Idea referendum su San Siro: i milanesi decideranno sulla demolizione?

Potrebbero essere i cittadini ad avere l'ultima parola sullo stadio di Inter e Milan. La proposta del presidente del Municipio 7, Marco Bestetti.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dopo il botta e risposta tra il presidente del Milan Paolo Scaroni e il sindaco di Milano Beppe Sala, il potere decisionale potrebbe spostarsi tra i cittadini. La questione relativa alla demolizione di San Siro è pronta a chiamare in causa direttamente i milanesi: l'ultima idea è quella di un referendum che coinvolga gli abitanti del capoluogo lombardo, a cui affidare l'ultima parola sul futuro dello stadio.

La proposta è stata lanciata da Marco Bestetti, presidente del Municipio 7. In questo modo, i cittadini maggiormente interessati alla questione potranno prendere la propria decisione anche sulla base di fattori contingenti, come cementificazione dell'area, traffico, benefici commerciali ed impatto sulle zone residenziali circostanti.

Per passare dalle parole ai fatti, sono necessarie 15mila firme da presentare al Comune di Milano. Una volta raccolte le adesioni, l'ipotesi del referendum cittadino passerà allo step successivo. Nel frattempo, proseguono le attività congiunte di Inter e Milan, in stretto contatto con l'amministrazione comunale per arrivare ad un punto di contatto e far avanzare il progetto del nuovo impianto.

San Siro, demolizione o no? La decisione potrebbe essere affidata ad un referendum cittadino
San Siro, demolizione o no? La decisione potrebbe essere affidata ad un referendum cittadino

Demolizione di San Siro, si passa al referendum cittadino?

I cittadini maggiormente interessati sono i residenti nell'area dell'eventuale costruzione. Il nuovo stadio occuperebbe un'area del vecchio palazzetto crollato nel 1985, su cui è stato costruito un parco. Inoltre, la vicinanza con la zona residenziale di via Tesio metterebbe a dura prova la viabilità durante e dopo i lavori. Preservare San Siro è l'ipotesi verso cui naviga Bestetti, che si fa portavoce dei milanesi del Municipio 7:

I sondaggi dicono che il 70% dei milanesi è contrario alla demolizione di San Siro. Presenteremo una proposta di quesito referendario al collegio dei garanti, raccoglieremo le 15mila firme e daremo potere decisionale ai cittadini. È giusto che siano loro ad avere l'ultima parola. Io credo che sia necessario ristrutturare il vecchio stadio, senza abbatterlo per far posto ad una nuova struttura.

I prossimi step

A breve, però, Inter e Milan si presenteranno nelle stanze del Comune di Milano per esporre uno studio di fattibilità relativo al nuovo stadio, al quale un gruppo di lavoro congiunto sta lavorando da circa 8 mesi.

Dopo la consegna del progetto, l'amministrazione comunale convocherà la Conferenza di Servizi: nell'arco di 90 giorni, bisognerà decidere se si tratta di un progetto di interesse pubblico o meno. Nel caso in cui si verifichi il primo esito, i due club dovranno designare gli architetti a cui affidare sia la direzione dei lavori sia la parte edilizia relativa all'impianto.

Vota anche tu!

Demolizione di San Siro per fare spazio ad un nuovo impianto: è la scelta giusta?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.