Juventus, nuova chiave per liberare Sarri: Jorginho nella trattativa

Il Chelsea, che chiede un indennizzo per liberare il tecnico, valuta l'inserimento nella trattativa del centrocampista italo-brasiliano.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Mancano ormai poche ore alla fine di una delle storie più intricate dell'ultimo periodo, ovvero quella legata al nuovo allenatore della Juventus. Nei prossimi giorni la società dovrebbe annunciare il matrimonio con Maurizio Sarri: l'ex tecnico del Napoli, le cui quotazioni in chiave bianconera sono vertiginosamente salite di recente, sembra aver già sciolto le ultime riserve, pronto per firmare il suo vincolo con quello che sarà il suo futuro lavorativo per i prossimi anni. Prima però c'è da portare al termine una stagione difficile e dispendiosa: mercoledì sera, a Baku, il suo Chelsea si giocherà la finale di Europa League contro l'Arsenal.

Le sensazioni che filtrano da Londra però sembrano non tenere conto del possibile epilogo di questa partita: nonostante abbia ancora due anni di contratto con i Blues, Sarri con tutta probabilità lascerà l'Inghilterra. Alla base di questa decisione ci sarebbe una diversità di vedute inconciliabile con i vertici societari, rappresentati in primis da Roman Abramovich e Marina Granovskaia, braccio destro dell'oligarca russo. Il tecnico piace alla Juventus per la sua capacità di gestire la rosa e per la proposta di gioco esteticamente godibile, improntata sul possesso palla e sull'attitudine offensiva.

Inoltre, particolare non da poco, Sarri ha già garantito alla società che non ci sarà da stravolgere la squadra sul mercato. Anzi, all'interno della rosa attuale ci sarebbero già molto giocatori potenzialmente rilanciabili. Paulo Dybala, per esempio, è uno di questi: l'argentino nelle scorse settimane era stato possibilista verso un suo addio ai bianconeri, "minaccia" prontamente rientrata con l'annuncio dell'addio di Massimiliano Allegri. Alla permanenza si sono riavvicinati anche Miralem Pjanic e Douglas Costa. E, con loro, Gonzalo Higuain, di rientro dal prestito al Chelsea. La chiacchierata londinese tra l'allenatore e la dirigenza ha positivamente impressionato Paratici che, adesso, è convinto più che mai a chiudere per colui che da tempo è un suo pallino.

Sarri e Jorginho, prossimi arrivi in casa Juventus
Jorginho e Maurizio Sarri durante un match del Chelsea: i due potrebbero lasciare Londra e approdare alla Juventus, interessata a entrambi

Juventus, con Sarri arriva Jorginho: si tratta con il Chelsea

C'è però ancora un ostacolo che potrebbe frapporsi nel matrimonio tra le parti. Per liberare Sarri il Chelsea chiederebbe una sorta di indennizzo che ammonterebbe a circa 5 o 6 milioni di euro, una cifra che la Juventus preferirebbe non pagare, pur essendo nel contempo consapevole del fatto che questa trattativa portata avanti settimane può saltare anche solo per un minimo dettaglio andato storto. Per questo le due società potrebbero cercare di venirsi incontro in un'altra maniera.

Secondo Tuttosport, i Blues accetterebbero di lasciare andare il manager in cambio di un "favore" di mercato, che consiste in pratica nel portare avanti una trattativa parallela per Jorginho. Il centrocampista è arrivato a Londra l'estate scorsa, pagato 60 milioni di euro: nonostante l'inizio di stagione promettente, alla fine l'ex cervello del Napoli ha abbastanza deluso le attese, finendo al centro delle polemiche perché il suo utilizzo ha di fatto costretto il mister a snaturare N'Golo Kanté, uno degli idoli di Stamford Bridge.

Jorginho è uno scudiero di Sarri da tempo immemore, a tal punto che portarselo alla Juventus significherebbe avere in squadra un giocatore che già conosce il sistema di gioco proposto dall'allenatore. Un bel passo avanti, dato che si parla anche di un ragazzo relativamente giovane, con esperienza internazionale, pedina importante per l'Italia di Mancini e, soprattutto, alternativa molto valida nelle rotazioni di una squadra big come quella bianconera. In stagione l'italo-brasiliano ha messo insieme 53 gettoni di presenza segnando 2 gol, ma il feeling con l'ambiente inglese non è mai definitivamente sbocciato.

Tutte da definire le cifre dell'eventuale operazione, con il calciatore che attualmente guadagna 6 milioni di euro a stagione fino al 2023. La cifra è abbastanza alta, soprattutto se si considera il fatto che Jorginho potrebbe non essere un titolare inamovibile per questa Juventus, ma il profilo è tatticamente perfetto per il contesto nel quale eventualmente andrebbe a inserirsi. Occorre dunque fare dei ragionamenti seri e approfonditi su questa possibilità, perché anche un favore all'apparenza sconveniente - alla lunga - potrebbe trasformarsi in un investimento vincente. E, in quel caso, a Torino avrebbero preso due piccioni con una fava.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.