Europa League, Arsenal in finale senza Mkhitaryan: motivi politici

Il centrocampista dei Gunners non seguirà i compagni a Baku a causa delle tensioni tuttora esistenti fra il suo paese, l'Armenia, e l'Azerbaijan che ospita la finale.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Politica e sport sono due fra gli aspetti più importanti, o per lo meno più seguiti, della nostra società. Con una fondamentale differenza: lo sport, e il calcio in particolare, bene o male lo capiscono quasi tutti, la politica molto meno. Brutta storia, dunque, quando capita che si intreccino, come nel caso della prossima finale di Europa League.

L'Azerbaijan è terra inquieta: la frantumazione dell'impero sovietico ha lasciato tracce ancora irrisolte fra quelle piccole repubbliche, ora Stati, situate in quella striscia di terra che separa il Mar Nero dal Mar Caspio: non corre buon sangue fra gli azeri e i vicini georgiani e soprattutto gli armeni. La vicenda del Nagorno Karabakh, il territorio conteso appunto con l'Armenia da quasi 30 anni, e quella della repubblica di Nakhichevan, l'enclave azera racchiusa fra Armenia, Turchia e Iran, rappresentano tuttora delle ferite aperte nella regione caucasica.

Per questo aveva suscitato qualche perplessità la scelta da parte dell'Uefa di far svolgere l'ultimo atto della Europa League 2018-19 a Baku, capitale appunto dell'Azerbaijan. L'ex repubblica sovietica è molto ricca - il petrolio, estrazione e commercio, è la principale voce della sua economia - e lo sport è un formidabile veicolo "pubblicitario", basti pensare all'ormai famoso Gran Premio cittadino di Baku. Ma può provocare anche conseguenze negative.

Europa League: Mkhitaryan
Europa League: Mkhitaryan salterà la finale per motivi politici

Europa League: Arsenal senza Mkhitaryan in finale

Come quelle che stanno colpendo l'Arsenal e il suo centrocampista Henrikh Mkhitaryan. I Gunners e il Chelsea si affronteranno nella finale di Europa League - decima finale fra squadre dello stesso paese - il 29 maggio appunto a Baku, ma il povero trequartista non potrà essere della partita. La notizia ora è ufficiale, confermata in un comunicato ufficiale apparso sul sito del club londinese:

Abbiamo esplorato tutte le opzioni possibili perché Mkhitaryan potesse far parte della squadra ma, discusso di questo con il giocatore e con la sua famiglia, abbiamo deciso di comune accordo che Henrikh non verrà a Baku. Abbiamo scritto all'Uefa esprimendo le nostre preoccupazioni sulla vicenda: Micki è stato un giocatore chiave per il raggiungimento della finale e per noi è una grande perdita. Siamo anche molto contrariati per il fatto che un giocatore possa perdere una grande finale europea, evento che accade raramente all’interno di una carriera, a causa di situazioni come questa.

"Portatemi la Coppa!"

In effetti Micki, come lo chiamano i Gunners, aveva saltato solamente una trasferta in questa Europa League, combinazione proprio in terra azera contro il Qarabag, per il resto era sempre stato fra i convocati pur nel normale turnover disposto da Emery. Ora l'assurdità, a posteriori ovviamente, di un derby londinese giocato nel Caucaso, lo priva di una finale sognata a lungo, come ha scritto in un tweet:

È il tipo di match che non si presenta molto spesso per noi giocatori e devo ammettere che mi fa molto male non esserci. Farò il tifo per i miei compagni di squadra! Portiamola a casa!

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.