James Rodriguez lascia il Bayern Monaco: tutti gli scenari futuri

Il colombiano saluterà la Germania ma non rientra nei piani del Real Madrid. Mendes al lavoro per piazzarlo: tra le pretendenti anche due club italiani.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La storia tra James Rodriguez e il Bayern Monaco è arrivata ai titoli di coda. Il trequartista colombiano non proseguirà la sua avventura in Germania: a rivelarlo è Sky Deutschland, secondo la quale la decisione sarebbe stata presa direttamente dal giocatore che, a due anni dal suo approdo in Baviera, metterà il punto finale sulla sua esperienza in biancorosso per fare ritorno al Real Madrid. Tra le società non verrà quindi portata a termine l'operazione di calciomercato legata all'eventuale riscatto del giocatore, per il quale ballavano circa 42 milioni di euro.

A questo punto Rodriguez tornerà alle Merengues, pronto per essere rimesso sul mercato e per accordarsi col miglior offerente, dando per scontato che a Madrid per lui lo spazio non ci sarà mai. Zidane ha già fatto sapere che il numero 10 cafetero non rientra nei suoi piani, visto che tatticamente parlando farebbe fatica a inserirsi nel nuovo Real disegnato nella mente il francese. Una squadra senza trequartista, chiamata ad abbinare alla qualità una certa dose di quantità, per la quale verranno fatte scelte anche drastiche in vista dell'estate.

La situazione attuale è abbastanza delicata e avrebbe indispettito particolarmente Jorge Mendes, che si sarebbe già messo al lavoro per trovare una soluzione alla questione il più rapidamente possibile: mentre il fantasista cresciuto nell'Envigado sarà impegnato in Copa America con la Colombia, il plenipotenziario agente portoghese si farà un giro per l'Europa ad ascoltare eventuali offerte. In stagione James ha messo insieme 28 presenze con 7 gol e 6 assist a corredo, un po' poco per un calciatore che complessivamente sarebbe dovuto costare 55 milioni di euro solo di cartellino.

James Rodriguez con il Bayern; non verrà riscattato sul mercato
James Rodriguez in azione con il Bayern Monaco: le sue due stagioni con i bavaresi non sono state positive, per questo a breve annuncerà l'addio

James Rodriguez è sul mercato: tutti gli scenari possibili

E allora che si fa? Come detto, Mendes si metterà velocemente all'opera per risolvere questo un caso decisamente intricato, quasi paradossale visto che sul valore del classe 1993 colombiano non pare ci sia molto da discutere. Tra Porto, Monaco e la prima parte di avventura madridista, Rodriguez aveva messo insieme pezzi di bravura notevole facendosi notare anche come uno degli astri nascenti del calcio mondiale, ma al Bayern - a parte durante la prima parentesi Ancelotti - ha faticato a imporsi, dando la sensazione di non essersi mai veramente ambientato.

Il suo profilo parrebbe particolarmente spendibile per la Serie A. In tal senso va registrato un interesse di vecchia data della Juventus, che già un anno fa aveva sondato lo scontento James al termine della prima annata tedesca. Mendes ha ottimi rapporti con la società bianconera, che qualche mese fa aveva addirittura intensificato i colloqui col procuratore per capire se ci fossero le basi per portare a termine questo potenziale affare di mercato. La pista bianconera potrebbe tornare di moda a breve, così come nell'immaginario collettivo sta prendendo piede l'idea di vedere Rodriguez a Napoli, dal suo mentore Ancelotti.

Il tecnico lo avrebbe ripetutamente richiesto alla società, ma l'operazione non facile da portare a termine visto lo stipendio che al momento percepisce il giocatore. Se matrimonio dovesse essere, si celebrerà se e quando l'entourage del giocatore deciderà di andare incontro a De Laurentiis. A Napoli James avrebbe tutte le carte in regola per infiammare una piazza che ha fame di grande calcio, andandosi a inserire in un contesto nel quale sarebbe parte integrante e centrale del progetto azzurro. Attorno a lui si potrebbe costruire una grande squadra, ma per ora questa è solo un'affascinante suggestione.

Italia ma non solo. Il giocatore potrebbe prendere in considerazione anche una chiamata dall'Inghilterra, dove le relazioni interpersonali di chi ne gestisce gli interessi sono molto forti e solide. Di recente al Manchester United è approdato il talento Diogo Dalot, uno che ha aperto di fatto la strada per una collaborazione proficua con la Gestifute. Ecco, magari Rodriguez potrebbe raggiungerlo nel nord della penisola britannica o, in alternativa, fermarsi qualche chilometro più a sud per vestirsi di arancione. Il Wolverhampton lavora in sintonia con l'agente lusitano che, in due anni di collaborazione con la Fosun, ha riempito la squadra di suoi assistiti. La Premier League giocata coi Wolves potrebbe definitivamente rilanciarlo e fargli spiccare nuovamente il volo verso altri lidi.

A Londra, per esempio, l'Arsenal avrebbe tutte le carte in regola per rivelarsi una buona soluzione. Difficilmente invece lo vedremo in Spagna, dove le uniche due squadre che potrebbero permetterselo difficilmente decideranno di investire su di lui, visti i difficili rapporti che intercorrono tra le due big di Madrid e un Barcellona nel quale tatticamente James sarebbe poco spendibile. Escludendo la Germania per motivi ambientali, ecco che le ultime due possibilità potrebbero materializzarsi scegliendo un ritorno nel suo caro vecchio Porto o, perché no, al PSG.

In Francia sono alla continua ricerca di giocatori con le sue caratteristiche, capaci di fare la differenza e in grado di aggiungere un po' di esperienza internazionale nel motore. James Rodriguez ha l'età giusta per diventare finalmente un elemento disequilibrante, di quelli attorno ai quali costruire qualcosa di ambizioso. A Parigi troverebbe un posto da titolare assicurato e compagni del calibro di Neymar e Mbappé. Una bella prospettiva, soprattutto considerate le ultime due stagioni costellate da poche gioie e troppi problemi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.