Juventus, Lotito apre per Milinkovic-Savic: "Serve l'offerta giusta"

Il serbo è entrato nel radar bianconero, alle prese con il rinnovamento del proprio centrocampo. E da Roma alimentano le speranze: "A cifre vantaggiose se ne parla".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il futuro della Juventus passa inevitabilmente dalla nomina del nuovo allenatore. Maurizio Sarri sembra essere il profilo in pole position per sostituire sulla panchina bianconera Massimiliano Allegri, che ha annunciato l'addio al suo incarico dopo 5 anni costellati di vittorie. Il manager del Chelsea ha però ancora alcune situazioni da discutere con i Blues, questioni che però sono state rimandate più avanti visto che la squadra, al momento, sta preparando la difficile finale di Europa League. Contestualmente però vanno avanti anche alcuni discorsi legati al calciomercato.

La Juventus non vuole farsi trovare impreparata e, a prescindere da chi sarà il nuovo tecnico, la dirigenza avrebbe mosso già alcuni passi decisivi verso la definizione di una manciata di trattative. Non è un mistero che l'obiettivo di rinforzare sensibilmente il centrocampo rappresenti una priorità: per questo motivo i bianconeri hanno bloccato Aaron Ramsey in anticipo e, sempre in chiave rivoluzione, si mormora che Torino verrà raggiunta da almeno un altro profilo di spessore internazionale. I nomi più caldi in tal senso sono quelli di Paul Pogba e Adrien Rabiot, profili che piacciono molto a Paratici e che ben si sposerebbero con la filosofia di calcio "sarrista".

Poi c'è Sergej Milinkovic-Savic, per il quale sembra essere finalmente arrivato il momento di lasciare la Lazio. Il campione serbo, reduce da una stagione in chiaroscuro, sarebbe già dovuto partire un anno fa, ma la valutazione del cartellino fatta da Lotito aveva fatto allontanare tutte le possibili pretendenti. Il Manchester United era andato vicino a definire il tutto, salvo poi tirarsi indietro davanti all'ennesimo rilancio al rialzo del club romano. Oggi però le cose sono cambiate, come confermato dallo stesso numero uno biancoceleste.

Milinkovic-Savic festeggia la Coppa Italia Potrebbe essere arrivata alla fine l'avventura di Sergej Milinkovic-Savic alla Lazio: il serbo piace alla Juventus, che starebbe pensando a lui per rinnovare il reparto di centrocampo

Juventus, Lotito su Milinkovic-Savic: "Per un'offerta vantaggiosa se ne parla..."

Lotito, si sa, quando si tratta di vendere è un vero e proprio maestro, quindi il suo obiettivo finale è facilmente comprensibile: far alzare il prezzo il più possibile. Per riuscirci, da un po' di tempo, il presidente laziale sta rilasciando dichiarazioni abbastanza criptiche sul futuro di Milinkovic-Savic. L'ultima è arrivata ieri, a margine dell'evento organizzato dall'Ussi Roma, al termine del quale si è tornati a parlare del centrocampista:

Non è in vendita, come ho detto lo scorso anno. È altrettanto vero che, se dovesse arrivare un’offerta importante sia per la società che per il calciatore, ci metteremmo attorno a un tavolo per parlarne.

A quel tavolo Lotito conta di far sedere più persone possibili, magari cercando di mantenere viva quella cifra di 100 milioni di euro richiesti un anno, per i quali in molti avevano nicchiato. Tanto, soprattutto per la Juventus, che si ritrova a dover fare investimenti ingenti anche in difesa, dove dovranno arrivare un paio di centrali di livello. Però questo è il gioco delle parti: si tratta per venirsi incontro e, qualora l'intenzione di cedere fosse reale, ecco che i bianconeri ne approfitterebbero subito. Savic rientrerebbe così in quel discorso di rifondazione di cui sopra, nel quale sono compresi anche alcuni ragionamenti legati al mercato in uscita.

Per esempio, se nel suo colloquio londinese con Paratici Sarri ha detto che vorrebbe trattenere Pjanic - cercato di recente dal PSG - dall'altra parte il toscano farebbe benissimo a meno di Sami Khedira, considerato uno scudiero di Allegri e fresco di rinnovo contrattuale. Il tedesco verrà monetizzato la massimo delle possibilità alla pari di Juan Cuadrado, altro quasi separato in casa: il colombiano quest'anno ha giocato poco causa infortunio e, in quelle occasioni in cui è stato buttato in campo, ha deluso.

Non ci dovrebbero essere invece problemi per la conferma di Emre Can e Bentancur, entrambi graditi a quella che dovrebbe essere la nuova guida tecnica. In tutto questo discorso Milinkovic-Savic potrebbe inserirsi molto bene: il laziale porterebbe potenza fisica e centimetri a una mediana che ne ha fortemente bisogno, un buon bottino di reti (in quattro stagioni a Roma ha messo insieme 162 presenze, 31 gol e 23 assist) e la possibilità di essere impiegato in più posizioni, all'occorrenza trequartista o in zona più centrale. L'interesse per il giocatore è già stato confermato da più parti, ora resta da capire la reale fattibilità di questa operazione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.