La rivoluzione bloccata del Real Madrid: in pochi disposti a lasciare

Da Reguilon a Marcelo, passando per Isco e il caso a dir poco spinoso di Bale. La chiarezza di Zidane si scontra con le intenzioni dei calciatori.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il ritorno di Zinedine Zidane al termine di una stagione disastrosa non ha aiutato il Real Madrid ad evitare un finale negativo, già scritto dopo l'eliminazione agli ottavi di Champions League. Perez ha deciso di richiamare il tecnico degli ultimi 3 trionfi europei, sperando di porre un freno all'emorragia provocata da Lopetegui e Solari, ma il tecnico francese non ha potuto fare miracoli.

Zizou ha però messo subito in chiaro le sue intenzioni, mettendo i calciatori davanti ad una realtà cruda e schietta. Non c'è spazio per tutti nel Real Madrid che verrà, soprattutto se ci sono elementi che non potranno essere utilizzati o che non hanno più gli stimoli giusti per stare al passo dell'allenatore francese. Le merengues, dunque, reciteranno un ruolo importante nella prossima finestra di calciomercato, in entrata ma in particolare anche in uscita.

Il problema di fondo è che nessuno sembra disposto a togliersi la maglia madridista. Dopo che Kroos e Modric hanno firmato il prolungamento del contratto e Nacho è pronto a seguirli, si passa a contare le pedine in esubero. Non sono poche, ma non tutti sembrano intenzionati a lasciare Madrid.

La rivoluzione di Zidane è bloccata: nessuno vuole lasciare il Real Madrid
La rivoluzione di Zidane è bloccata: nessuno vuole lasciare il Real Madrid

Real Madrid, rivoluzione bloccata: nessuno vuole partire

Anche i calciatori che hanno già rinnovato il proprio contratto vengono coinvolti nei rumors del calciomercato estivo, pur essendo certi di rimanere a Madrid grazie al nuovo accordo con la società. Tanti compagni di squadra, invece, potrebbero fare le valigie durante i prossimi mesi, diventando affari a buon mercato per più di un club di spessore.

Sergio Reguilon

Dopo la grande considerazione ricevuta da Solari, è arrivata la bocciatura di Zidane, che gli ha preferito Marcelo per larghi tratti dell'ultima stagione. Con Ferland Mendy sul taccuino della dirigenza madridista, il futuro di Reguilon sembra lontano dal Bernabeu, nonostante la sua volontà di rimanere un membro delle merengues:

Devo rispettare la decisione di Zidane, ma voglio combattere a Madrid e per il Real Madrid anche nella prossima stagione. Non mi vedo con nessuna maglia che non sia questa.

Sergio Reguilon
L'arrivo di Mendy può chiudere le porte a Reguilon

Raphael Varane

Tra i nomi più chiacchierati fin dal calciomercato invernale, l'allarme partenza sembra essere rientrato. Varane è uno dei calciatori che con Zidane ha vinto 3 Champions League consecutive, ma il tecnico potrebbe non garantirgli lo spazio che vorrebbe. Il difensore, però, ha fatto un passo indietro sul suo addio:

Sarebbe brutto andar via adesso. Voglio rimanere anche il prossimo anno per dare il meglio di me.

Varane
Colonna del Real Madrid delle 3 Champions League consecutive, Varane può lasciare il club?

Gareth Bale

Quello di Bale è indubbiamente il caso più rovente per il Real Madrid. La rottura con Zidane è totale e non ci sono margini di recupero nel rapporto tra i due, al punto che il gallese è disposto a rimanere al club "anche solo per giocare a golf", mentre il tecnico gli ha negato perfino la sua ipotetica partita d'addio al Bernabeu. Due posizioni accomunate dalla voglia di separarsi, seppur a condizioni estremamente diverse, ma con l'ostacolo di un ingaggio e di un trasferimento a cifre altissime.

Bale
Rottura totale tra Bale e Zidane, ma il gallese punta i piedi contro la cessione low-cost

Mariano Diaz

La pesante eredità della numero 7 di Cristiano Ronaldo si è abbattuta su Mariano Diaz, che ha mostrato pochi sprazzi degni del suo predecessore. Nella prossima stagione Zidane è intenzionato a gestire un attacco formato da Benzema, Vinicius, Rodrygo e Jovic, in caso di accordo con l'Eintracht Francoforte. I 4 anni di contratto, però, pesano anche sul Real Madrid, che non riesce a piazzarlo e deve scontrarsi con le sue volontà:

Non ho una sfera di cristallo per vedere cosa succederà, ma so che voglio restare qui. È il club che ho sognato per tutta la vita e voglio giocarmi le mie carte fino all'ultimo.

Diaz
La maglia di CR7 pesa troppo, Mariano Diaz vuole restare ma il Real cerca di piazzarlo

Marcelo

Dall'arrivo di Zidane ha riconquistato il suo posto da titolare giocando in 9 partite ufficiali su 11. Dopo un'intera stagione vissuta sul punto di lasciare Madrid, le scelte di Zizou gli hanno permesso di sentirsi nuovamente parte della squadra. Il futuro di Marcelo, però, è tutt'altro che scritto. La Juventus rimane in agguato, così come potrebbero fare altri club nonostante le sue parole:

Ho sempre detto che Madrid è la mia casa, resterò qui.

Marcelo Real
MArcelo è stato reintegrato da Zidane, ma è tra i nomi in partenza

Isco

Altro giocatore che sembrava sul punto di lasciare Madrid nei mesi scorsi, le sue intenzioni sono totalmente cambiate dopo il ritorno di Zidane. Isco è stato e rimane ancora un obiettivo della Juventus, che dovrà giocarsela con le concorrenti della Premier League, ma con l'addio a Lopetegui prima e Solari poi ha deciso di rimanere per conquistare un posto nel Real che verrà. Un altro nome in uscita che, però, vuole rimanere alla Casa Blanca.

Isco Alarcon
Juventus e Premier League su Isco, ma il calciatore vuole rimanere a Madrid

Brahim Diaz

Fin dal suo approdo al Bernabeu a gennaio, il pensiero comune è stato quello di un prestito per la prossima stagione. Zidane, invece, ha deciso di rilanciarlo nelle ultime partite, facendone crescere l'autostima. Brahim Diaz è un altro elemento che vuole continuare la sua esperienza a Madrid, consapevole che Zizou vorrà resettare le gerarchie a partire dall'estate.

Diaz
Prestito in vista per Brahim Diaz?

Il ritorno del francese alla guida delle merengues ha risvegliato gli animi di una squadra sopita, forse appagata dai successi degli ultimi anni. Tutti sono pronti a dimostrare di poter dare un contributo importante nella prossima stagione, nessuno ha intenzione di essere tagliato fuori dal Real Madrid del futuro. Ma il futuro è possibile mantenendo gran parte degli elementi potenzialmente in uscita? La palla passa a Zidane e Perez.

Vota anche tu!

Zidane pianifica la prossima stagione del Real Madrid: è giusto rivoluzionare l'ambiente?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.