Crac Kevin Durant: salterà tutta la prossima stagione NBA

Il 35 dei Golden State Warriors è stato operato dopo la rottura del tendine d'Achille rimediata durante gara 5 contro i Toronto Raptors.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

I Golden State Warriors sono chiamati stanotte alla vittoria per mantenere la serie delle NBA Finals, attualmente sul 3-2 a favore dei Toronto Raptors. Ma per i campioni del mondo in carica la mente non può essere totalmente libera per quanto successo a Kevin Durant pochi giorni fa.

KD è dovuto uscire sorretto dai medici dopo l'infortunio subito in gara 5 sul terreno dei Raptors, nella partita di rientro dopo l'infortunio che lo aveva tenuto fuori per tutta quanta la serie finale contro i canadesi.

L'ex giocatore degli Oklahoma City Thunder sarà ovviamente indisponibile per il resto delle Finals ma a quanto pare la diagnosi di rottura del tendine d'Achille confermata dai medici porterà il 35 a una convalescenza di almeno un anno.

Kevin Durant a terra durante Golden State-Toronto
Kevin Durant salterà l'intera stagione 2019/2020 NBA

NBA, Kevin Durant salterà la prossima stagione per infortunio

A rivelarlo è Adrian Wojnarowski di ESPN, che ha riportato come l'operazione per ricostruire il tendine rotto di Kevin Durant eseguita mercoledì sia andata a buon fine ma che il recupero del giocatore dei Warriors sarà molto lungo: KD dovrebbe saltare l'intera stagione 2019/2020.

Una notizia che cambia totalmente non solo i piani futuri di Golden State ma anche la situazione generale della Free Agency NBA per la prossima estate. Rimangono infatti ancora vivi i dubbi sul futuro del due volte medaglia d'oro olimpico, che potrebbe lasciare la Baia oppure sfruttare la player option per la prossima stagione, con i Warriors che vorrebbero trattenerlo.

Secondo quanto riportato da The Athletic infatti Golden State aveva intenzione di far firmare a Durant un nuovo contratto quinquennale con la franchigia, opzione che rimane viva nonostante il suo grave infortunio.

Quel che pare certo è che il 35 dovrà affrontare una lunghissima riabilitazione per cercare di tornare al suo livello e ora Golden State dovrà cercare l'impresa di ribaltare un 3-1 contro i Raptors anche senza l'uomo che è stato l'MVP delle ultime 2 Finals.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.