decretare l'ultima semifinalista. A Salvador di Bahia si sfidano Uruguay e Perù. Sfida equilibrata in avvio, ma la difesa della Blanquirroja inizia a scricchiolare intorno al quarto d'ora, ma Suarez prima (pallonetto di testa) e Nandez poi (tiro respinto) non riescono a sfruttare le occasioni che gli si presentano.

Ma la più clamorosa arriva al minuto numero 24, con Cavani che è libero di appoggiare il pallone a porta vuota e invece lo spedisce altissimo sopra alla traversa. Disperazione di tutto l'Uruguay, a cominciare dal centravanti del PSG.

A dire il vero la Celeste il gol lo trova: a mettere il pallone in porta è De Arrascaeta, ma l'azione è viziata da un fuorigioco iniziale di Nandez. La bandierina si alza e la rete viene annullata. Altre due chance prima di andare negli spogliatoi, una per parte: prima Guerrero, stoppato in scivolata da Gimenez, poi Cavani, che trova sulla sua strada l'uscita puntuale di Gallese.

La ripresa

Il Perù approccia meglio al secondo tempo, allora Tabarez cambia uomini e disposizione tattica. Fuori Nandez, dentro Torreira. E al primo pallone toccato, seppur in modo totalmente involontario, l'ex Sampdoria fa partire un'azione da gol, che però viene sciupata malamente da Godin. Fotocopia del primo tempo, in quella circostanza però era stato Cavani a spedire fuori.

Il Matador però si prende la rivincita e, all'ennesima volta a tu per tu con Gallese, alza il pallone e lo manda in rete. Neanche il tempo di esultare che la bandierina si alza nuovamente: posizione di fuorigioco al momento della partenza dell'attaccante. Secondo gol annullato all'Uruguay dopo il check del Var.

La formazione di Gareca capisce il pericolo e alza il muro. Due linee molto corte tra difesa e centrocampo, cercando di creare densità e chiudere tutti gli spazi agli avversari. La maledizione continua: altro gol, altro fuorigioco dell'Uruguay. Stavolta a segnare era stato Suarez sul perfetto assist di Caceres. Niente da fare però, si resta sullo 0-0.

Il muro del Perù resiste anche ai sette minuti di recupero decretati dal signor Sampaio. Tre delle quattro semifinali terminano senza gol, anche stasera servono i calci di rigore per decretare una vincitrice. Non ne sbaglia nemmeno uno il Perù, decisivo invece l'errore di Suarez in apertura di serie. Blanquirroja in semifinale contro il Cile, Uruguay a casa.

Il tabellino

Uruguay-Perù 0-0 (4-5 d.c.r.)

Uruguay (4-4-2): Muslera; Caceres, Gimenez, Godin, Gonzalez; Bentancur, Nandez (57' Torreira), Valverde (97' Stuani), De Arrascaeta; Cavani, Suarez. All. Tabarez.

Perù (4-2-3-1): Gallese; Advincula, Zambrano, Abram, Trauco; Tapia, Yotun; Carrillo (75' Gonzalez), Cueva (85' Ruidiaz), Flores; Guerreiro. All. Gareca.

Arbitro: Sampaio (BRA)

Ammoniti: Godin (U), Zambrano (P), Cueva (P), Valverde (U).

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.