Il gesto di McGregor: in costruzione 8 case per famiglie in difficoltà

Il fighter irlandese aiuterà alcune famiglie in difficoltà di Dublino che non hanno un posto in cui stare. Lo ha annunciato su Instagram.

13 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Per Conor McGregor l'Irlanda viene al primo posto e la sua capitale, Dublino, è la città nella quale fa sempre ritorno. Grazie alla sua carriera in UFC è diventato una star internazionale, ma non ha mai dimenticato le sue origini. Anzi, continuano ad essere un motivo di vanto. Porta nel cuore Crumlin e le persone che vivono nel sobborgo dove è cresciuto. Ricorda bene anche le difficoltà che i meno fortunati possono riscontrare nella periferia dublinese. Ed è proprio lì che il campione delle arti marziali miste ha fatto costruire otto case da destinare alle famiglie più disagiate della zona

È stato lo stesso McGregor a darne notizia su Instagram, dove ha pubblicato le foto delle costruzioni e delle persone che, grazie alla generosità del lottatore, avranno finalmente un posto da chiamare casa. Alcuni scatti lo immortalano abbracciato alle famiglie, fiero e sorridente. In altri, invece, è all'interno dei cantieri e segue attento la conclusione dei lavori. Nella didascalia ha scritto: 

Abbiamo realizzato otto case, che ormai sono quasi pronte. Hanno tre stanze da letto e sono state costruite per le famiglie che al momento vivono in alcuni hotel in giro per la città e che non hanno altri posti in cui stare. 

Con il suo gesto McGregor ha dato una nuova speranza a delle famiglie che la società aveva emarginato. Il lottatore ha deciso di investire i suoi soldi nella loro felicità. Secondo il celebre detto, il sole torna sempre dopo la tempesta. Questa volta, però, ha giocato di anticipo. E lo ha fatto grazie al campione irlandese della UFC, che infatti ha precisato:

Il sole arriva nel bel mezzo della tempesta. Mi riempie di orgoglio sapere che a breve queste famiglie vivranno qui, dove potranno creare dei nuovi ricordi e riavere indietro le loro vite. Irlanda sempre e per sempre! Irlanda al primo posto!

Conor McGregor, campione di arti marziali miste
Conor McGregor mostra la bandiera dell'Irlanda

Conor McGregor e l'incontro con una famiglia di senzatetto nel Maryland

Prima del suo post sul social network, del generoso gesto di McGregor non si sapeva nulla. Ma della sua sensibilità nei confronti delle famiglie in difficoltà c'era stata un'anticipazione. Come riporta il Business Insider, infatti, a metà marzo il lottatore irlandese era a Baltimore, nel Maryland, per promuovere la Proper No. Twelve, la sua azienda di whiskey. Insieme al socio Austin decisero di recarsi a sorpresa in un negozio di liquori a nord della città. L'idea del campione di MMA era quella di regalare delle bottiglie ai suoi fan e firmare qualche autografo.

Davanti al locale si creò subito una lunga fila di persone. Poco dopo in un parcheggio antistante arrivò una macchina e un ragazzo iniziò a urlare il nome di McGregor. Voleva una foto e lui gliela concesse. Solo più tardi - stando a quanto raccontato da Austin - uno dei suoi assistenti disse al lottatore che all'interno della vettura, oltre al giovane fan, c'erano anche sua madre e suo fratello e che aveva avuto l'impressione che quell'automobile fosse anche la loro casa.

McGregor non la prese bene, avrebbe voluto che il suo assistente lo avesse informato prima. Così decise di tornare al negozio di liquori per cercare il ragazzo e la sua famiglia. Se li avesse trovati, avrebbe pagato per loro una stanza d'albergo e dei nuovi vestiti. Purtroppo, però, di quell'automobile non c'era più traccia. Sempre secondo Austin, il malumore di McGregor durò per diverse ore e svelò un aspetto del suo carattere che in pochi conoscevano. Lo stesso che, da qualche ora a questa parte, è noto a tutti i suoi followers. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.