Gareth Bale, futuro in Bundesliga? Lo vuole il Bayern Monaco

I bavaresi vogliono il gallese in prestito e si impegnano a corrispondergli il lauto stipendio. Le merengues ci pensano, ma alla fine potrebbero essere costrette ad accettare per mancanza di alternative.

0 condivisioni 0 commenti

di -

Share

Uno dei nomi più chiacchierati del prossimo calciomercato è senza alcun dubbio quello di Gareth Bale. Il gallese, trent'anni il prossimo 16 luglio, si trova a un vero e proprio punto di svolta della propria carriera: il Real Madrid, che lo ha acquistato nel 2013 per 101 milioni di euro e che gli riconosce uno stipendio pari a più di 15 milioni di euro a stagione, ha deciso di mollarlo ma sta incontrando numerose difficoltà nel perfezionare una sua cessione.

Il motivo è presto detto: il Real Madrid valuta Bale almeno 100 milioni di euro, cifra con cui intende finanziare un calciomercato che fino a oggi lo ha visto spendere non poco per accontentare Zidane. Una cifra decisamente importante a cui si va ad aggiungere uno stipendio proibitivo, alla portata di pochissimi club al mondo, e la convinzione generale che il talento gallese non si sia mai evoluto in un vero e proprio campione che valga uno sforzo economico del genere.

Se a tutto questo si aggiunge la ferrea volontà del giocatore di rimanere a Madrid, nonostante il desiderio di Zidane di liberarsene e le minacce del club di metterlo fuori rosa o spedirlo al Castilla, club affiliato, ecco che è facile capire come la questione-Bale sia per le merengues estremamente spinosa. Una soluzione potrebbe essere in arrivo però dalla Germania, dove secondo il Sun è stato registrato un interesse concreto da parte del Bayern Monaco.

Gareth Bale in azione con il Galles
Fuori dai piani di Zidane in vista della prossima stagione, Bale potrebbe avere nel Bayern Monaco l'opzione migliore per il suo futuro.

Calciomercato, il Bayern Monaco si fa avanti per Bale

I bavaresi si trovano infatti nel bel mezzo di una vera e propria rivoluzione generazionale: salutati Robben e Ribery, nonostante sulle fasce abbiano a disposizione talenti purissimi come Serge Gnabry e Kingsley Coman starebbero allo stesso tempo valutando l'opportunità di ingaggiare Bale, ritenuto giocatore di qualità ed esperienza e capace di aggiungere molto allo spessore internazionale del club campione di Germania.

L'offerta è quella di un prestito secco, in cui il Bayern Monaco si impegna a riconoscere a Bale l'importante stipendio che altrimenti graverebbe sulle casse del Real Madrid e a dare al giocatore una vetrina importante e quel posto da titolare che restando agli ordini di Zidane, il tecnico che già ne aveva chiesto la cessione nel corso della sua prima esperienza in panchina, non avrà mai. 

Un prestito non è esattamente l'offerta che il Real Madrid si aspettava: i soldi incassati dalla cessione del cartellino del gallese potrebbero finanziare un nuovo grande colpo dopo quelli di Militao, Rodrygo, Jovic, Hazard e Mendy e il contratto, valido fino al 2022, significherebbe il ripresentarsi della stessa situazione tra 12 mesi. Tuttavia al momento l'offerta dei bavaresi in questo momento sarebbe in stand-by: il pesantissimo stipendio di Bale pesa non poco nei conti del club di Florentino Perez, e dopo aver visto defilarsi i maggiori club interessati - Manchester United e Tottenham - ecco che quella del Bayern Monaco potrebbe rivelarsi l'opzione migliore per tutti.

Anche e soprattutto per Gareth Bale, che dopo aver fallito nel compito di ereditare il ruolo di Cristiano Ronaldo al Real Madrid ed essersi ritrovato ultimo nelle gerarchie del club potrebbe anche decidere di rimettersi in gioco. Una grande stagione in Bundesliga potrebbe far cambiare idea a tanti e smentire chi lo ritiene un giocatore incapace di fare la differenza.

La domanda, indipendentemente dalla trattativa tra i due club, è: avrà voglia di rimettersi in gioco? Dopo aver confessato di essere disposto a dedicarsi al golf per le prossime stagioni pur di non lasciare la Spagna - concetto per molti ribadito tra le righe anche su Instagram lo stesso giorno in cui al Bernabeu presentavano Hazard - non è questione da poco.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.