Playout Serie B, lo sfogo di Cosmi a Venezia: "Questo non è calcio"

L'allenatore infuriato per le recenti decisioni degli organi di giustizia sportiva: "Non ci siamo allenati regolarmente. In campo contro la Salernitana? farò quello che mi dice la società"

3 condivisioni 1 commento

di - | aggiornato

Share

Salernitana e Venezia giocheranno i playout di Serie B, con in palio la permanenza nella categoria. A stabilirlo sono stati prima il Collegio di Garanzia del CONI e poi la sentenza della Corte d'Appello Federale, che ha salvato il Palermo dalla retrocessione in C. La partita di andata si giocherà mercoledì 5 giugno a Salerno, con ritorno domenica 9 a Venezia. Nel club lagunare, però, c'è chi ha alzato la voce: è mister Serse Cosmi.

L'allenatore umbro, arrivato sulla panchina del Venezia il 5 marzo scorso, ha parlato in conferenza stampa (nella quale hanno preso la parola altri rappresentanti del club, compreso il capitano Bruscagin) dello stato d'animo della sua squadra in questi 20 giorni che hanno separato dal termine della regular season. Tre settimane che hanno comportato slittamenti sul calendario e un'altalena di possibilità in grado, secondo Cosmi, di minare gli equilibri interni.

Cosmi non ha nascosto le difficoltà di gestione e ha evidenziato un aspetto su tutti: l'11 maggio il Venezia era certo di disputare i playout, salvo poi sentirsi libero da impegni dopo la scelta di far retrocedere il Palermo, che aveva portato Domizzi e compagni al sestultimo posto, quindi fuori dagli spareggi salvezza.

Non ci siamo allenati regolarmente, anche perché abbiamo otto giocatori in scadenza di contratto e altri nove in prestito. In tanti hanno riportato le scarpe a casa. Nell’eventualità che si disputino i playout, non ci sono stati i presupposti per prepararli bene. Non voglio sentire dire che alla fine decide il campo, questo non è calcio. Che attendibilità avrebbe una partita in queste condizioni? Come si fa a giocare 25 giorni dopo la fine del campionato?

Serie B, l'allenatore del Venezia Cosmi ha denunciato le difficoltà nel preparare i playout
Serie B, l'allenatore del Venezia Cosmi ha denunciato le difficoltà nel preparare i playout contro la Salernitana

Serie B, furia Cosmi contro Lega e Figc: "Giocare i playout? Farò quello che mi dice la società"

L'assenza di credibilità dimostrata dal campionato di Serie B, secondo Cosmi, è il problema principale emerso nella fase finale di questa stagione, già avviata al termine di un'estate mai così complicata. Nel mirino dell'allenatore del Venezia ci sono Lega e Figc:

Il 12 maggio noi siamo partiti con la consapevolezza di dover giocare i playout, eravamo felici di aver battuto il Carpi e avevamo fiducia. C’erano date stabilite e avremmo dovuto affrontare la Salernitana in una condizione positiva. Tre giorni dopo leggo il comunicato con la classifica esecutiva e chiedo conferma su quanto fosse definitiva sentendomi rispondere di non preoccuparci. Non voglio parlare di campionato falsato, però il tono che avvertiamo adesso è questo: "Siete stati salvi 20 giorni, però ora dovete giocare i playout altrimenti ci incazziamo". E io faccio fatica a capire in che mondo sono.

Nelle ultime ore si era fatta largo una clamorosa possibilità: una rinuncia dei calciatori di Salernitana e Venezia a scendere in campo nel playout di B. Opzione che comporterebbe un doppio 0-3 a tavolino, la salvezza del Venezia per migliore classifica al termine della stagione e una probabile penalizzazione e successiva retrocessione anche per i lagunari. Cosmi ha commentato l'ipotesi, senza nascondere tutta la sua amarezza ma demandando alla sua dirigenza ogni scelta:

Cerco di parlare di calcio perché il mio mestiere mi impone questo, anche se è difficile farlo in questo momento. I nostri tifosi chiedono di rispettare la nostra maglia non giocando, pensate che paradosso. Vorrei parlare con il signor Gravina e il signor Balata. Non sappiamo neanche se possiamo andare a Salerno in aereo perché non ci sono 50 posti. Farò quello che mi dice la società.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.