Europei U21, la Germania vince il Girone B. Danimarca seconda

I tedeschi pareggiano 1-1 contro l'Austria e passano con 7 punti. Meraviglioso il gol di Waldschmidt. Danesi secondo ma con una differenza reti peggiori rispetto all'Italia.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La prima nottata può passare serena. L'Italia è ancora in corsa in questi Europei U21. La qualificazione degli Azzurrini dipenderà, come prevedibile, dalla partita fra Francia e Romania. Nel Girone B, infatti, la seconda ha sì gli stessi punti dell'Italia, ma con un peggiore differenza reti. La Danimarca ha infatti vinto 2-0 contro la Serbia. Al 51' il risultato era già quello finale. Con una rete in più i danesi avrebbero scavalcato gli italiani come attuale miglior seconda.

Passa senza soffrire la Germania, che vince il Girone B degli Europei U21 pareggiando 1-1 il mini derby con l'Austria. Meraviglioso il gol di Luca Waldschmidt, che con 5 gol (a segnato in tutte le partite giocate) è per distacco il miglior marcatore del torneo. Al momento ha infatti segnato ben due gol in più rispetto a Federico Chiesa che però potrebbe non giocare più.

Per l'Austria ha pareggiato, su calcio di rigore, Danso, centrale di difesa (in forza all'Augsburg) che si è messo in mostra in questi campionati Europei U21. La Germania, campione in carica, si dimostra così la candidata principale, probabilmente insieme alla Spagna, per la vittoria finale.

La Germania è in semifinale degli Europei U21
La Germania è in semifinale degli Europei U21

Europei U21, la Germania pareggia e passa. Danimarca vincente ma eliminata 

Alla Germania bastava il pareggio per assicurarsi il passaggio del turno e già dopo 14 minuti aveva messo la qualificazione in ghiaccio: merito di Waldschmidt, che con un siluro da circa 25 metri, ha infilato il pallone sotto l'incrocio. Un gol meraviglioso, probabilmente il più bello del torneo. L'Austria, che aveva ancora qualche velleità di qualificazione, non ha però staccato la spina ed è tornata in corsa con il rigore di Danso al 24' (fallo del portiere Nubel). Da quel momento i tedeschi provano a gestire, soffrendo solo al 34' quando Kalajdzic di testa ha messo in difficoltà Nubel. Al 44' ci prova Friedl con un bel tiro che esce però di poco, mentre al 45' è ancora Kalajdzic a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa che si infrange sul palo. Nella ripresa la Germania addormenta la partita e non permette agli austriaci di creare occasioni. L'unica vera palla gol è infatti di Amiri al 77' con una punizione che non inquadra la porta. Passa la Germania. E mostra ancora i muscoli.

Vota anche tu!

L'Italia passerà il turno?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Ha sicuramente più motivi di delusione rispetto all'Austria la Danimarca, che contro la Serbia ha dominato dall'inizio alla fine. Le occasioni create sono tantissime: al 9' Dreyer spreca calciando fuori, al 14' è Bruun Larsen a mancare la porta da ottima posizione. Al 21' arriva, meritato, il vantaggio di Bruun Larsen, ma il gol, paradossalmente, aumenta la pressione sui danesi: al 38' Radonjic sfiora il 2-0, ma il portiere serbo si salva in angolo con un grande intervento. Al 51' è Rasmussen, su azione d'angolo, a fissare il risultato sul 2-0. Alla Danimerca basterebbe un solo gol per scavalcare l'Italia come miglior seconda, ma la rete non arriva. Olsen spreca al 55' calciando fuori, al 58' annullato un gol ai danesi per fuorigioco. Questo l'episodio che spegne i danesi che si rivedono solo al 96', ancora con Rasmussen, che al 96' ha sul piede la palla del 3-0 ma la spara al lato. La Danimarca vince, sale a quota 6, ma deve arrendersi per la differenza reti. Ora il futuro dell'Italia dipende da Francia-Romania.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.