Insulti all'arbitro donna: 1 anno di squalifica per un 14enne

Un 14enne è stato squalificato un anno per essersi abbassato i pantaloncini davanti a un arbitro donna e per aver inveito contro di lei..

2 condivisioni 1 commento

di - | aggiornato

Share

Dovrà scontare un anno di squalifica il giocatore 14enne del Treporti calcio che si è abbassato i pantaloncini e ha inveito contro un arbitro donna, la 22enne Giulia Nicastro, che stava dirigendo a Mestre una gara valida per un torneo della categoria Giovanissimi.

La squalifica, resa nota nella giornata di mercoledì 29 maggio, potrà essere dimezzata qualora il ragazzo dovesse accettare di seguire un percorso rieducativo presso l'Assessorato Pari Opportunità del Comune di Cavallino-Treporti, sul litorale veneziano, dove abita.

E non finisce qui. Perché durante la squalifica il 14enne potrà allenarsi a patto di pulire gli spogliatoi, tagliare l'erba, sistemare i palloni e tutto il materiale usato negli allenamenti. È arrivata quindi la dura presa di posizione che si chiedeva alla Lega dilettanti del Veneto.

Non poteva essere altrimenti visto che Giulia Nicastro, fidanzata dell’attaccante del Palermo Stefano Moreo, è stata insultata pesantemente per tutto il match anche da diversi genitori presenti sugli spalti. La giovane ha ricevuto subito messaggi di vicinanza da parte del Palermo calcio, delle principali istituzioni arbitrali e della FIGC.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.