Le parole di de Ligt: "Da piccolo volevo essere Cristiano Ronaldo"

L'intervista risale a un mese fa, ma la dice lunga sulla stima del difensore olandese nei confronti di CR7: "La prima prima maglietta era la sua".

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il nodo resta l'ingaggio nella trattativa con la quale la Juventus vorrebbe portare Matthijs de Ligt a Torino, ma di indizi riguardo un buon esito dell'operazione continuano ad arrivare. Ci ha pensato lo stesso difensore olandese a strizzare l'occhio al club bianconero con largo anticipo, in particolare a Cristiano Ronaldo, che nell'ultimo scontro in Nations League aveva provato un primo approccio per convincerlo a scegliere la Juventus.

Ecco, prima di quella sfida (circa un mese fa), era arrivato un grande attestato di stima da parte di de Ligt nei confronti di CR7. Queste le sue parole, risalenti a circa trenta giorni fa, riportate dal portale Voetbal International:

Recentemente, quando ho cenato con i miei compagni di calcio d'infanzia, abbiamo ricordato che volevo sempre essere Cristiano Ronaldo quando giocavamo in giardino. Questo è stato soprattutto nel suo periodo in cui lui giocava per il Manchester United. La mia prima maglietta da calcio era proprio la sua. Ne abbiamo parlato perché quella cena l'abbiamo si era tenuta subito dopo le partite con la Juventus, in cui avevo dovuto affrontare dei duelli proprio con Ronaldo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.