Serie B, il Benevento stende 2-1 il Cittadella e ipoteca la finale

Nella gara di andata al Piercesare Tombolato i campani ottengono la vittoria al termine di una gara che si sblocca nel finale con l'ingresso di Roberto Insigne e un'ingenuità di Rizzo: la finale-promozione è a un passo.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Terzo in classifica nella Serie B appena conclusa, il Benevento si impone nell'andata della semifinale dei play-off validi per la promozione al termine di una gara nervosa, che vede gli uomini di Bucchi stentare a lungo nel costruire il gioco e che il Cittadella, perfetto per tre quarti di gara, finisce per perdere in seguito a un'ingenuità di Rizzo. Il difensore consegna involontariamente il pallone del pareggio al neo-entrato Insigne, che nel finale trova anche il cross che Massimo Coda trasforma nella più dura delle condanne per i padroni di casa, costretti a masticare amaro e a recriminare su un crollo fisico e psicologico arrivato proprio nel finale di una gara altrimenti giocata molto bene.

La partita inizia subito con ritmi molto serrati, il Benevento spinge con convinzione e già nei primi minuti lo scatenato Coda, 21 reti nella stagione regolare di Serie B, si fa vivo dalle parti di Paleari: fermato per fuorigioco in due occasioni, alla terza si libera in area ma il suo destro viene respinto dal palo. A sorpresa, visto l'inizio di gara, a passare sono i padroni di casa dopo 10 minuti: punizione tagliata di Branca dalla trequarti, Volta e Tello si ostacolano tra loro tentando di intervenire, il pallone finisce tra i piedi di Proia che superà Montipò per l'1-0 a favore del Cittadella. Al 17esimo i veneti rischiano di raddoppiare: Schenetti libera Finotto, che però perde il momento giusto e viene fermato da uno splendido recupero di Caldirola.

Con il passare dei minuti il Benevento sembra tornare padrone del campo: al 21esimo Viola colpisce al volo da fuori area, uno splendido tiro che viene deviato in corner da Paleari, non a caso votato miglior portiere della Serie B in questa stagione. È soltanto uno squillo, dato che con il passare dei minuti il Cittadella non solo riesce a controllare sempre meglio gli attaccanti ospiti, ma si rende ancora pericoloso prima con Schenetti e poi con Branca. Il primo tempo si chiude con la squadra di mister Venturato meritatamente in vantaggio per 1-0.

Roberto Venturato, allenatore del Cittadella
Beffa per il Cittadella di Roberto Venturato, che controlla a lungo la gara di andata contro il Benevento ma viene beffato nel finale.

Serie B, il Benevento vince in rimonta: Cittadella beffato

La ripresa si apre con il Benevento molto più deciso nel cercare il gol del pari e il Cittadella sorprendentemente in difficoltà che vede la sua gara complicarsi quando al 50esimo l'arbitro Ghersini espelle Proia, autore del gol che ha sbloccato la gara, per doppia ammonizione in seguito a un fallo su Viola. I padroni di casa abbassano il baricentro e cercano di addormentare la gara, che nonostante la girandola di cambi sembra non sbloccarsi complice anche un certo nervosismo degli ospiti nell'imbastire l'azione. Sono anzi i veneti a rendersi pericolosi al 71esimo quando su cross dalla trequarti di Rizzo Finotto spizzica di testa costringendo Montipò a rifugiarsi in corner.

Quando nessuno ormai se lo aspetta il Benevento trova il pari: su un innocuo cross dalla trequarti Rizzo non si accorge di avere il neo-entrato Insigne alle spalle e appoggia di petto all'indietro per Paleari, anticipato dall'attaccante campano che mette a segno un gol pesantissimo sull'unica distrazione difensiva di un Cittadella fino a quel momento apparso in pieno controllo della gara. Insigne è scatenato, e all'83esimo inventa l'azione che decide la partita scappando sulla destra e scodellando un cross nel mezzo che il bomber Coda trasforma nel gol del 2-1 decisivo schiacciando di testa da centro area.

I padroni di casa sono storditi dall'uno-due ospite e provano a reagire, trovando coraggio dopo l'espulsione all'88esimo di Armenteros: non c'è comunque niente da fare, il Benevento si chiude in difesa fino al fischio finale e lascia il campo con una vittoria importantissima, che forse va oltre i suoi stessi meriti e che permette agli uomini di Bucchi di ipotecare una finale che comunque dovrà essere guadagnata nel ritorno di sabato al Vigorito.

Il tabellino di Cittadella-Benevento

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Frare, Adorni, Rizzo; Proia, Iori, Branca (64' Pasa); Schenetti (89' Bussaglia); Finotto, Moncini (68' Diaw).

Benevento (4-3-1-2): Montipò; Maggio, Volta, Caldirola, Letizia; Tello, Viola, Ricci (62' R. Insigne); Bandinelli (70' Buonaiuto); Coda, Armenteros.

Ammoniti: Tello, Buonaiuto

Espulsi: Proia, Armenteros

Gol: 10' Proia, 76' R. Insigne, 83' Coda

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.