Roma, l'addio di Balzaretti: "Sono nato a Torino, ma mi sento romano"

La lettera d'addio di Federico Balzaretti.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

In casa Roma si registra un altro addio. Dopo quelli struggenti di Daniele De Rossi e Francesco Totti, saluta ufficialmente il club giallorosso anche Federico Balzaretti, che ormai da settimane non compariva più all'interno dei quadri dirigenziali.

L'ex terzino se ne va dopo un'avventura trascorsa tra campo e scrivania durata bene sette anni. Sul sito ufficiale della Roma è stata pubblicata una lunga lettera scritta proprio da Balzaretti: 

Ciao Roma, in questo momento ho il groppo in gola. Tra le emozioni contrastanti, ora prevale un sentimento di tristezza e commozione, perché finisce qui la mia avventura nel Club che ho amato e che amo follemente dal primo giorno in cui ho vestito la maglia giallorossa.

Vi ho scelti perché Roma è passione, Roma è una sfida, Roma ti fa diventare uomo. Perché Roma è Unica. Dopo sette anni, voglio dire grazie alla gente di Roma per come ha accolto me e la mia famiglia, ai nostri tifosi che mi hanno saputo apprezzare come calciatore prima e come dirigente dopo, ma soprattutto come persona innamorata della propria squadra. Anche chi non è romano può rappresentare Roma: sono nato a Torino, ma mi sento romano e romanista nel profondo.

Di seguito la lettera integrale. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.