Arsenal, Emery: "Vogliamo l'Europa League. PSG? Qui mi rispettano"

Se Emery dovesse battere il Chelsea, diventerebbe il primo allenatore a vincere per quattro volte questa coppa: "Per me è una competizione speciale, possiamo farcela".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Lui è Mr.Europa League, la sua bacheca ne mette in mostra già tre di coppe, vinte tutte con il Siviglia tra il 2013 e il 2016. Un record che condivide con Giovanni Trapattoni. Unai Emery ora vuole calare il poker, sempre con il bianco e il rosso addosso, ma non quello andaluso, bensì quello dell'Arsenal che lo ha scelto in estate per prendere il posto del totem Wenger. L'esperienza in campionato è stata piuttosto deludente.

Il quinto posto in Premier, infatti, per ora taglia fuori i Gunners dalla prossima Champions, ma se Aubameyang e compagni dovessero alzare al cielo di Baku quella un tempo era la Coppa Uefa ecco che arriverebbe il pass pure per la tanto agognata Champions. Ed ecco che d'un tratto la stagione dell'Arsenal diventerebbe più che positiva. 

Emery ci tiene, vincere l'Europa League con questo club avrebbe un sapore speciale, anche perché la bacheca internazionale dei Gunners non è proprio ricca. La Coppa delle Coppe del 1994 è l'unico trofeo riconosciuto dall'Uefa. C'è poi la vecchia Coppa delle Fiere, vinta nel '70, che però non ha certo il lustro e la considerazione di competizioni più affascinanti e blasonate. Nel nord di Londra, insomma, c'è fame di vittoria, fame d'Europa. 

Arsenal, l'allenamento della vigilia
Arsenal, Emery: "Europa League speciale, vogliamo vincere"

Arsenal, Emery: "Questa competizione è speciale"

Il rapporto tra Unai e l'Europa League è d'amore. È un legame profondo, che il tecnico ora vuole rinsaldare. Sarebbe il primo a vincere per quattro volte questa coppa e sprona i suoi a dare il massimo: 

Ho già vinto per tre volte questo trofeo e i miei giocatori devono sapere che l’Europa League è speciale, devono dare il massimo. Noi a inizio stagione avevamo come obiettivo quello di arrivare in Champions e ora abbiamo questa chance. Dobbiamo puntare ad alzare questa coppa, il resto verrà da sé. Abbiamo i mezzi per far bene, dobbiamo giocare come sappiamo. 

Di fronte ci sarà il Chelsea, in un derby di Londra che si preannuncia incandescente, nonostante il ridotto numero di tifosi al seguito a causa della scelta logistica poco felice dell'Uefa.  Emery non ha paura dei Blues:

Il Chelsea ha già vinto questa competizione e daranno tutto per vincere ancora. Non penso che l'essere già in Champions possa condizionarli in qualche modo. I loro obiettivi saranno uguali ai nostri, vogliamo dare una gioia ai tifosi, sono sicuro che la mia squadra giocherà una partita importante e farà bene.

Arsenal, Cech durante una partita
Arsenal, Emery su Cech: "Un grande uomo"

Emery: "Qui sono a casa, mentre a Parigi..."

Quella di Baku sarà l'ultima partita in carriera di Cech. Il portiere ceco, ex Chelsea, poi appenderà i guantoni al chiodo. Una leggenda dice addio nella partita forse più speciale, perché si affrontano le due squadre che più tutte hanno segnato la sua vita sportiva. Emery ne tesse le lodi:

Rispetto tanto Peter, la sua carriera è incredibile. È una grande persona, prima che un portiere eccezionale. Merita la nostra fiducia, la sua carriera dimostra che è un signore.

Al quotidiano El Mundo, poi, Emery ha parlato anche del suo rapporto con l'Arsenal. Un rapporto a suo dire molto diverso rispetto a quello che aveva con l'ambiente parigino:

L'Arsenal è un grande club, ma non mancano calore e umanità, le pressioni sono gestibili. A Parigi non era così, sentivo il sarcasmo per il mio francese poco fluente, mentre qui nonostante l'inglese non sia ancora perfetto, mi ringraziano per averci provato. All’Arsenal mi sento bene, per la prima volta non sento di dover sopravvivere. Siamo una famiglia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.