Mondiale under 20 al via: 20 talenti da seguire in chiave mercato

La rassegna iridata prenderà il via il 23 maggio e imporrà all'attenzione diversi profili destinati a vivacizzare la prossima estate.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ancora pochi giorni e poi, finalmente, si comincia. Il Mondiale under 20 che sta per prendere il via racchiuderà alla perfezione tutto il meglio che il calcio mondiale ha da offrire al momento in tema di giovani talenti, pronti a diventare protagonisti anche in ottica calciomercato. La rassegna verrà ospitata dalla Polonia e prenderà il via giovedì 23 maggio 2019 con le quattro partite d'inaugurazione, tra le quali spicca l'incrocio tra Italia e Messico, per poi terminare il 15 giugno a Lodz, città teatro della finale.

Del lotto di squadre papabili per la vittoria finale fanno parte sicuramente Francia e Portogallo, due collettivi che in rosa vantano individualità di spessore assoluto, gente attualmente titolare nei propri campionati di riferimento e, soprattutto, alcuni ragazzi qualitativamente di un altro livello rispetto ai coetanei. Un occhio di riguardo però lo meritano anche le rappresentanti sudamericane, un contingente che si presenta al via senza il Brasile di Vinicius Junior ma sempre con molte frecce al proprio arco.

Per esempio, i campioni continentali dell'Ecuador si affacciano al Mondiale under 20 con l'etichetta di possibile rivelazione e la notizia non farà piacere agli Azzurrini, visto che la MiniTri è inserita nello stesso girone dell'Italia. Poi Argentina, Colombia, Uruguay e il Messico come solito intruso: insomma, le premesse per vedere un bel torneo ci sono tutte, soprattutto se anche le nazionali africane dovessero confermarsi al top come da loro abitudine. In tutto ciò un ruolo importante, quasi fondamentale, lo giocheranno i protagonisti che scenderanno in campo: tra ragazzi desiderosi di emergere e intrecci di mercato, Polonia 2019 si preannuncia come una manifestazione tutta da seguire.

William Saliba, stella della Francia al Mondiale under 20, in azione con il Saint Etienne
William Saliba è una delle stelle con le quali la Francia si presenterà al via del Mondiale under 20: classe 2001, è un difensore centrale che si è messo in mostra con il Saint-Etienne

Mondiale under 20, quante occasioni di mercato: nella Francia spicca Saliba

  • Anno di nascita: 2001
  • Squadra: Saint Etienne
  • Ruolo: difensore centrale
  • Valore TM: 3 milioni di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2023

William Saliba è uno dei talenti difensivi più stuzzicanti prodotti di recente dalla Francia. Centrale fisicamente statuario, è cresciuto a Bondy (stessa città di Mbappé) e distribuisce la sua grande muscolatura sul 193 centimetri di altezza. Destro naturale, ha una grande velocità ed è abilissimo nel gioco aereo, tutte caratteristiche che hanno portato il Saint-Etienne ad aggregarlo alla prima squadra appena 17enne. Il 24 marzo ha compiuto 18 anni e ora si affaccia al grande calcio internazionale grazie alla vetrina del Mondiale under 20, dove – almeno sulla carta – dovrebbe essere uno dei titolari in un reparto di qualità assoluta. È notizia di questi giorni che l'Arsenal sarebbe disposta a fare sul serio per assicurarselo, mettendo sul piatto 25 milioni di euro.

Mickael Cuisance (Francia)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Borussia Moenchengladbach
  • Ruolo: centrocampista centrale
  • Valore TM: 6,5 milioni di euro
  • Scadenza contratto: 30/06/2023

Cuisance è uno dei leader carismatici della Francia under 20. Gioca da centrocampista centrale e, a livello di club, lo abbiamo già visto mettersi particolarmente in mostra con la maglia del Borussia Moenchengladbach. In Germania ci è arrivato nell'estate del 2017, pagato circa 250mila euro dal Nancy. La sua ascesa è stata rapida: alla prima stagione in Germania ha messo insieme 27 presenze, mentre quest'anno meno causa infortunio. Cuisance sa comandare la mediana con grande naturalezza, portando qualità e quantità alla manovra, dettando ritmi e tempi di gioco grazie a una sviluppatissima intelligenza tattica. In passato lo aveva cercato anche la Juventus.

Andrea Pinamonti (Italia)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Frosinone (Inter)
  • Ruolo: attaccante
  • Valore TM: 7 milioni di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2021

La sua prima vera stagione da titolare in Serie A è stata un successo, soprattutto se consideriamo il contesto nel quale ha dovuto calarsi. Pinamonti è uno dei tanti prodotti del settore giovanile dell'Inter: quest'anno i nerazzurri lo hanno prestato al Frosinone, dove il ragazzo ha fatto intravedere discrete potenzialità. Questo 20enne originario di Cles nasce come punta centrale con un ottimo feeling per il gol, ma in Ciociaria spesso è stato affiancato da un'altra prima punta. Ha segnato 5 gol in stagione, record anagrafico per il campionato italiano, e il prossimo anno potrebbe essere definitivamente monetizzato sul mercato. Bravo sia di piede che di testa, Pinamonti ha un bagaglio tecnico interessante che potrebbe assicurargli un discreto futuro. Di recente ha affidato la propria procura a Mino Raiola.

Luca Pellegrini (Italia)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Cagliari (Roma)
  • Ruolo: terzino sinistro
  • Valore TM: 1 milione di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2022

Pellegrini ha trovato spazio nella seconda parte di stagione, quando il Cagliari ha deciso di affidargli la propria fascia sinistra. Elemento molto duttile, sa interpretare decisamente bene entrambe le fasi di gioco nonostante talvolta si lasci andare a qualche amnesia di troppo. Colpa dell'età, certo, perché in realtà il suo è uno dei profili più futuribili tra gli italiani in circolazione. Terzino sinistro con un piede particolarmente educato, Pellegrini è stato svezzato dal vivaio della Roma in cui è cresciuto all'ombra di un altro Pellegrini, Lorenzo, centrocampista della prima squadra. Tatticamente può ricoprire tutti i ruoli sull'out mancino, trasformandosi in un valore aggiunto in fase di spinta.

Vitaliy Mykolenko (Ucraina)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Dinamo Kiev
  • Ruolo: terzino sinistro
  • Valore TM: 2 milioni di euro
  • Scadenza contratto: 30/06/2023

La Dinamo Kiev non smette di produrre talenti a profusione. L'ultimo in ordine cronologico è Mykolenko, eclettico terzino sinistro che quest'anno si è messo in mostra sia in campionato che in Europa League. Le sue prestazioni hanno fatto il giro del continente e stupito anche il ct della nazionale ucraina, Andrij Shevchenko, che di recente lo ha aggregato al gruppo della selezione maggiore. Classe 1999, Mykolenko è dotato di grande velocità e abilità nel puntare il fondo, il che lo rende un laterale di spinta pericolosissimo dalla buona tecnica di base. Va in scadenza nel 2023, ma oggi può venire via a cifra abbordabili.

Gedson Fernandes (Portogallo)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Benfica
  • Ruolo: centrocampista centrale
  • Valore TM: 22 milioni di euro
  • Scadenza contratto: 30/06/2023

Gedson Fernandes è uno dei giovani talenti più futuribili in circolazione. Il talento lusitano, nato a Sao Tome nel 1999, è una delle nuove proposte del Benfica, una società che dal vivaio tira su pepite d'oro con una continuità incredibile. Il ragazzo è reduce da una stagione giocata sul livelli assoluti, nella quale ha sfondato il muro delle 40 presenze stagionali candidandosi come miglior under 20 2018/19. Le sue caratteristiche migliori le mette in mostra principalmente in chiave offensiva, dove può sprigionare tutte le sue skills palla al piede e cimentarsi nell'ultimo passaggio, il pezzo pregiato della casa. Destro naturale, preferisce giostrare sull'out mancino per sfruttare al meglio le sue sterzate a rientrare, e in questo Portogallo è sicuramente uno dei leader della squadra.

Diogo Dalot (Portogallo)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Manchester United
  • Ruolo: terzino/esterno destro
  • Valore TM: 15 milioni di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2023

L'estate scorsa Diogo Dalot è passato dal Porto al Manchester United per 22 milioni di euro. Nato a Braga, ma cresciuto nel vivaio dei Dragoni, il portoghese difficilmente cambierà maglia durante la prossima sessione di mercato, ma non ci sono dubbi sul fatto che potrà essere uno dei protagonisti di questo Mondiale under 20. Dalot gioca a destra, fascia sulla quale può ricoprire qualsiasi zona di campo: dopo un inizio balbettante, centellinato da José Mourimho, ha trovato un po' di spazio in più nella seconda metà di stagione. Le sue qualità migliori le mette in mostra in fase offensiva, interpretata con aggressività e rapidità di movimenti tale da mettere spesso in difficoltà gli avversari. Di solito gioca terzino, ma di recente lo si è visto disimpegnarsi bene anche da esterno alto. È una delle stelle del Portogallo.

Rafael Leao (Portogallo)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: LOSC Lille
  • Ruolo: attaccante
  • Valore TM: 15 milioni di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2023

Occhi apertissimi su Rafael Leao. Se il Lille quest'anno si è preso il lusso di tornare in Champions League, molto lo deve anche a questo attaccante lusitano di 20 anni, un centravanti che si è messo in mostra come terminale offensivo perfetto per la squadra allenata da Galtier, schierata spesso con un 4-2-3-1 a trazione anteriore. Leao ha fatto da referente d'attacco lottando e aprendo spazi per le tre mezze punte, lo stesso lavoro che gli viene richiesto nella selezione portoghese. In questa stagione ha segnato 8 gol e regalato 2 assist, ma l'impressione è che in questo ragazzo ci siano margini ancora inesplosi. Leao è un classico numero 9, destro di piede e bravo di testa, fisicamente efficace nei duelli contro avversari impegnativi e molto mobile nello svariare sul fronte offensivo. Il Lille lo ha preso a parametro zero dallo Sporting.

Tomasz Makowski (Polonia)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Lechia Gdansk
  • Ruolo: centrocampista centrale/trequartista
  • Valore TM: 250mila euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2022

Makowski è una delle proposte più stuzzicanti della new generation polacca. Quest'anno si è messo in mostra durante la Ekstraklasa, il massimo campionato locale, come leader della mediana del Lechia di Danzica. Nel nord del paese Makowski è arrivato nel 2015, acquistato dal piccolo UKS, per poi scalare le tappe fino all'esordio in prima squadra avvenuto a inizio stagione. Una volta entrato nell'undici titolare non ne è più uscito: centrocampista centrale con spiccate caratteristiche offensive, il classe 1999 del Lechia sfrutta particolarmente l'ottima tecnica di base per trasformarsi in colui che detta i ritmi della squadra. Ambidestro, fisico compatto e resistente ai contrasti, tra le linee dà il meglio di sé, anche se deve affinare il proprio feeling con il gol. Nel club occupa principalmente la posizione di centrocampista centrale, dando qualità alla manovra.

Ivan Angulo (Colombia)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Palmeiras (Envigado)
  • Ruolo: esterno destro
  • Valore TM: 200mila euro
  • Scadenza di contratto: /

Angulo è uno dei prospetti colombiani da seguire con maggiore attenzione. Poco prima di partire per il Sudamericano under 20, dove i Cafeteros si sono classificati tra le prime quattro, è passato al Palmeiras, prelevato in prestito dall'Envigado. Nella piccola società con sede a Bogotà Angulo è cresciuto sgrezzandosi soprattutto dal punto di vista tattico. Fisicamente brevilineo, gioca sulla fascia destra e le sue sortite offensive sono vere e proprie spine nel fianco degli avversari. È rapido, veloce, devastante se la squadra lo mette in condizione di puntare la profondità. Le sue prestazioni al Sudamericano gli hanno permesso di entrare nella top 11 della Conmebol, unico rappresentante della Colombia.

Leonardo Campana (Ecuador)

  • Anno di nascita: 2000
  • Squadra: Barcelona Guayaquil
  • Ruolo: attaccante
  • Valore TM: /
  • Scadenza di contratto: /

Il nome di Campana non vi suonerà per nulla nuovo. Il centravanti dell'Ecuador è un giocatore che in Sudamerica sta facendo letteralmente impazzire parecchie pretendenti. L'ascesa al Sudamericano under 20 ne ha solo amplificato l'hype che lo circonda, dato che già lo scorso anno il talento del Barcelona de Guayaquil era già stato in Europa per sostenere un provino con il Borussia Moenchengladbach. Tornato in patria, ha vinto la classifica cannonieri in Cile e poi esordito in prima squadra, con la quale qualche settimana fa ha segnato il suo primo gol da professionista. Bravo di testa, discreto di piede, si esalta quando c'è da andare in progressione aggredendo spazi e travolgendo avversari. Anche Inter e Milan, sempre attente sul mercato sudamericano, lo seguono da vicino.

Jordan Rezabala (Ecuador)

  • Anno di nascita: 2000
  • Squadra: Independiente del Valle
  • Ruolo: trequartista
  • Valore TM: /
  • Scadenza di contratto: 31/12/2019

Rezabala ha compiuto 19 anni da poco e i suoi ultimi mesi sono stati un vero turbinio di emozioni. Il fantasista dell'Ecuador è chiamato a confermarsi dopo il grande Sudamericano under 20 giocato a febbraio: chiamato Lenin di secondo nome per via delle passioni sovietiche del padre, è un calciatore dalla classe cristallina nonché il vero regista (seppure avanzato) della MiniTri. Con l'Independiente del Valle ha percorso tutta la trafila giovanile, portando la selezione under 20 fino alla finale della Libertadores di categoria, prima di vincere il premio di mvp agli scorsi Giochi Panamericani. Originario di Portoviejo, Rezabala è dotato di un piede mancino finissimo, col quale disegna traiettorie esteticamente invidiabili. I suoi assist e le sue giocate lo pongono al centro del progetto di squadra, con il numero 10 sulle spalle e tanta voglia di stupire il mondo. A fine anno andrà in scadenza di contratto, diventando una discreta occasione per molti club europei.

Stiven Plaza (Ecuador)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Valladolid
  • Ruolo: attaccante
  • Valore TM: 2 milioni di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2023

Plaza è riconosciuto unanimemente come uno dei talenti più stuzzicanti del calcio ecuadoriano. Gioca nel Valladolid per volere di Ronaldo, che lo ha cercato fortemente dopo averlo visionato in un video inviatogli dal procuratore del ragazzo. Innamoratosi di lui, il Fenomeno – che oggi ricopre la carica di presidente della Pucela – lo ha portato in Spagna per una manciata di milioni, assicurandosi una punta centrale atipica per fisico e movimenti. Plaza gioca da 9, ruolo in cui sfrutta la sua grande dimestichezza con la fase realizzativa, ha appena compiuto 20 anni e in patria ha militato in due dei migliori settori giovanili dell'intero continente, quello dell'Aucas e quello dell'Independiente del Valle. Proprio con la IDV ha esordito in prima squadra, segnando 7 gol in 24 partite.

Agustin Almendra (Argentina)

  • Anno di nascita: 2000
  • Squadra: Boca Juniors
  • Ruolo: centrocampista centrale/interno o esterno destro
  • Valore TM: 5 milioni di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2022

Qui siamo di fronte a uno dei potenziali mvp della manifestazione. Almendra è uno degli argentini in rampa di lancio e il suo futuro, subito dopo il Mondiale under 20, potrebbe riservargli un salto immediato verso l'Europa. Centrocampista centrale che può giostrare anche da laterale destro o da interno, piace soprattutto al Napoli che cerca proprio giocatori con le sue caratteristiche, bravi tatticamente a destreggiarsi in moduli fluidi e capace di abbinare quantità e qualità. Almendra ha fisico, tecnica e visione di gioco, doti caratteriali di primissimo livello e un'attitudine al sacrificio non comune. In campo si muove con l'intelligenza forgiata sui campetti di calcetto, quelli che ne hanno determinato l'inizio di carriera. Con il Boca Juniors a esordito a 18 anni e catturato subito l'attenzione delle big mondiali, e dopo un anno di apprendistato sembra finalmente pronto a lasciare l'Argentina per almeno 15 milioni. Al Sudamericano under 20 non era presente, oggi è il leader dell'Albiceleste.

Gonzalo Maroni (Argentina)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Talleres (Boca Juniors)
  • Ruolo: trequartista
  • Valore TM: 3,25 milioni di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2022

Per trovare spazio ed esplodere definitivamente, Gonzalo Maroni è dovuto tornare a Cordoba. Il pibe del Boca Juniors, originario della splendida cittadina che vive di calcio, ha passato l'ultimo anno in prestito al Talleres, società con la quale si è tolto lo sfizio di giocare – seppure per poco – la Copa Libertadores. Trequartista classe 1999 cresciuto nel settore giovanile dell'Instituto, Maroni è stato acquistato dagli Xeneizes nel 2015 e, dopo tre anni nella Reserva, ha esordito con i grandi nonostante tempo fa gli fosse stato pronosticato un futuro incerto a causa del suo fisico poco sviluppato.

In effetti come giocatore sembra un po' leggero, ma tutto quello che concede a livello di misure lo recupera con la velocità di un baricentro basso che gli permette di dribblare anche i fili d'erba. Maroni ha fantasia ma gioca anche molto spesso per la squadra, segno di come sia maturato molto lavorando a contatto con i grandi campioni del Boca Juniors: da Tevez e Benedetto ha ereditato l'incisività, da Nandez e Barrios la capacità di leggere ogni situazione di gioco. Nell'Argentina invece gioca da regista avanzato, con il numero 10 sulle spalle.

Ezequiel Busquets (Uruguay)

  • Anno di nascita: 2000
  • Squadra: Peñarol
  • Ruolo: terzino destro
  • Valore TM: 750mila euro
  • Scadenza di contratto: /

A 18 anni appena compiuti Ezequiel Busquets è uno dei ragazzi che ha trovato più spazio nel proprio contesto locale. Terzino destro molto abile in fase difensiva, il ragazzo nato in un quartiere periferico di Montevideo è diventato un'alternativa importante nelle rotazioni del Peñarol, che lo ha portato nel proprio centro di formazione nel 2012 prelevandolo dal Rocha. Dal suo approdo alla squadra mirasol, Busquets ha sviluppato una certa duttilità occupando diverse posizioni. Dotato di un'ottima tecnica di base, ha una buona visione di gioco grazie ai suoi pregressi da interno destro di centrocampo, ruolo ricoperto anche nelle giovanili dell'Uruguay, rappresentate a partire dall'under 15. Energico, fisicamente imponente, è molto bravo di testa nonostante non sia altissimo. Al Sudamericano under 20 è stato votato come uno dei migliori giocatori della manifestazione.

Thomas Chacon (Uruguay)

  • Anno di nascita: 2000
  • Squadra: Danubio
  • Ruolo: trequartista
  • Valore TM: 350mila euro
  • Scadenza di contratto: /

Chacon ha debuttato tra i professionisti nello scorso mese di agosto, buttato in campo nel corso di una partita che il Danubio stava perdendo contro il Liverpool di Montevideo. Il biondissimo trequartista uruguagio si è subito messo in mostra per la visione di gioco con la quale, nelle giovanili bianconere, era riuscito a ritagliarsi uno spazio importante a tal punto da diventarne un perno. Destro naturale, Chacon parte spesso in posizione centrale ma svaria su tutto il fronte offensivo, offrendo varie soluzioni di gioco alla squadra. Buona tecnica di base, è entrato nel vivaio del Danubio all'età di 6 anni, percorrendo poi tutta la trafila fino alla prima squadra. Fa parte delle nazionali giovanili uruguayane sin dall'under 15, e in questa Celeste dovrebbe partire come titolare in 4-3-1-2.

Juan Manuel Boselli (Uruguay)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Peralada (Defensor Sporting)
  • Ruolo: attaccante
  • Valore TM: 300mila euro
  • Scadenza di contratto: /

Se la stella dell'attacco in forza alla Celeste sarà probabilmente Nicolas Schiappacasse, un occhio di riguardo lo merita anche Juan Boselli, punta mobile e capace di andare in gol utilizzando più soluzioni realizzative. Può agire da centravanti o da supporto per un altro attaccante, è mobile, rapido negli spazi e letale in campo aperto. Nato come trequartista, Boselli ha avanzato il proprio raggio d'azione negli ultimi anni, quelli che lo hanno portato a mettere il naso in prima squadra al Defensor Sporting, uno dei settori giovanili più produttivi dell'intero continente sudamericano. A gennaio la Violeta lo ha prestato al Peralada, filial B del Girona, ma a fine stagione rientrerà dal prestito per poi essere definitivamente monetizzato.

Timothy Weah (USA)

  • Anno di nascita: 2000
  • Squadra: Celtic (PSG)
  • Ruolo: attaccante
  • Valore TM: 5 milioni di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2021

Corsa, qualità e tanti gol. Il figlio d'arte del più celebre George ha avuto una grande impatto sull'economia del Celtic, società nella quale è approdato in prestito in questa stagione spedito al nord dal PSG, che aveva intenzione di regalargli minuti e occasioni per fare esperienza. Weah junior è la stella degli USA, una delle nazionali più interessanti da seguire in questa rassegna iridata. Da poco è rientrato nella capitale francese, ma difficilmente lì ci troverà il proprio futuro. Per questo, a cifre ragionevoli, può diventare un'occasione di mercato per molti. Punta capace di giocare sia centrale che in zona più decentrata, è capace di avere un impatto devastante e improvviso all'interno di un match proprio grazie alla sua velocità, che lo rende una punta immarcabile. In stagione ha segnato 6 gol in 20 presenze.

Ibrahima Niane (Senegal)

  • Anno di nascita: 1999
  • Squadra: Metz
  • Ruolo: attaccante
  • Valore TM: 3,5 milioni di euro
  • Scadenza di contratto: 30/06/2022

Niane è l'ennesimo successo del progetto sportivo legato all'accademia Generation Foot, una realtà nata in Senegal che si prefigge l'obiettivo di salvare i bambini dalla strada per poi instradarli verso un percorso parallelo fatto di cultura e sport. Attaccante esterno capace di giostrare sia a destra che (soprattutto) a sinistra, quest'anno è stato uno dei protagonisti della grande stagione del Metz, risalito in Ligue 1 grazie a lui e a diversi suoi connazionale. Fisico sviluppato – sfiora i 190 centimetri di altezza – nel 4-3-3 può talvolta occupare il ruolo di punta centrale. Insomma, quando si parla di Niane ci si riferisce a un attaccante polifunzionali, capace di adattarsi a diversi stili di gioco. In stagione ha segnato 10 gol in 31 partite. È uno dei calciatori più rappresentativi del Senegal.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.