Copa America, il Brasile passeggia sul Perù: è uno schiaffo verdeoro

I ragazzi di Tite vincono senza problemi l'ultima e volano ai quarti da prima del girone: in gol Casemiro, Firmino, Everton, Dani Alves e Willian. Nel finale Gabriel Jesus sbaglia un rigore.

5 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Passaggio del turno e primo posto nel girone, ipotecati entrambi già nel primo tempo. È un Brasile ritrovato nella serata di Copa America: la squadra guidata dal ct Tite non ha avuto pietà dei propri avversari. Il Perù esce con le ossa rotte dalla Corinthians Arena, adesso dovrà aspettare i verdetti degli altri gironi per capire il proprio destino (passano le due migliori terze).

C'è gloria un po' per tutti i protagonisti della Selecao. Da Casemiro, che ha sbloccato il risultato con il suo primo gol in Nazionale, a Dani Alves, autore del poker a inizio secondo tempo. E poi i sigilli di Firmino ed Everton, che aveva già segnato nella partita d'esordio del Brasile in questa Copa America. Chiude il conto Willian, mentre Gabriel Jesus sbaglia un rigore.

La formazione verdeoro conclude la fase a gironi con 7 punti, in virtù di due vittorie (Bolivia e Perù) e di un pareggio (Venezuela). Otto i gol segnati in tre match, mentre c'è un bel zero nella casella di quelli subiti. Numeri che la rendono la nazionale favorita per il trionfo finale: il Brasile non vince la competizione dal 2007, da quel 3-0 rifilato ai rivali di sempre dell'Argentina.

Firmino e Dani Alves, BrasileGetty Images
L'esultanza di Dani Alves e Firmino dopo il quarto gol del Brasile

Copa America, Brasile-Perù: la cronaca del match

Parte fortissimo il Perù, sa che il Brasile non è in un buon momento di forma. Le prime due prestazioni in Copa America hanno lasciato più di qualche dubbio ai tifosi della Selecao, che hanno fischiato i propri giocatori in entrambe le occasioni. Le due nazionali arrivano a questa sfida con gli stessi punti, 4 a testa.

Dopo un inizio difficile, però, i ragazzi di Tite trovano il modo di sbloccare il risultato. Lo fanno con una palla inattiva: calcio d'angolo di Coutinho, Casemiro stacca più alto di tutti e al termine di una doppia carambola la mette in rete. Il centrocampista del Real Madrid si fa perdonare così il giallo rimediato pochi minuti prima. Era diffidato, salterà il quarto di finale.

La formazione verdeoro si scrolla di dosso le paure e, aiutata da un disastroso Gallese, trovano il raddoppio al ventesimo. Rinvio sbagliato del portiere peruviano, Firmino intercetta e colpisce il palo, sulla respinta è sempre l'attaccante del Liverpool ad arrivare prima e siglare il secondo gol della gara.

Il punto esclamativo sulla prima frazione lo mette Everton, ancora grazie a un'ingenuità di Gallese. L'esterno salta il diretto avversario, si accentra e calcia sul primo palo. Il portiere è mal posizionato e si fa beffare dove il pallone non dovrebbe mai passare. Proteste in chiusura di tempo dei giocatori del Perù per un presunto fallo di mano di Marquinhos, ma la sfera batte sulla spalla del difensore, che aveva entrambe le braccia dietro la schiena.

La ripresa

Serata esaltante per i tifosi del Brasile, che continuano a spingere la propria squadra anche nel secondo tempo. A pochi secondi dal fischio d'inizio già un episodio dubbio nell'area del Perù: Advincula contrasta Everton senza toccare il pallone, per l'arbitro basta il silent check e il gioco può riprendere con un semplice calcio d'angolo.

Gioia rinviata di appena cinque minuti. Azione pazzesca della Selecao, orchestrata da Arthur e finalizzata da Dani Alves, bravissimo a buttarsi nello spazio e concludere sotto la traversa. Il poker verdeoro è servito, festa grande a San Paolo per un successo molto importante. 

Per Tite arriva il momento di pensare più avanti. A breve inizierà la fase a eliminazione diretta, allora fuori sia Casemiro che Coutinho: escono i migliori in campo, al loro posto Allan e Willian. Ed è proprio del calciatore del Chelsea il gol che vale la manita. Nei minuti di recupero Gabriel Jesus si conquista e fallisce un calcio di rigore. Adesso al Brasile non resta altro che aspettare di conoscere l'avversaria ai quarti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.