MXGP, Germania: Tony Cairoli è out e Tim Gajser prende il largo

Il pilota della Honda è sempre più leader del campionato. Lo sloveno ha approfittato dell'assenza del siciliano e ha fatto doppietta.

Tim Gajser in volo con la sua Honda

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il campionato MXGP sta lentamente incamminandosi verso la Slovenia lasciando le calde strade della Sicilia di Tony Cairoli. Tim Gajser, infatti, è sempre più leader del Mondiale, complice anche un infortunio rimediato dal fuoriclasse di Patti nel precedente GP in Lettonia.

Cairoli ha, infatti, riportato la lussazione della spalla destra e ha dovuto dare così forfait in Germania. Stessa sorte anche per l'altro big della KTM, il campione del mondo in carica Jeffrey Herlings, che dopo aver vinto una manche in Lettonia nonostante una micro-frattura al piede destro ha dovuto alzare bandiera bianca per il dolore.

Stagione davvero sfortunatissima per Herlings che dopo aver saltato le prime gare a causa di una frattura al piede ha rimediato un altro infortunio che lo terrà ancora una volta lontano dalla pista per qualche gara.

Tony Cairoli sul podio
Tony Cairoli è sempre più lontano dal 10° titolo

MXGP, Gajser senza rivali vince facile

In Germania tutto semplice o quasi per il leader del Mondiale Tim Gajser. In Gara-1 scattato subito alla grande dal cancelletto lo sloveno ha preso il largo trascinandosi alle spalle Seewer e Lieber.

Per lo sloveno solo un piccolo brivido verso metà gara quando è caduto, ma rialzatosi immediatamente è riuscito a tenere addirittura la prima posizione difendendola dall'attacco di Seewer. Nel finale caduta per Lieber che in quel momento era secondo alle spalle di Gajser. A completare così il podio con lo sloveno ci hanno pensato nell'ordine Tonus e Seewer.

Decisamente più semplice la seconda manche per Gajser che ha dominato dall'inizio alla fine la gara non mettendo mai in dubbio la propria leadership. Il rider sloveno grazie a questa doppietta ha portato ad 83 i punti di vantaggio su Tony Cairoli che ora vede sempre più lontana la tabella rossa.

Alle spalle del pilota della Honda in Gara-2 si sono piazzati Jonass e Tonus. Brutta caduta al via, invece, per Febvre che però è riuscito comunque a risalire sino alla dodicesima piazza. Buona gara per Ivo Monticelli, primo degli italiani al traguardo, decimo.

Ricordiamo che oltre Cairoli e Herlings la MXGP in questa gara è stata orfana anche di Lupino che si sta riprendendo da un bruttissimo infortunio e Desalle, anche lui uscito malconcio dall'ultimo GP. Insomma per Gajser, in questo momento, la strada verso il Mondiale sembra decisamente in discesa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.