Inter, follie per Pepe: pronta un'offerta da 90 milioni per il Lille

Per l'esterno ivoriano, lanciato da Bielsa e consacratosi durante l'ultima stagione, i nerazzurri sono pronti a esporsi in maniera sostanziosa.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Quando un mese fa l'Inter ha comunicato ufficialmente l'arrivo di Antonio Conte, i tifosi nerazzurri hanno avuto la conferma che - da quel momento in poi - sarebbe stato lecito finalmente tornare a sognare. L'arrivo di un grosso big per la panchina viene visto come una sorta di garanzia per quella che sarà la prossima sessione di calciomercato, dove la dirigenza interista potrà finalmente tornare a operare senza la rigida morsa ai fianchi della UEFA.

Sia chiaro, non sono permesse spese pazze, ma accanto alla sempre attuale politica delle plusvalenze finalmente la società potrà cominciare a spendere ingenti somme anche a livello di cartellini. Il che, in parole povere, significa poter tornare a trattare profili di un certo tipo. Fino al 30 giugno si lavorerà esclusivamente sul bilancio, per chiuderne l'anno fiscale con entrate in attivo, in modo da presentarsi per l'ultima volta (si spera) ai controlli con il piano di rientro imposto dal settlement agreement definitivamente archiviato.

Per questo motivo il primo colpo di calciomercato in entrata sarà Stefano Sensi (il giovane Vergani, che andrà al Sassuolo, farà fare all'Inter una bella plusvalenza) e, sempre in virtù di ciò, gli affari legati a Edin Dzeko e Nicolò Barella sono finiti momentaneamente in stand-by. Poi, finalmente, si passerà all'artiglieria pesante: il primo innesto per il quale Suning ha l'intenzione di esporsi economicamente è quello di Nicolas Pepe, talento offensivo del Lille, una delle squadre rivelazione dell'ultima Ligue 1 nella quale, soprattutto grazie alle giocate dell'ivoriano, è arrivato un secondo posto che ha permesso a Les Dogues di qualificarsi per la fase a gruppi di Champions League.

Nicolas Pepe con il Lille: l'ivoriano è un obiettivo di mercato dell'Inter
Potrebbe esserci l'Inter nel futuro di Nicolas Pepe: per l'esterno offensivo ivoriano classe 1995 i nerazzurri sono pronti a mettere sul piatto tra i 75 e i 90 milioni di euro

L'Inter si butta su Pepe, la scoperta di Bielsa che sta incantando Lille

Pepe è un pallino dell'Inter di lunga data: secondo quanto riportato da France Football, nello scorso mese di aprile tra le parti ci fu già un sondaggio esplorativo concluso con una prima offerta da 60 milioni di euro messa sul piatto dai nerazzurri. La proposta venne rispedita al mittente, con Beppe Marotta pronto per tornare alla carica non appena il campionato si fosse concluso. I media francesi adesso riportano un sensibile rilancio al rialzo: secondo TF1 la società milanese si sarebbe spinta fino a 75 milioni di euro, mentre qualcuno parla addirittura di un'offerta shock pari a 90 milioni di euro.

Una cifra clamorosa, che però coi prezzi che girano non sembrerebbe nemmeno così fuori mercato, soprattutto se consideriamo la forte concorrenza di Atletico Madrid e Bayern Monaco sul giocatore. Pepe piace a mezza Europa e chi lo ha visto giocare non fatica a capirne i motivi: classe 1995, è figlio di genitori ivoriani ma nello stesso tempo - essendo nato e cresciuto in Francia - ha passaporto comunitario. Inoltre nell'ultima stagione con il Lille ha segnato 22 gol complessivi, corredandoli di 11 assist e tantissime giocate decisive.

Pepe piace molto ad Antonio Conte, che lo avrebbe indicato a Marotta come uno dei nomi preferiti nell'eventualità in cui il club decidesse di fare un investimento massiccio. Nell'Inter, l'ex giocatore di Poitiers, Angers e Orleans potrebbe muoversi a destra in un ipotetico 3-4-3 ma anche da seconda punta nel 3-5-2 che il tecnico leccese avrebbe in mentre di proporre per la sua nuova avventura in nerazzurro.

Un ruolo, quest'ultimo, in cui si è mosso spesso in questi ultimi due anni nel nord della Francia, dov'è arrivato grazie a un'intuizione di Marcelo Bielsa nell'estate del 2017 per 10 milioni di euro. Oggi la sua valutazione si è quasi decuplicata, ma non spaventa le concorrenti: l'Inter studia la strategia giusta per sferrare l'affondo decisivo, magari mettendo sul piatto un ingaggio più importante rispetto a quello offerto dalle rivali. D'altronde, per costruire una grande squadra, da qualche parte bisognerà pur cominciare. E, a Milano, l'inizio del rilancio in grande stile potrebbe cominciare con Pepe.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.