Europa League: Lazio e Milan ai gironi. Roma in campo il 25 luglio

I biancocelesti sono in bilico fra la prima e la seconda fascia, i milanesi dovrebbero finire in terza. Per i giallorossi due turni preliminari da affrontare.

4 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Finalmente i verdetti. Almeno quelli del campo. Terminata la Serie A, abbiamo le tre squadre che parteciperanno alla prossima Europa League. La Lazio, pur essendo arrivata ottava in campionato, è qualificata per il terzo anno di fila alla fase a gironi della seconda competizione europea grazie alla Coppa Italia vinta due settimane fa battendo in finale l'Atalanta.

I biancocelesti, che nel ranking Uefa hanno 37mila punti e sono al quarantesimo posto, sono in bilico fra la prima e la seconda fascia. Dovranno quindi fare il tifo affinché l'Arsenal vinca la finale di Europa League contro il Chelsea. I Gunners sono infatti noni nel ranking con ben 101mila punti. Conquistando il trofeo, si qualificherebbero però per la Champions League e libererebbero un posto nella prima fascia (al loro posto verrebbe infatti promosso lo Sparta Praga che è dietro alla Lazio nel ranking).

Qualificato alla fase a gironi dell'Europa League anche il Milan, giunto quinto in Serie A. I rossoneri sono 78esimi nel ranking con appena 19mila punt e rischiano perfino la quarta fascia, ma dovrebbero finire in terza. La squadra di Gattuso rischia però l'esclusione per il mancato rispetto del Fair Play Finanziario. Già un anno fa la Camera Giudicante dell’Uefa aveva estromesso il Milan dalle competizioni europee per lo stesso motivo. In quell'occasione il club ottenne però la riammissione attraverso il ricorso al TAS. Se questa volta il Milan dovesse restare fuori, la Roma verrebbe promossa alla fase a gironi e i preliminari li farebbe il Torino.

Il Milan è qualificato alla fase a gironi della Europa League
Il Milan è qualificato alla fase a gironi della Europa League

Europa League, la situazione delle italiane: la Roma parte dai preliminari

La Roma, che ha chiuso la Serie A al sesto posto, dovrà invece passare per ben tre turni preliminari prima di approdare alla fase a gironi dell'Europa League. La squadra giallorossa scenderà in campo già nell’andata del secondo turno preliminare, fissata per il 25 luglio prossimo (il ritorno si giocherà invece il 1° agosto).

Vota anche tu!

Riuscirà una squadra italiana a vincere l'Europa League 2019-20?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Vinto quel turno, la Roma dovrà poi passare anche per il terzo turno preliminare (l'andata è in programma l'8 agosto, il ritorno il 15 agosto) e dovrà poi infine vincere anche il playoff (andata 22 agosto, ritorno 29 agosto). Solo a quel punto i giallorossi approderebbero alla fase a gironi nella quale sarebbero certamente inseriti in prima fascia (sono quattordicesimi nel ranking con 81mila punti). La Serie A ieri ha espresso i propri verdetti. Il campo ha parlato. Starà alla Uefa ora confermarli.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.