Dani Ceballos, messaggio al Real Madrid: "Non voglio che mi vendano"

Lo spagnolo ha parlato dopo la semifinale vinta contro la Francia: "Resto per diventare un giocatore importante". Ma Zidane avrebbe chiesto la sua cessione.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dani Ceballos è uno dei giocatori del momento. La stellina del Real Madrid sta letteralmente incantando agli Europei under 21, manifestazione nella quale la Rojita ha appena strappato il pass per l'approdo alla finalissima, che si giocherà nel prossimo weekend. Le sue giocate hanno fatto stropicciare gli occhi alle migliaia di appassionati intenti, in questi giorni, ad affollare le tribune degli stadi italiani, ma anche agli scout che Ceballos lo stanno seguendo da molto tempo. Il giocatore, di recente, è stato tentato da molte proposte, messo al centro di voci di mercato che lo vedrebbero sacrificato per per permettere alle Merengues di portarsi a casa un cospicuo gruzzoletto.

Tra le tante pretendenti c'è, o forse sarebbe meglio dire che c'è stato, anche il Milan: dalle parti di via Aldo Rossi il nome del centrocampista andaluso è stato collocato ai primi posti di una lunga lista di papabili rinforzi. Uno con le sue caratteristiche avrebbe fatto molto comodo a Marco Giampaolo e, vedendolo muoversi in campo, non è difficile capirne i motivi. Dani gioca con grande eleganza ma anche concretezza, abbina qualità e quantità in misura bilanciata e, soprattutto, ha grandissima attitudine a dettare i tempi di gioco, una caratteristica che i rossoneri stanno ricercando da tempo.

Italia ma non solo: lo spagnolo piace anche in Inghilterra, dove Jurgen Klopp avrebbe fatto carte false per allenarlo. Invece, molto probabilmente, alla luce delle ultime prestazioni avrebbe deciso di giocarsi un'ultima opportunità al Real Madrid. Questo, almeno, è ciò che vorrebbe Ceballos, intercettato dai microfoni e dalle tv iberiche nell'immediato postpartita della larga e convincente vittoria per 4-1 sulla Francia. Le sue dichiarazioni sono state riprese e subito rilanciate, perché certificano la presa di posizione definitiva per un ragazzo che, in un modo o nell'altro, ha deciso di ritagliarsi un ruolo importante all'interno dei Blancos.

Dani Ceballos in azione con il Real Madrid
Dopo le dichiarazioni criptiche degli scorsi giorni sul proprio futuro, Dani Ceballos ha pronunciato parole d'amore per il Real Madrid: il centrocampista cresciuto nel Betis si augura di rimanere nella capitale spagnola per diventare una pedina importante in chiave rinnovamento

Real Madrid, Dani Ceballos non molla: "Rimango per diventare un giocatore importante"

Parole d'amore per una squadra che, di fatto, non lo ha mai veramente valorizzato. Eppure Dani Ceballos, come riportato da Mundo Deportivo, pare avere le idee molto chiare:

Non voglio lasciare il Real Madrid. Il mio obiettivo è di diventare un giocatore importante per la squadra: sono convinto che il prossimo sarà un grande anno.

Quest'ultimo concetto lo aveva già espresso pochi giorni fa, in seguito alla goleada che le Furie Rosse avevano riservato alla malcapitata Polonia. In quell'occasione però delle Merengues non si era fatta menzione. Ma anzi, proprio il tono vago e quasi rassegnato utilizzato dall'ex baby prodigio del Betis aveva fatto intendere che la separazione dal Real Madrid fosse solo questione di settimane.

Va capita però quale sia la sua posizione nel pensiero di Zinedine Zidane. Secondo quanto trapelato da fonti spagnole, il tecnico francese avrebbe incluso Ceballos in quella lista di giocatori da cedere per fare cassa e, alla fine della scorsa stagione, glielo avrebbe anche comunicato di persona. Il centrocampo al momento sembra abbastanza ingolfato, visto che allo storico trio verrà aggiunto almeno un altro interprete top (Pogba è il nome caldo, ma piacciono anche Eriksen e Fabian Ruiz), quindi è probabile che le buone intenzioni non vengano seguite dai fatti.

Sicuramente la sua valutazione è molto alta: pagato quasi 17 milioni di euro nella sessione estiva di mercato del 2017, in due anni con i Blancos è riuscito a mettere assieme solo 56 presenze condite da 5 gol e 2 assist, un bottino decisamente misero se consideriamo le premesse con le quali era arrivato a Valdebebas. Ma Euro 2019 potrebbe aiutarlo a dare un colpo di spugna definitivo al recente passato, permettendogli di progettare seriamente il proprio destino. Un futuro che Ceballos, al momento, non vede ancora lontano dal Santiago Bernabeu.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.