Serie A, Napoli: nuova maglia 2019/2020 con effetto camouflage pixel

La trama a pixel e gli ampi inserti bianchi sono i dettagli principali della nuova maglia del club partenopeo per la stagione 2019/2020.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Mentre continuano le trattative di mercato per rafforzare la squadra agli ordini di Carlo Ancelotti, il Napoli ha presentato oggi ufficialmente la nuova maglia da casa per la stagione 2019/2020: parziale rivoluzione grafica, rispetto alle ultime stagioni, e il ritorno del bianco con ampi inserti laterali.

La maglia, firmata Kappa, si fa notare subito per la fascia bianca su spalle e maniche, e che prosegue anche sui fianchi, con bordo blu scuro sul colletto modello "alla coreana". L'azzurro rimane il colore dominante, e viene declinato con un trama a effetto pixel su toni chiaro-scuri, che movimentano un po' il design complessivo.

La nuova maglia del Napoli fa parte del modello Kappa - Kombat 2020 e ampio spazio come sempre verrà riservato agli sponsor, con i marchi Lete (davanti) e Kimbo (retro) confermati, ai quali si aggiunge il marchio di MSC Crociere sul fronte, in sostituzione di Garofalo.

Napoli, nuova maglia con effetto camouflage e inserti bianchi
Lo Stadio San Paolo pronto ad accogliere il nuovo Napoli 2019/2020

Serie A, Napoli: la nuova maglia 2019/2020 con effetto pixel

Come confermato anche dall'azienda Kappa, molta attenzione è stata riservata alla tecnologia: la maglia è realizzata con il principio tecnico dello "stop stopping", la funzione anti-trattenuta che ha rivoluzionato le divise da calcio negli ultimi anni e che proprio Kappa aveva introdotto alcuni anni fa per uno dei suoi modelli "Kombat".

Il logo Kappa in bianco e lo stemma del Napoli completano il fronte della maglia, con un bottone centrale a chiudere il colletto. Il logo dello sponsor tecnico si ritrova anche sulle maniche in colore blu navy, stesso colore previsto per nome e numero sulla schiena (ma è possibile che, per motivi cromatici, si preferisca poi il bianco).

L'inserimento di inserti bianchi così ampi sulla nuova maglia del Napoli è un dettaglio curioso che torna dopo molti anni. Le ultime volte erano state con la maglia firmata Nike nella stagione 1997/98 e con quella "modello Argentina" firmata Diadora, nella stagione 2002/03. Per contro, la trama a pixel è un interessante similitudine con la nuova veste grafica dello Stadio San Paolo, dopo l'intervento di riseggiolatura, e rappresenta un ulteriore binomio fra tifosi e club in vista di una stagione che il Napoli vorrà vivere da protagonista.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.