Real Madrid, torna il "mercato Galactico": già spesi oltre 300 milioni

Dai 100 per Hazard ai 60 per Jovic, passando per Rodrygo, Mendy e Militao, Florentino Perez è intenzionato a sfondare ogni record per rilanciare le Merengues.

5 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Verso la metà del mese di marzo Florentino Perez, che non aveva preso molto bene la sconfitta con susseguente eliminazione in Champions League contro l'Ajax, aveva deciso di richiamare sulla panchina del Real Madrid Zinedine Zidane. Il francese aveva lasciato le Merengues dopo aver vinto ogni trofeo possibile e si era preso un periodo di pausa ma magicamente, a pochi mesi da quello che doveva essere un addio, il tre volte campione d'Europa ha sorprendentemente deciso di tornare in sella. Dagli ambienti madridisti si è sparsa la voce secondo la quale il presidente dei Blancos avrebbe promesso a Zidane mari e monti a livello di mercato, come poi prontamente confermato dallo stesso Perez qualche giorno dopo.

Sono pronto a investire almeno 500 milioni di euro per accontentare il mio allenatore.

La solita sparata dell'uomo potente che, non sapendo perdere, prova a rilanciarsi spendendo un mucchio di soldi? Forse, fatto sta che a metà giugno, con la sessione estiva di trattativa non ancora iniziata ufficialmente, sono oltre 300 i milioni di euro spesi da un Real Madrid intenzionato a fare sul serio non solo per interrompere la lunga egemonia del Barcellona in patria, ma anche per riscattare una stagione che ha portato in bacheca la miseria di zero trofei. Roba che non capitava da anni e che, a Valdebebas, non vogliono più che si ripeta.

Così si è cominciato a lavorare di anticipo sin dall'estate scorsa, quando - sull'onda del grande affare Vinicius Junior - nella capitale hanno deciso di bloccare anche colui che sulla carta potrebbe diventare il suo partner futuro nell'attacco delle Merengues: si tratta di Rodrygo, stellina classe 2001 del Santos, un attaccante esterno pagato 45 milioni di euro che negli ultimi mesi è stato al centro di tante polemiche. Prima l'ufficioso infortunio per saltare il Sudamericano under 20, poi i problemi dietro al rifiuto di partire con la selezione olimpica hanno fatto infuriare la federazione brasiliana, che ha deciso di sospenderlo non consentendo al Peixe di schierarlo. Per salutarlo a dovere, i suoi compagni lo hanno legato a un palo durante l'ultimo allenamento svolto a Vila Belmiro, dedicandogli poi un lungo applauso.

Hazard festeggia l'Europa League col Chelsea
Eden Hazard festeggia l'Europa League vinta con il Chelsea: il belga ha lasciato Londra dopo 7 anni, trasferendosi al Real Madrid per oltre 100 milioni di euro

Real Madrid: cinque colpi in attesa di Eriksen, ma il sogno è Mbappé

Cose da ragazzi, certo, che certificano però quanto il ragazzino fosse ben voluto. Se invece vi interessa sapere cosa porterà in dote al Real Madrid, beh, per questo bastano le centinaia di video presenti sul web, nei quali il talento paulista salta avversari come birilli mettendoli a sedere con giocate di altissima scuola. Rodrygo però non è stato che l'antipasto, visto che le portate principali del mercato madridista si sono aperte con l'arrivo di un pezzo da novanta in difesa. Dietro al pagamento della clausola rescissoria da 50 milioni di euro, Florentino si è assicurato il fortissimo Eder Militao, difensore centrale che all'occorrenza può fare anche il terzino destro.

Lanciato sal San Paolo, Militao ha disputato l'ultima annata con la maglia del Porto, con il quale si è messo in mostra per la sua solidità difensiva, la grinta e soprattutto per l'eleganza con la quale è in grado di uscire palla al piede e far ripartire l'azione. Di Eden Hazard e Luka Jovic invece c'è poco da dire: al banchetto dei Blancos loro sono senza dubbio le portate principali. Il belga del Chelsea è stato pagato 100 milioni di euro, cifra variabile che potrebbe arrivare a 120 facendo toccare così quota 325 alla casella delle uscite. Hazard rappresenta finalmente il ritorno ai profili "galacticos", di quelli che da queste parti non si vedevano ai tempi dell'acquisto di Gareth Bale.

Jovic, presentato nella giornata di mercoledì, si è detto entusiasta della sua nuova avventura: il salto in alto è avvenuto dopo due stagioni all'Eintracht, dove si è messo in mostra per i tanti gol segnati e per la sua imprevedibilità offensiva. Nell'immaginario tecnico questi due dovrebbero essere i nuovi partner di Karim Benzema, all'interno di una fase offensiva quasi totalmente rinnovata. L'ultimo arrivo, almeno per ora, riguarda Ferland Mendy, dominante terzino del Lione pagato 50 milioni di euro. Il suo arrivo potrebbe obbligare Marcelo a salutare Madrid dopo tanti e permetterebbe al club di portare avanti il processo di rinnovamento tanto sbandierato da Perez.

Come avrete capito, a farla da padrone sono principalmente i numeri: il Real Madrid non spendeva così tanto sul mercato addirittura da 10 anni, quando nella capitale spagnola sbarcarono Kakà, Cristiano Ronaldo, Benzema, Xabi Alonso, Raul Albiol, Negredo, Arbeloa e Adan per un totale di quasi 260 milioni di euro. Oggi però i tempi sono cambiati e con essi anche le valutazioni, quindi la cifra è destinata ulteriormente a salire visto che, secondo la stampa spagnola, adesso nel mirino ci sarebbero Christian Eriksen e Kylian Mbappé. Forse l'obiettivo della presidenza è superare Barcellona e Manchester City nella classifica delle pazze spese estive o, semplicemente, si vuole tornare a vincere nel più breve tempo possibile. In ogni caso, se le premesse sono queste, ci sarà sicuramente da divertirsi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.