Warner e Johnson-Thompson favoriti all’Hypo meeting di Goetzis

la 45esima edizione del meeting in Austria parte: il canadese e la britannica partono davanti a tutti.

Il canadese Damian Warner

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L’Hypo meeting è il più celebre meeting del circuito IAAF delle prove multiple. Il teatro della due giorni austriaca è il Moesle Stadion, l’impianto conosciuto dagli appassionati come la “Mecca” delle prove multiple.

Tutti i più grandi campioni del decathlon e dell’eptathlon hanno scritto la storia dell’Hypo meeting che nell’ultimo fine settimana di Maggio viene organizzato a Goetzis, piccolo paese del Voralberg, uno dei nove stati federali dell’Austria, confinante con i cantoni svizzeri dei Grigioni e di San Gallo.

Goetzis è situata vicino a Bregenz sul Lago di Costanza. Il meeting sponsorizzato dalla banca locale Hypo Voralberg Bank richiama ogni anno tanti fans da tutto il mondo, soprattutto dalla vicina Germania ma anche dalla Gran Bretagna, dall’Olanda e dall’Estonia, paese dove il decathlon e l’eptathlon fanno parte della cultura sportiva della popolazione fin dagli anni in cui dominava Erki Nool, campione olimpico a Sydney 2000.

Il canadese Damian Warner
Il canadese Damian Warner parte favorito a Goetzis

Atletica, parte l’Hypo meeting di Goetzis

Il meeting di Goetzis fu fondato nel 1975 dallo storico organizzatore Konrad Lerch, ex specialista dei 110 ostacoli e direttore tecnico della Federazione di atletica austriaca. Lerch ha diretto il meeting di Goetzis per 35 anni fino al 2010 prima di passare il testimone al team guidato da Walter Weber. Nel corso della storia dell’Hypo meeting sono stati realizzati i tre storici record mondiali del britannico Daley Thompson nel 1980 (8648 punti) e nel 1982 (8730 punti) e del ceco Roman Sebrle, che nel 2001 divenne il primo decatleta della storia a superare la magica barriera dei 9000 punti con 9026. Il primato di Sebrle ha resistito fino al 2015 quando lo statunitense Ashton Eaton vinse il titolo mondiale al Bird’s Nest di Pechino con 9045 punti, punteggio successivamente migliorato lo scorso anno dal francese Kevin Mayer con 9126 punti al meeting francese di Talence, un altro degli appuntamenti storici del Challenge IAAF di prove multiple.

L’edizione 2019 si preannuncia di altissimo livello con un cast di atleti paragonabile a quello delle Olimpiadi e dei Campionati del Mondo. Goetzis offre agli appassionati e ai giornalisti di vivere più da vicino l’evento in un ambiente molto più familiare e rilassato rispetto a quello delle grandi rassegne di campionato. Nel cast dell’Hypo meeting 2019 sono presenti 32 decatleti con un personale oltre gli 8000 punti e 31 eptatlete con un primato superiore ai 6000 punti (la soglia dell’eccellenza a livello internazionale).

Il canadese Damian Warner difende il titolo di Goetzis conquistato l’anno scorso e insegue il quinto successo in questo meeting della sua carriera. Se dovesse riuscire nell’impresa, Warner eguaglierebbe il record di vittorie al Moesle Stadion detenuto da Roman Sebrle e dalla fuoriclasse svedese Carolina Kluft. Warner ha vinto la medaglia di bronzo olimpica a Rio de Janeiro 2016 e l’argento a Pechino 2015. Lo scorso anno il decathleta di London nell’Ontario trionfò a Goetzis stabilendo il primato canadese con l’eccellente score di 8725 punti. Warner eccelle soprattutto nei 100 metri e nei 110 ostacoli dove vanta record personali di 10”15 e di 13”44, prestazioni di ottimo livello anche per gli specialisti di queste discipline. In questa stagione Warner ha migliorato i record personali nel getto del peso con 15.16m e nel lancio del disco con 49.94m.

I principali rivali del canadese arrivano dalla vicina Germania, che vanta una straordinaria tradizione in questa disciplina. Come da tradizione i migliori decatleti e eptatleti si giocano i posti per poter disputare le grandi rassegne internazionali della stagione vista l’enorme concorrenza e le prove di Goetzis e Ratingen (celebre meeting di prove multiple tedesco) servono come selezione per i prossimi mondiali di Doha. L’atleta tedesco dal palmares più prestigioso in gara nel fine settimana è Kai Kazmirek, che ha iscritto il suo nome nell’albo d’oro dell’Hypo meeting nel 2015 e ha vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali di Londra 2017 con 8448 punti. Il decatleta di origini polacche si è classificato quarto nella passata edizione dell’Hypo meeting con 8329 punti nell’unico decatlon disputato nel 2018 prima di essere costretto a rinunciare agli Europei di Berlino per un infortunio. Il team tedesco sarà rappresentato anche da Rico Freimuth, vice campione mondiale a Londra 2017 e figlio d’arte del grande decatleta Uwe Freimuth, dal giovane Niklas Kaul, campione mondiale ed europeo juniores nel 2016 a Bydgoszcz e nel 2017 a Grosseto, da Matthais Brugger, medaglia di bronzo mondiale indoor a Portland 2016, e Tim  Nowak, medaglia di bronzo ai Mondiali Under 20 di Eugene 2014.

La tradizione dell’Estonia a Goetzis continuerà con Maicel Uibo, medaglia di bronzo ai Mondiali Indoor di Birmingham 2018 nell’eptathlon e secondo a Goetzis nel 2017. Nel 2017 Uibo ha sposato la formidabile velocista bahamense Shaunae Miller, campionessa olimpica sui 400 metri a Rio de Janeiro 2016.

L’altra grande scuola delle prove multiple è l’Olanda, paese dove gli atleti vengono avviati alla pratica dell’atletica provando tutte le specialità. I nomi più importanti del team “oranje” sono Eelco Sintnicolaas (campione europeo indoor a Goteborg nel 2013 e autore di un personale di 8539 punti stabilito a Goetzis nel 2017) e Pieter Braun (primato personale di 8342 punti realizzato lo scorso anno nel meeting austriaco).

Il venticinquenne statunitense Devon Williams debutta a Goetzis dopo aver gareggiato ai Mondiali di Londra 2017. Williams ha un personale di 8345 punti. Torna per la seconda volta il rappresentante di Grenada Victor Lindon, campione del Commonwealth con 8303 punti a Gold Coast nel 2018 e atleta accreditato di un personale di 8539 punti.

Il cast presenta i primi quattro degli ultimi Europei Indoor di Glasgow: lo spagnolo Jorge Urena (campione europeo indoor nell’eptathlon con 6218 punti e atleta accreditato di un personale di 8125 punti nel decathlon realizzato ai Mondiali di Londra 2017), il britannico Tim Duckworth, (argento in Scozia e campione NCAA) , il russo Ilya Shkurenyov (bronzo), e lo svedese Fredrick Samuelson (quarto).

Gli altri protagonisti sono i rappresentanti della Repubblica Ceca Adam Sebastian Helcelet (argento agli Europei di Amsterdam 2016) e Jan Dolezal (campione europeo under 20 a Eskilstuna 2015 e vincitore della prima prova del Challenge IAAF 2019 con il record personale di 8117 punti a Lana in Alto Adige a fine Aprile) e l’australiano Ash Moloney (campione del mondo under 20 a Tampere 2018).

Il decathlon italiano sarà rappresentato dal lombardo Simone Cairoli, grande protagonista azzurro agli ultimi Europei di Berlino 2018 dove si è classificato decimo con il record personale di 7949 punti. L’obiettivo dell’allievo del coach Andrea Calandrina è abbattere per la prima volta la barriera degli 8000 punti. L’atleta nato a Gallaratate e portacolori dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni ha già gareggiato tre volte a Goetzis dove ha ottenuto il suo precedente record personale di 7875 punti nel 2017. Dal Settembre 2016 Cairoli lavora part-time come commesso a Decathlon, negozio di articoli sportivi. Risiede a Villa Guardia e si allena a Canegrate. Nel corso del 2019 ha svolto degli stage in Francia dove è stato seguito dall’ex specialista Rudy Bourgignon.

Katarina Johnoson Thompson stella dell’eptathlon

La stella dell’eptathlon sarà la fuoriclasse britannica Katarina Johnson Thompson, che gareggerà a Goetzis per la quarta volta in carriera. KJT, come Katarina viene chiamata dai fans britannici, iscrisse il suo nome nell’albo d’oro in occasione della vittoria nel 2014 con il record personale di 6682 punti, uno score migliorato due volte al Moesle Stadion nel 2017 con 6691 punti e agli Europei di Berlino 2018 in occasione della medaglia d’argento con 6759 punti. Nelle ultime due stagioni l’atleta di Liverpool ha vinto tre ori ai Mondiali Indoor di Birmingham e ai Giochi del Commonwealth del 2018 e agli Europei Indoor di Glasgow 2019 nel pentathlon con 4983 punti (solo 17 punti in meno rispetto al record personale stabilito in occasione del titolo europeo indoor a Praga 2015). Johnson Thompson si allena da alcune stagioni a Montpellier in Francia sotto la guida di Bertrand Valcin, coach del primatista mondiale del decathlon Kevin Mayer.

Mancherà invece la vincitrice delle ultime due edizioni Nafissatou Thiam, che sfiorò il record europeo in questo meeting nel 2017 con 7013 punti. La fuoriclasse belga ha posticipato il debutto dopo un infortunio subito durante un periodo di allenamenti in Sudafrica e gareggerà a Talence a fine Giugno.

La giovane britannica Niamh Emerson farà il debutto a Goetzis dopo aver vinto il titolo mondiale under 20 a Tampere 2018 con 6523 punti e la medaglia d’argento agli Europei Indoor di Glasgow 2019 nel pentathlon alle spalle di Johnson Thompson con 4731 punti.

La vice campionessa del mondo di Londra 2017 Carolin Schaefer insegue il quarto piazzamento da podio a Goetzis dopo essersi classificata seconda nel 2015 e nel 2017 e terza nel 2016. Ha stabilito il record personale con un l’eccellente score di 6836 punti due anni fa e ha vinto il bronzo agli Europei di Berlino alle spalle di Nafissatou Thiam e di Katarina Johnson Thompson.

La forte squadra olandese schiera la medaglia d’oro dei Mondiali Indoor di Sopot Nadine Broersen. Torna a gareggiare a Goetzis la lettone Laura Ikauniece, che non disputa gare di eptathlon dal terzo posto in questo meeting nel 2017 con il personale di 6815 punti.

La statunitense Erica Bougard guida il team americano un anno dopo il terzo posto con il record personale con 6725 punti, che le ha permesso di salire al quarto posto delle liste statunitensi all-time. Nel corso del 2018 Bougard ha vinto il Multistars di Firenze (tappa italiana del World Challenge IAAF) e si è classificata quinta ai Mondiali Indoor di Birmingham.

Debutta a Goetzis la ventitreenne statunitense Kendell Williams, campionessa mondiale under 20 a Eugene 2014 sui 100 ostacoli, sette volte campionessa NCAA e atleta dal personale di 6564 punti. Kendell è sorella di Devon Williams, anche lui in gara a Goetzis nel decathlon.

Il meeting di Goetzis ha sempre avuto una grande tradizione nel rivelare giovani talenti. L’atleta emergente del momento in grado di compiere il definitivo salto di qualità è l’ucraina Alina Shukh, che ha vinto il titolo europeo under 20 a Grosseto 2017 con 6381 punti battendo la svizzera Geraldine Ruckstuhl al termine di un duello emozionante. Lo scorso anno Shukh ha conquistato l’oro ai Mondiali Under 20 di Tampere nel giavellotto con l’eccellente primato personale di 55.95m.

L’Austria punta molto su Sarah Lagger, campionessa mondiale under 20 di Bydgoszcz 2016 e argento a Tampere 2018 dopo un duello epico con Niamh Emerson, e Verena Preiner, campionessa mondiale universitaria a Taipei 2017 e atleta dal personale di 6337 punti. Dalla vicina Svizzera arrivano Geraldine Ruckstuhl, che ha stabilito personali di 6391 punti a Talence 2018 e di 58.31m nel lancio del giavellotto a Goetzis nel 2017, e Caroline Agnou, campionessa europea under 20 a Eskilstuna 2015 e under 23 a Bydgoszcz 2017.

In gara ci saranno anche alcune giovani eptatlete di grande talento come la spagnola Maria Vicente, campionessa europea dell’eptathlon e del salto triplo a Gyor 2018 e oro ai Mondiali Under 18 nell’eptathlon a Nairobi 2017, l’australiana di origini toscane Celeste Mucci, quarta ai Giochi del Commonwealth 2018, la belga Hanne Maudens, terza ai Mondiali Under 20 di Budgoszcz 2016 e la cubana Adriana Rodriguez, quarta ai Mondiali Under 20 di Tampere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.