Inter, Nainggolan: "Spalletti? Grande allenatore". E attacca la Roma

Il centrocampista nerazzurro ha speso parole di affetto nei confronti del tecnico: "Mi spiace che vada via" e ha criticato i giallorossi per la gestione dell'addio a De Rossi.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Da qualunque angolazione la si guardi è sempre e comunque pazza Inter, una squadra per la quale le cose non possono mai essere normali. È proprio una questione di dna. La stagione scorsa, per esempio, la qualificazione era arrivata sui titoli di coda del campionato, al termine di una sfiancante rimonta, grazie al gol di Vecino che aveva dato il via all'epica "adaniana" della garra charrua.

Quest'anno, invece, i nerazzurri hanno invertito i fattori, dilapidando un vantaggio non da poco nei confronti delle altre pretendenti con un preoccupante rallentamento nel finale, senza per fortuna di club e tifosi cambiare il prodotto, cioè la qualificazione alla fase a gironi della prossima Champions League, grazie stavolta a un gol di Nainggolan.

Non si può non notare poi, a proposito di pazza Inter, come i gol del match decisivo di ieri sera siano stati realizzati non da interisti di lungo corso, ma da due fra gli "ultimi arrivati", Keita e il Ninja, per anni bandiere di Lazio e Roma, due squadre che quest'anno sono rimaste fuori dalla Champions. Infine tanto l'anno scorso come quest'anno i gol della vittoria sono arrivati entrambi al minuto 81 e portano la firma di giocatori reduci da una stagione non proprio brillante - la scorsa per Vecino e questa per Radja - quasi avessero voluto porgere il proprio biglietto di scuse.

Inter: Nainggolan festeggiato dai compagni
Inter: per Nainggolan contro l'Empoli un gol che non ha prezzo

Inter, Nainggolan: "Spalletti? Grande allenatore"

Sì, perché Radja Nainggolan era arrivato la scorsa estate all'Inter portandosi dietro grandi aspettative. Pagato 38 milioni alla Roma, è stato a lungo bloccato da infortuni e il suo apporto a singhiozzo ha portato in diverse occasioni i tifosi a rimpiangere Zaniolo, preteso da Monchi quale contropartita. Al tirar delle somme, però, pur con qualche riserva il belga il suo lo ha fatto. Numeri alla mano, infatti, i 6 gol realizzati in campionato rappresentano pur sempre la sua seconda prestazione di sempre e il gol della vittoria sull'Empoli, alla fin fine, non ha prezzo. Su questo, a fine gara, il Ninja ha scherzato ai microfoni di Sportmediaset, prima di parlare di Spalletti:

Un gol da 60 milioni? Allora posso chiedere l’aumento. Scherzi a parte, io ho fatto il mio lavoro e ho avuto fortuna che la palla è andata là dopo il palo di Vecino.  Spalletti? Mi dispiace che vada via, è lui che mi ha voluto qua: è un grande allenatore, ha lavorato tanto, ha riportato l’Inter in Champions League per due anni consecutivi, i meriti gli vanno dati. Gli voglio bene e spero che continui a fare quello che gli piace fare, cioè allenare.

Nainggolan e Spalletti
Nainggolan ha riconosciuto i meriti di Spalletti

Frecciatina alla Roma

Più tardi, poi, il belga non ha perso l'occasione per tirare un'altra frecciatina alla Roma a proposito dell'addio di De Rossi:

La sua storia è finita in un modo che conosco anch'io: senza fartelo sapere non ti rinnovano il contratto e adesso è toccato a lui.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.