MMA, UFC 238: Cejudo nella storia, è il quarto champ champ UFC

L'oro olimpico a Beijing 2008 vince la sua seconda cintura in UFC, finalizzando Marlon Moraes e oscurando la legacy di Demetrious Johnson.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La divisione pesi mosca alza la voce, e lo fa con un ruggito che spaventa e sconvolge Chicago. Sì perché se un indizio è un caso e due una possibilità, con la terza vittoria consecutiva sull'ennesimo fenomeno Henry Cejudo si è confermato essere uno dei fighter più completi e forti della storia delle MMA moderne. Sì perché non è da tutti imporsi prima su Demetrious Johnson, poi su T.J. Dillashaw - steso in meno di un minuto - e poi su un ex campione World Series of Fighting come Marlon Moraes. Una prestazione dominante da parte del quarto champ champ della storia UFC, che raggiunge in questo speciale albo Conor McGregor, Daniel Cormier e Amanda Nunes mettendo in piedi un match che gli ha permesso di imporsi sul campo del proprio avversario.

Sì perché Cejudo ha dimostrato come, a dispetto del background importantissimo di Moraes nella muay thai, l'utilizzo del double collar tie in fase di clinch sia completamente diverso nelle MMA: sono state tantissime le ginocchiate al corpo da parte del neo-doppio campione, che poi chiude la contesa con un ground and pound davvero pazzesco. Tutto troppo facile, invece, per Valentina Shevchenko, che manda KO Jessica Eye con un high kick terrificante agli inizi del secondo round. Rischia già tantissimo la sfidante nel corso del primo round, venendo di fatto salvata dalla campana. Un errore di posizione del braccio destro, invece, spiana la strada al calcio alla testa di The Bullet, che fa perdere conoscenza a Evil Eye per un paio di secondi prima che tutte le preoccupazioni rientrino. E adesso chissà che per la Shevchenko non possano aprirsi, magari nel 2020, le chance di chiudere i conti con la campionessa pesi gallo e piuma Amanda Nunes, che la sconfisse due volte pur guadagnando una decisione oseremo dire alquanto generosa nel secondo atto.

Gran guerra conclusasi troppo presto, invece, quella tra Tony Ferguson e Donald Cerrone, con il Cowboy che vince il primo round finendo però per alzare bandiera bianca al termine del secondo a causa di un brutto ematoma all'occhio che si è rivelato essere completamente chiuso. Paradossale come un aumento del già presente rigonfiamento si sia palesato dopo che Cerrone si era soffiato il naso tra la seconda e la terza ripresa, lasciando passare aria tra le palpebre e quindi portando a questo stop medico che consacra, per l'ennesima volta, El Cucuy a prossimo contendente al titolo pesi leggeri con una striscia vincente di 12 incontri. Trionfa anche Petr Yan, che pur perdendo un round contro un Jimmie Rivera incapace di tornare alla vittoria si fa avanti con una certa facilità nelle restanti riprese, imponendo il proprio ritmo e rivelandosi come uno dei pesi gallo europei più sulla cresta dell'onda dell'ultimo periodo. Perde ancora Tai Tuivasa, che neanche a 'sto giro riesce a bere birra dalla scarpa di un fan per festeggiare la vittoria: ci ha pensato Blagoy Ivanov, infatti, a rovinargli la festa, con l'ex campione pesi massimi WSOF che impone il proprio ritmo in un match fatto di fiammate, di scambi selvaggi e di non poco controllo a parete da ambedue le parti.

MMA: Cerrone UFC 238
MMA: l'impressionante ematoma sull'occhio destro di Donald Cerrone, che ha posto anticipatamente fine al match con Tony Ferguson.

MMA: il prossimo appuntamento con UFC

Lasciatoci alle spalle questo PPV, i cui preliminari hanno visto le vittorie - tra gli altri - del prospetto dei pesi paglia femminili Xiaonan Yan, del redivivo Aljamain Sterling, di Alexa Grasso e di Calvin Kattar, è già tempo di pensare al prossimo evento, ma non prima di aver ricapitolato i risultati della main card di UFC 238.

  • Pesi massimi: Blagoy Ivanov batte Tai Tuivasa per decisione unanime
  • Pesi gallo: Petr Yan batte Jimmie Rivera per decisione unanime
  • Pesi leggeri: Tony Ferguson batte Donald Cerrone per stop medico a 5 minuti del secondo round
  • Pesi mosca femminili: Valentina Shevchenko (c) batte Jessica Eye per KO (head kick) a 26 secondi del secondo round
  • Pesi gallo maschili: Henry Cejudo (125 lbs c) batte Marlon Moraes per TKO (ground and pound) a 4:51 del terzo round diventando anche il campione pesi mosca UFC

UFC che, nel corso della prossima settimana, si prenderà una pausa per tornare il 22 giugno prossimo, data in cui Renato Moicano e il Korean Zombie si scontreranno a Greenville nella stessa card in cui Alessio Di Chirico tornerà in azione, affrontando Kevin Holland nel match che potrebbe lanciare Manzo a ridosso della top 15 delle 185 libbre.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.