Nate Diaz vs Anthony Pettis, incontro ufficializzato per UFC 241

È ufficiale: Nate Diaz ritorna nell’ottagono dopo quasi tre anni. Il suo avversario per UFC 241 sarà Anthony “Showtime” Pettis, che non vede l’ora di mandarlo KO.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dana White l’aveva annunciato con un tweet durante la card preliminare di UFC 237. Ora UFC l’ha reso ufficiale: Nate Diaz e Anthony Pettis si affronteranno il 17 agosto ad Anaheim, California, in occasione di UFC 241. La promotion sembra proprio intenzionata a sbancare con questo evento di metà agosto: in programma ci sono già l’incontro (a lungo agognato) tra Yoel Romero e Paulo Costa, e soprattutto il rematch titolato tra Daniel Cormier e Stipe Miocic. Si preannuncia una main card di fuoco.

Con l’incontro per il titolo dei pesi massimi a fare da evento principale della serata, Pettis vs Diaz si propone come interessante co-main event. I due combatteranno al limite delle 170 libbre, da pesi welter, una scelta insolita per entrambi: mentre Pettis viene da una vittoria per KO contro Stephen Thompson proprio in questa divisione, dopo essere appena salito di peso dalla categoria dei leggeri, Diaz vi ha già combattuto per cinque volte con un record non entusiasmante di 2 vittorie e 3 sconfitte. Anche se non ci sarà un titolo in palio, tuttavia, l’incontro potrebbe essere molto importante per entrambi.

Anthony Pettis da peso leggero
Anthony Pettis al weigh-in per UFC 229

UFC 241, Pettis vs Diaz: cosa dobbiamo aspettarci?

Nate Diaz non combatte in UFC da quasi tre anni, e cioè dal rematch perso ai punti contro Conor McGregor a UFC 202. Il suo record professionistico di 19 vittorie e 11 sconfitte non è nulla di eccezionale, ma anche dopo anni di inattività Nate rimane una superstar con un seguito numerosissimo. È stato anche il primo a sconfiggere McGregor in UFC, l’unico prima di Khabib, dimostrando di possedere qualità che lo rendono molto insidioso: un’ottima boxe, BJJ di prima categoria e un cardio da far paura. Difficile da sottomettere e da mandare KO, ha appena compiuto 34 anni e bisognerà vedere quanto si è arrugginito nel periodo di fermo.

Per quanto riguarda Anthony Pettis, abbiamo già detto che arriva da una spettacolare vittoria per KO (a ricordarci, ancora una volta, perché lo chiamiamo “Showtime” Pettis). La sua carriera recente, però, non è tutta rose e fiori: nel periodo in cui Nate è rimasto dietro le quinte, Showtime ha subito 3 sconfitte su 7 match disputati — l’ultima sconfitta risale al sanguinoso incontro con Tony Ferguson del 6 ottobre scorso, che lo ha lasciato con una mano rotta. A 32 anni di età e con trenta match da professionista alle spalle, è ancora piuttosto dinamico: le sue basi di Taekwondo e la sua tecnica di gambe potrebbero rappresentare il pericolo più grande per l’avversario.

Nate nell'ultimo incontro con McGregor
Nate Diaz contro McGregor a UFC 202

Pur non essendoci un titolo in palio, la posta in gioco rimane potenzialmente alta. Quello di Nate Diaz è un ritorno carico di aspettative che potrebbe determinare il suo futuro in UFC: con un record attuale di 19-11, Nate potrebbe voler combattere per mantenere una posizione di rilievo nella promotion (anche se, naturalmente, sapere cosa passa per la testa ai fratelli Diaz è impossibile).

Anthony Pettis, d’altro canto, è già stato campione dei pesi leggeri, ma ha passato un lungo periodo di apparente crisi dopo aver perso la cintura: per lui potrebbe essere l’occasione di vincere un incontro mediaticamente importante, contro uno dei nomi più famosi del roster UFC. Anche se, nel suo caso, la faccenda sembra un po’ più personale.

È tempo di dar seguito alle parole coi fatti — ha detto Pettis all’Ariel Helwani’s MMA Show, parlando di questioni in sospeso tra Diaz e lui — regoliamo i conti adesso, nell’ottagono, proprio come voglio io. Ragazzi, sono eccitato per questo combattimento. Motivato al cento per cento. Voglio mandare questo tizio KO.

Ecco che il trash talking, quindi, è già iniziato — e quando si ha a che fare con Nate, si può stare certi che una risposta in pieno stile Stockton non tarderà ad arrivare. Di sicuro si preannuncia un incontro acceso e spettacolare, sia dentro che fuori dalla gabbia: da Showtime Pettis e Nate Diaz non ci aspettiamo niente di meno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.