MotoGP, Dovizioso: "Ducati non si accontenta. DTM? Penso a divertirmi"

Andrea Dovizioso sarà impegnato per tre week-end di fila: si comincia dalla gara casalinga al Mugello, dove l'obiettivo è battere Marquez. 8-9 giugno a Misano con il DTM, poi in Catalunya: "Non ci accontentiamo dei risultati".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Andrea Dovizioso è atteso da un tour de force nella prima metà di maggio. Il pilota MotoGP della Ducati sarà impegnato al Mugello nel prossimo fine settimana, a Misano con il DTM dal 7 al 9 giugno, poi in Catalunya dal 14 al 16 giugno. Non ci sarà sosta per il forlivese, chiamato ad una prova di forza a cominciare da venerdì prossimo, quando sarà fondamentale trovare immediatamente un ottimale set-up per la sua Desmosedici GP19 e tentare di frenare la cavalcata vincente di Marc Marquez. 

La corsa al titolo MotoGP arriva ad uno snodo già importante nel sesto round stagionale. Il tracciato toscano negli ultimi due anni è stato terreno di conquista per la Ducati, forte di un lungo rettilineo di oltre 1 km che ha esaltato il possente V4 di Borgo Panigale, oltre ai punti di staccata, punto forte dello stile di guida di Andrea Dovizioso. Ma nella pausa invernale i rivali della Honda hanno lavorato meglio degli altri costruttori, affinando l'aerodinamica e colmando il gap in termini di top speed. I tecnici della Rossa potrebbero avere in serbo qualche altra trovata geniale per fare un ulteriore step. Al vaglio di Gigi Dall'Igna & Co. tutti i dati a disposizione per capire in quale area sarà possibile migliorare il loro prototipo.

Finora nessun errore da parte di DesmoDovi, ma una sola vittoria contro le tre del leader Marc Marquez non è sufficiente sia per la classifica che per la fiducia all'interno del box. Subito dopo il GP del Mugello non ci sarà tempo per rilassarsi: pochi giorni dopo il vicecampione iridato si sposterà all'autodromo di Misano per mettersi al volante della Audi RS 5 DTM e affrontare l'impegno nel campionato turismo tedesco in veste di wild card.

Andrea Dovizioso pilota Ducati MotoGP
Andrea Dovizioso pilota Ducati

MotoGP, Dovizioso: "Al Mugello con grandi aspettative"

La scorsa settimana Andrea Dovizioso ha tenuto due giorni di test sul tracciato sanmarinese per familiarizzare con il bolide da 610 CV. A fargli da guida il campione Mattias Ekström oltre allo staff del WRT Team Audi Sport, che ha pensato al pilota italiano per sostituire il brasiliano Pietro Fittipaldi al fine di attirare maggiore consensi di pubblico.

Adoro le nuove sfide. Guidare una macchina da corsa potente come la RS5 DTM al limite è stata sicuramente una nuova esperienza per me. Sono rimasto stupito di quanto sia facile controllare la vettura quando la parte posteriore si scuote. Anche a bassi regimi il motore ha abbastanza potenza per controllare gli slides. La sfida più grande per me è stata raggiungere il limite nelle curve veloci, specialmente nei primi sei o sette giri. Le auto da corsa DTM generano così tanto carico aerodinamico che teoricamente si può fare molto di più. È molto diverso rispetto alla MotoGP. 

Nella due giorni di test ha effettuato simulazioni di qualifiche e di gara, ripartenze, pit-stop, la gestione delle gomme. Andrea Dovizioso non ha nessuna intenzione di recitare il suolo di semplice comparsa pubblicitaria

Non ho aspettative sul risultato finale. Il livello di concorrenza nel DTM è noto per essere estremamente elevato. Ho visto molte gare e sembrano tutte molto vicine. In molte situazioni serve esperienza che ovviamente non ho. Per questo motivo, non ho intenzione di fissare obiettivi irrealistici. Penserò solo a divertirmi.

Adesso l'attenzione sarà focalizzata sul prossimo impegno di MotoGP al Mugello. Nell'ultimo appuntamento in Francia tre Ducati si sono piazzate nelle prime quattro posizioni, ma per battere Marquez serve un ulteriore sforzo e un lavoro impeccabile in corsia box.

Questa è la nostra gara di casa, possiamo essere competitivi e veloci. Il nostro obiettivo è prima di tutto salire sul podio ancora una volta. Come abbiamo visto in questa prima parte di campionato quest'anno i nostri rivali sono molto veloci, quindi è difficile fare previsioni. Non ci accontenteremo di ciò che abbiamo raggiunto finora, faremo del nostro meglio per continuare a lavorare e capire dove possiamo apportare ulteriori miglioramenti. Ho grandi aspettative per questo round.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.