PSG, si avvicina Milinkovic-Savic: offerti 75 milioni alla Lazio

Prove di intesa tra il serbo e Leonardo, suo grande estimatore. Lotito non si schioda dalla richiesta di 100 milioni, ma il valore del calciatore è sceso rispetto a un anno fa.

7 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

In una delle ultime immagini stagionali che lo ritraggono prima del definitivo "rompete le righe" di fine anno, si vede un Sergej Milinkovic-Savic bello sorridente festeggiare con la Coppa Italia in mano. La Lazio aveva appena battuto l'Atalanta all'Olimpico grazie proprio a una sua rete da subentrato, arrivata una manciata di minuti in seguito alla decisione di Simone Inzaghi di mandarlo in campo per provare a stappare una partita bloccata fino a quel momento. La sua inzuccata è valsa un altro trofeo per l'era Lotito e, adesso, il centrocampista serbo sembra aver raggiunto la maturità definitiva per rimettersi in gioco da qualche altra parte. I biancocelesti stanno pensando di venderlo e non ci dovrebbero essere molti problemi a monetizzare sul mercato uno dei centrocampisti più dominanti della Serie A.

Il futuro di Milinkovic-Savic potrebbe però probabilmente svilupparsi lontano dal Belpaese: da quando Leonardo è tornato al PSG, la società francese ha deciso di rinnovare le avances verso il numero 21 laziale su suggerimento proprio del dirigente brasiliano, uno dei suoi più grandi estimatori. Questo perché a Parigi cercano nuovi centrocampisti in grande quantità, all'interno di un processo di rinnovamento che probabilmente coinvolgerà tutta la rosa in maniera trasversale. Uno con le sue caratteristiche serve come il pane: il serbo porterebbe in dote quantità e qualità, peso, centimetri e - perché non - anche un discreto bottino in fase realizzativa.

Secondo le indiscrezioni rilanciate da Canal Plus, uno dei media di riferimento d'Oltralpe, la prima offerta recapitata in zona Formello toccherebbe i 75 milioni di euro circa, con Leonardo che da giorni avrebbe già intavolato una prima trattativa con Mateja Kezman, il manager del calciatore esploso definitivamente durante il Mondiale under 20 del 2015 vinto proprio dalla selezione balcanica. Il brasiliano ci aveva già provato con insistenza intorno allo scorso Ferragosto, quando si presentò da Lotito con una proposta da 120 milioni di euro rateizzabili in 4 anni che avrebbe portato Milinkovic-Savic al Milan, ma a quei tempi il giocatore arrivava da una stagione dominante e a Roma volevano subito tutti i soldi.

Milinkovic-Savic segna il gol decisivo in Coppa Italia
Il PSG si avvicina a grossi passi a Milinkovic-Savic: il centrocampista serbo potrebbe lasciare la Lazio e raggiungere il suo estimatore Leonardo per oltre 75 milioni di euro

Milinkovic-Savic verso Parigi: la Lazio abbassa le pretese

Oggi però le condizioni sono decisamente cambiate. Innanzitutto perché il giocatore non ha confermato le grandi cose fatte vedere nella stagione 2017/18, quando aveva trascinato la Lazio alle soglie della qualificazione in Champions League a suon di gol e giocate. In secondo luogo, anche la concorrenza per accaparrarselo è diminuita, nonostante la sua valutazione sia inevitabilmente scesa per i motivi di cui sopra, uniti al rinnovo di contratto che prevede - in caso di un'offerta da almeno 100 milioni di euro - un passo indietro da parte della società.

Una sorta di clausola rescissoria non scritta ma stabilita tra due parti che si stimano e che non vogliono farsi del male a vicenda: in tal senso il PSG ha cominciato a lavorare ai fianchi i biancocelesti, mettendo sul piatto una prima proposta da 55 milioni di euro e poi, in rapida sequenza, alzando la posta a 75. Lotito sta cominciando a pensarci: il numero uno del club sa che finalmente, qualora accettasse questi soldi, potrebbe mettere su un progetto tecnico di alto profilo inserendo i vari tasselli mancanti richiesti da Inzaghi prima di accettare la riconferma in panchina.

Dai rumours raccolti di recente pare che l'accordo si possa trovare nel momento in cui il PSG dovesse alzare la posta di una decina di milioni, visto quanto sia impensabile sperare di racimolare i 140 di un anno fa. Il presidente ha sempre fatto confronti con i maggiori movimenti europei, non ultimi quelli che hanno portato Eden Hazard e Luka Jovic al Real Madrid, ma le valutazioni vanno ponderate anche considerando il contesto in cui il giocatore in questione va a inserirsi e il momento che sta passando. In tal senso, Lotito ha spesso citato Paul Pogba, col quale Milinkovic-Savic avrebbe potuto giocare qualora l'assedio del Manchester United fosse andato a buon fine.

L'impressione che filtra è comunque quella di un SMS probabile partente: dopo quattro stagioni e oltre 160 presenze è arrivato il momento di provare un salto di qualità ulteriore, come pare abbia già comunicato di voler fare lo stesso calciatore. La Lazio si sta guardando intorno e proverà a rilanciare al rialzo fino a quando potrà, ma questa volta Leonardo - dopo anni di inseguimenti e porte sbattute in faccia - potrà finalmente abbracciare uno degli obiettivi di mercato più seguiti negli ultimi tempi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.