Tapiro d'Oro ad Allegri: "Mi sostituirà un grandissimo tecnico"

Simpatico siparietto con l'inviato di Striscia la Notizia, Valerio Staffelli. L'ex allenatori dei bianconeri rassicura riguardo il suo sostituto.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ha catalizzato le attenzioni dell'intera giornata calcistica italiana (e non solo), Massimiliano Allegri. Questa mattina, il comunicato ufficiale diffuso dalla Juventus, ha posto fine alla collaborazione con il tecnico non appena terminerà questa stagione. E allo stesso tempo ha aperto una lunga serie di discorsi e punti interrogativi di calciomercato che ci accompagneranno certamente nelle prossime settimane.

Chi sarà il nuovo allenatore della Juventus? Quale sarà il futuro di Massimiliano Allegri? In attesa di conoscere anche le risposte, il tecnico livornese è stato intercettato dall'inviato di Striscia la Notizia (il programma con l'intervista andrà in onda stasera su Canale 6 alle 20.35), Valerio Staffelli, che gli ha consegnato il Tapiro d'Oro per via del divorzio dal club bianconero.

Il siparietto divertente ha portato così alle prime parole di Allegri dopo i fatti di stamattina. La prima "provocazione" del giornalista è stata sulle parole dette da Allegri nell'ultima conferenza stampa:

Sei mesi per fare la squadra e poi via così? Ma cosa è successo?

Allegri è stato al gioco e ha risposto con il sorriso: 

Come sei mesi? Cinque anni per fare la Juve! È così, la vita va, viene, va…

Juventus, Andrea Agnelli con Massimiliano Allegri
Allegri con il presidente della Juventus Andrea Agnelli

Juventus, Tapiro d'Oro ad Allegri

E quando successivamente Staffelli gli ha domandato se fosse un problema di soldi, che magari potrebbero dargli in altri "dream team" come il Barcellona, l'allenatore ha replicato in questo modo:

No, no, no, assolutamente. Dove vado ora? A casa. Adesso poi vado un po’ al mare.

C'è modo anche per parlare del possibile nome del suo sostituto:

Questo non lo so, uno bisogna che vada in panchina, non so chi. Comunque sceglieranno un grande allenatore perché la Juventus è una grande società. [...] Sono stati cinque anni d’amore meravigliosi. Cinque anni per me sono tanti!

Dopo un'ultima battuta su una possibile chiamata di Berlusconi al Monza e un'altra sul fatto di aver visto più Staffelli di Ambra nell'ultimo mese, l'intervista si è conclusa. Proprio come l'avventura di Allegri con la Juventus.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.