José Mourinho pronto a guidare il nuovo Newcastle dello sceicco

Lo Special One potrebbe ripartire ancora dalla Premier League: sarebbe infatti il prescelto da Khalid bin Zayed Al Nahyan, cugino dei proprietari del Manchester City e al centro di una trattativa per acquistare i Magpies.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Uno dei quesiti più interessanti riguardanti la stagione 2019/2020, che avrà inizio ufficialmente con l'apertura del calciomercato il prossimo 1° luglio, riguarda il club da cui ripartirà José Mourinho. Lo Special One, che ha lasciato la panchina del Manchester United nel dicembre del 2018 dopo una serie di risultati negativi, ha già dichiarato più volte di essere ansioso di tornare in panchina ma che lo farà soltanto in caso gli venga sottoposto un progetto vincente.

Secondo il Mirror potrebbe trattarsi di quello che lo sceicco Khalid bin Zayed Al Nahyan ha in mente per il Newcastle, club che sta tentando di acquistare in queste settimane nonostante le smentite da parte dell'attuale numero uno del club Mike Ashley. 61enne membro della famiglia reale di Abu Dhabi, cugino del proprietario del Manchester City Mansour bin Zayed Al Nahyan, dopo aver cercato invano di acquistare il Liverpool per oltre 2 miliardi di euro lo sceicco Khalid avrebbe puntato con decisione i Magpies e avrebbe anche individuato in José Mourinho l'erede di Rafa Benitez.

In esclusiva il Mirror racconta i retroscena di una trattativa che potrebbe risolversi in una bolla di sapone così come regalare al calcio inglese un nuovo top club: non è ancora chiaro a che punto sia la trattativa per la cessione del Newcastle allo sceicco, ma se questa dovesse andare in porto Mourinho avrebbe già confessato ad alcuni amici che sarebbe pronto ad ascoltare l'offerta e a prendere seriamente in considerazione l'ipotesi di sedersi sulla panchina del St James' Park a partire dalla prossima stagione.

José Mourinho con Rafa Benitez
Secondo il Mirror, in caso di acquisizione del Newcastle da parte dello sceicco Khalid bin Zayed Al Nahyan José Mourinho potrebbe prendere il posto di Rafa Benitez.

Mourinho sulle orme di Robson: valuterà l'offerta del Newcastle dello sceicco

Mourinho avrebbe infatti un vero e proprio debole per il Newcastle, sviluppato grazie a Bobby Robson, di cui è stato assistente a inizio carriera sulle panchine di Sporting Lisbona, Porto e Barcellona. Una volta trasferitosi a Newcastle, Robson avrebbe più volte raccontato all'ex allievo del fascino di un club dalla lunga tradizione e seguito da un gran numero di tifosi, portando lo Special One a parlare in toni entusiastici dei Magpies la scorsa estate.

Mi piace andare a Newcastle, mi piace la sensazione di andare a casa del signor Robson, mi piace lo stadio e mi piace l'atmosfera, hanno una tifoseria calda e appassionata.

Mourinho, che da allenatore in Premier League non ha mai vinto al St James' Park nelle 7 trasferte effettuate con Chelsea e Manchester United - 4 sconfitte e 3 pareggi - sarebbe attratto dalla possibilità di plasmare un club che non fa parte dell'élite ma che, in caso di acquisto da parte di Khalid bin Zayed Al Nahyan, si troverebbe ad avere notevoli possibilità di crescita. L'obiettivo principale dello Special One sarebbe quello di arricchire una bacheca dove l'ultimo trofeo vinto, la Coppa delle Fiere, risale addirittura alla stagione 1968/1969.

L'interesse di Mourinho, unito al messaggio del giovane gioiello Longstaff al Manchester United - il centrocampista ha apertamente rifiutato i Red Devils, pronti a offrire per lui 30 milioni di euro - e al limbo in cui si trova l'attuale manager Rafa Benitez, il cui contratto è n scadenza, sembrano indicare che qualcosa dalle parti di Newcastle bolla davvero in pentola: il proprietario Mike Ashley nega e i tabloid - dopo che in passato i Magpies furono accostati persino al pugile Floyd Mayweather! - ci vanno comprensibilmente cauti. Ma se l'offerta di quasi 400 milioni di euro dello sceicco Khalid si rivelasse vera, ecco che lo Special One potrebbe aver trovato un posto dove inseguire nuovamente la vetta del calcio inglese ed europeo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.