Caos Serie B: il Foggia chiede fissazione immediata dei playout

Il club rossonero comunica in una nota ufficiale di aver notificato la richiesta a Lega B e FIGC: “Tuteleremo i nostri interessi in ogni sede”.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Foggia è tornato a sperare nella possibilità di giocarsi le ultime carte per la salvezza in Serie B dopo che il Tar del Lazio ha stabilito la sospensione del provvedimento della Lega di Serie B, che in un primo momento attraverso il Consiglio direttivo aveva stabilito l'annullamento dei playout e la retrocessione diretta di Palermo, Carpi, Padova e appunto Foggia in Serie C.

Il provvedimento del Tar accoglie la richiesta di sospensiva della delibera adottata dal Direttivo della Lega B il 13 maggio e di fatto sconfessa la linea che avrebbe voluto il Palermo, retrocesso in ultima posizione con l'accusa di aver falsificato i bilanci dal 2014 al 2017 per ottenere l’iscrizione ai campionati, sommarsi alle ultime tre classificate nella regular season della Serie B 2018/2019. Ennesima svolta in un'annata sportiva avviata in ritardo per il caos legato alle iscrizioni e ai fallimenti di Avellino, Bari e Cesena e destinata a terminare ben oltre le date prefissate.

In caso di ripristino dei playout e di conferma della retrocessione del Palermo, il Foggia giocherebbe il playout salvezza contro la Salernitana. Il club pugliese, che prosegue gli allenamenti in attesa di conoscere il proprio destino ha intenzione di farsi rispettare in tutte le sedi competenti e con una nota ufficiale ha spiegato di aver esplicitamente chiesto alla Lega di B e alla Figc di fissare i playout di Serie B.

Il Foggia Calcio ha provveduto a notificare al Presidente della Lega di Serie B, Mauro Balata, e per conoscenza al Presidente della FIGC, Gabriele Gravina, istanza di fissazione immediata dei playout. Riteniamo imprescindibile e legittimo che i preposti organi competenti diano immediata esecuzione al provvedimento giudiziale accogliendo la nostra istanza per evitare gravi e irreparabili danni, non solo alla nostra società, ma anche a tutto il sistema calcio e in particolare alla Lega Nazionale di Serie B.

Serie B, un momento di Palermo-Foggia 0-0: le due squadre attendono di conoscere il loro destino
Serie B, un momento di Palermo-Foggia 0-0: le due squadre sperano di conoscere il loro destino

Serie B, le attenzioni del Foggia sul Palermo: in attesa anche Salernitana e Venezia

Il ricorso del Foggia sarà esaminato in camera di consiglio l’11 giugno prossimo. Il rischio concreto è che gli eventuali playout si giochino in piena estate, mentre la certezza sta nel fatto che la delibera della Lega di Serie B è sospesa. Ora le attenzioni del club rossonero saranno dedicate all'udienza della Corte federale d'appello, chiamata il 29 maggio ad esprimersi sulla retrocessione del Palermo. Se i siciliani dovessero vedere la propria pena attenuata in una robusta penalizzazione che terrebbe Nestorovski e compagni fuori dalla quota playout, ecco che il Foggia sarebbe nuovamente retrocesso in C e che a giocarsi lo spareggio sarebbero Salernitana e Venezia. Un risiko di difficile soluzione, nel quale spicca la volontà della società pugliese, ribadita nella parte conclusiva del comunicato:

Ribadiamo la volontà di tutelare i nostri interessi in tutte le sedi competenti al fine di vedere riconosciuti i legittimi e sacrosanti diritti sanciti dalle norme vigenti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.