Messi: "Il pallone sembra un coniglio. Assurdo giocare in campi così"

L'argentino parla dopo la vittoria sul Venezuela e mette il Brasile nel mirino: "Loro hanno il pubblico dalla loro, ma noi stiamo bene".

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dopo la vittoria dell'Argentina sul Venezuela, Leo Messi si è presentato davanti ai media e ha messo in chiaro di aver già messo nel mirino la prossima partita contro il Brasile.

È difficile dire chi sia il favorito tra Argentina e Brasile. Loro però giocheranno in casa, avranno il supporto della loro gente. Noi arriviamo bene a questa partita, dobbiamo essere concentrati.

L'argentino ha evidenziato lo stato di forma mostrato dalla nazionale albiceleste contro il Venezuela:

La squadra è stata molto solida in ogni momento, abbiamo giocato una partita equilibrata e in difesa non abbiamo mai corso problemi. Personalmente il mio livello non è il massimo, non sto giocando come mi aspettavo.

Messi ha attribuito ha dato grande merito a Scaloni:

C'è un gruppo di ragazzi molto valido, anche oltre il calcio. A livello umano, è stato messo insieme un gran bel gruppo. Il ct lo vedo molto unito al suo team tecnico e con noi. Abbiamo un obiettivo comune e andiamo tutti avanti di pari passo.

In conclusione Messi ha criticato lo stato del campo:

I terreni sono davvero messi male, non favoriscono il buon gioco. Sono in cattive condizioni ed è un peccato. La palla sembra un coniglio, è difficile controllarla, non è normale che la Copa America si giochi in campi del genere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.