Copa America, Brasile avanti a fatica: 4-3 al Paraguay dopo i calci di rigore

Nonostante la superiorità numerica ottenuta a inizio ripresa i verdeoro non riescono a sbloccare il risultato. Dagli 11 metri è decisivo Gabriel Jesus.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Si riparte da una conferma, si riparte da una certezza. Anche se con enorme fatica. I quarti di finale della Copa America 2019 si aprono con la vittoria del Brasile padrone di casa sul Paraguay. Il successo arriva però solo ai calci di rigore (4-3, decisivo Gabriel Jesus), benché gli ospiti fossero rimasti in 10 a inizio ripresa. La partita, specie nel primo tempo, è stata giocata a ritmi bassi, con i verdeoro che hanno faticato più del previsto a creare occasioni da gol.

Il commissario tecnico Tite ha schierato i suoi con il 4-2-3-1 con Gabriel Jesus, Coutinho ed Everton dietro a Firmino che agiva come unica punta. Il cervello del centrocampo doveva essere Allan, mentre gli ex "italiani" Marquinhos e Thiago Silva, al centro della difesa, avevano il compito di coprire Allison, ancora imbattuto in questo torneo.

Il piano di gioco del Paraguay è chiaro fin dai primi minuti: pressing asfissiante su Coutinho e marcatura quasi a uomo (e fissa) su Arthur e Allan, con i centrali brasiliani costretti a effettuare lanci lunghi (spesso imprecisi) per provare a innescare gli esterni. In attacco Almiron corre a tutto campo per alternare il pressing sui centrali di difesa e di centrocampo. E così, tatticamente, il Paraguay, dopo aver messo in difficoltà l'Argentina di Messi (fermata sull'1-1) nella fase a gironi della Copa America, crea più di qualche grattacapo anche ai verdeoro.

Nei quarti della Copa America Arthur è stato pressato a uomo dai paraguaiani
Il pressing su Arthur in Brasile-Paraguay quarti di finale della Copa America

Copa America, Brasile-Paraguay: l'incontro

Il Brasile in realtà riesce a creare una clamorosa palla gol già al 4', con Firmino che, però, da ottima posizione spreca, facendosi ipnotizzare da Fernandez. Chi si immagina una partita ricca di palle gol viene deluso, con il Brasile che fa fatica a creare gioco a causa della pressione del Paraguay e frenato anche dalla paura di subire qualche contropiede pericoloso come successo al 29', quando Derlis Gonzalez indirizza il pallone verso la porta difesa da Allison che però è attento.

A inizio ripresa l'episodio che spacca in due la partita: al 54' Firmino è lanciato a rete ma, dopo un contatto con Balbuena, cade a terra. Per l'arbitro è rigore con ammonizione per il difensore paraguaiano. Dopo un lunghissimo controllo al VAR la decisione viene cambiata due volte: il fallo era fuori area (quindi punizione dal limite) ma da rosso. Il Paraguay si ritrova così a giocare in 10 per quasi tutto il secondo tempo. Gli ospiti sono così costretti ad abbassare il baricentro e a concedere diverse occasioni al Brasile che riesce con facilita ad arrivare al limite dell'area di rigore, dove sbatte poi però nela difesa avversaria.

Al 61' ci prova quindi Dani Alves, con una conclusione da fuori che esce di poco. Al 70' lo imita Arthur, ma la sua conclusione viene respinta da un ottimo intervento di Fernandez. Clamorosa l'occasione che capita a Gabriel Jesus al 74', con l'attaccante del Manchester City che spara fuori da posizione ravvicinata. La pressione del Brasile aumenta di minuto in minuto, Firmino al 76' spreca di testa. Al 90' è Fernandez a esaltarsi su un altro colpo di testa, da posizione ravvicinata, sempre di Firmino. Al 91' ci prova Willian dal limite ma colpisce il palo. Quella l'ultima occasione prima del fischio finale che manda le squadre direttamente ai rigori.

La sfida finisce ai calci di rigore

Dagli 11 metri il primo a presentarsi è Gomez, ma Allison è reattivo e gli para la conclusione. Per i padroni di casa calcia Willian, che invece la butta dentro. Il Paraguay pareggia momentaneamente con Almiron, prima di ritrovarsi sotto per la rete di Marquinhos. Il terzo rigore per il Paraguay lo tira Valdez, che fa 2-2, ma Coutinho fa il 3-2. Pareggiano ancora gli ospiti con Rojas, con Firmino che sbaglia il suo rigore (fuori) e lascia il risultato sul 3-3. Il Paraguay ha l'occasione di portarsi quindi in vantaggio, ma Gonzalez si fa prendere dall'emozione e calcia fuori. L'ultimo rigore lo tira quindi Gabriel Jesus (aveva sbagliato contro il Perù), che segna e porta il Brasile in semifinale della Copa America.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.