Inter, svolta di mercato: Icardi vuole la Juventus, la società fa muro

L'argentino ha scelto i bianconeri, rifiutando tutte le possibili destinazioni estive. Wanda Nara al lavoro per trovare l'accordo, ma i nerazzurri sono pronti allo scontro.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Tra la corsa alla qualificazione alla prossima Champions League e l'alone di mistero che aleggia attorno al nome del prossimo allenatore, in casa Inter scoppia l'ennesimo caso di mercato legato a Mauro Icardi. Il centravanti argentino è ormai da tempo sul piede di partenza, nonostante le ripetute smentite di rito: d'altronde sono mesi che la telenovela tra le parti in causa va avanti costellata di episodi incresciosi, imprevisti che - ogni qual volta viene fatto un passo avanti - riportano il rapporto tra Maurito e i nerazzurri indietro di almeno due caselle.

È tutta questione di incastri, ovvero quelli che porterebbero l'attaccante dritto dritto verso la Juventus in vista della riapertura delle trattative. La voce è clamorosa e a rilanciarla è La Gazzetta dello Sport, secondo la quale da parte di Icardi ci sarebbe un'apertura ad un'eventuale cessione solo in caso di approdo in bianconero. I ragionamenti da fare sarebbero tanti e in primis sono legati ai continui segnali che la famiglia dell'argentino continua a lanciare alla società. Wanda Nara, moglie e agente del numero 9, da mesi va in tv a raccontare tutti i retroscena della (non) trattativa per il rinnovo, e tutto questo vociare ha innervosito la dirigenza.

Un paio di mesi fa l'Inter ha deciso di togliere la fascia di capitano dal braccio di Icardi, che per tutta risposta non solo si è tirato fuori dagli impegni con la squadra millantando un non ben precisato infortunio al ginocchio, ma nelle settimane successive si è chiuso a riccio rifiutando ogni invito a uscire allo scoperto per far sapere anche la sua verità. In compenso Wanda non ha avuto problemi a spiattellare in mondovisione alcuni di quei panni sporchi che si sarebbero dovuti lavare in casa, lontano da occhi e orecchie indiscrete. Poi, come se non bastasse, di recente è arrivata l'ennesima provocazione sotto forma di un servizio fotografico hot che il club, tanto per cambiare, non avrebbe gradito.

Mauro Icardi, attaccante dell'Inter e obiettivo di mercato della Juventus
Mauro Icardi verso la Juventus? L'indiscrezione arriva da La Gazzetta dello Sport, che riporta dei ricorrenti contatti tra Wanda Nara e Fabio Paratici

Inter, Icardi vuole la Juventus: nerazzurri pronti allo scontro

Alla luce di tutto questo i motivi per i quali il rapporto non può andare avanti sono facilmente comprensibili. Ora però sarebbe sorto un altro problema, legato al rifiuto totale di qualunque destinazione che non sia la Juventus. Non è un mistero che Wanda, come da lei ammesso, ha avuto diversi contatti con vari club europei, convinti dalla situazione traballante a chiedere notizie riguardo il possibile futuro di Icardi. Real Madrid, PSG e Atletico, in tempi differenti, si sono informati sull'eventuale disponibilità del giocatore a trasferirsi da un'altra parte, ma la biondissima procuratrice - pur ringraziando - per adesso ha sistematicamente declinato.

Questo perché dietro ci sarebbe la Juventus. Sì, avete capito bene: da un anno a questa parte la Nara e Fabio Paratici sarebbero sempre stati in contatto, perché il dirigente bianconero è sportivamente innamorato del calciatore e già durante la scorsa sessione estiva di calciomercato, prima del colpaccio Cristiano Ronaldo, aveva praticamente convinto l'argentino a trasferirsi di qualche chilometro più a ovest. Nonostante la moglie agente continui ad affermare che Icardi non si muoverà dall'Inter, le due parti si sarebbero clamorosamente riavvicinate, intensificando i contatti nelle ultime ore.

La sensazione però è che nulla sia stato lasciato al caso. Wanda è una fine stratega e sa benissimo che manifestare interesse verso una sola destinazione costringerebbe i nerazzurri a rischiare una trattativa al ribasso, dando per scontato che effettivamente la società non abbia altre alternative se non quella di cederlo. La situazione contrattuale dice che per meno di 110 milioni di euro, valore della clausola rescissoria, sarebbe l'Inter a poter alzare la voce in quanto "forte" di un contratto ancora in corso. Inoltre, da Milano fanno sapere che l'intenzione è quella di non voler rinforzare in maniera così palese una rivale storica.

La realtà però è un'altra: nella testa della procuratrice ci sarebbe l'intenzione di abbassare il prezzo in maniera sensibile, ben sotto anche agli 80 milioni di euro per i quali Marotta potrebbe sedersi se non altro a parlarne con il collega Paratici. Molto più facile che, a quel punto, possa intervenire Andrea Agnelli in persona per cercare di mediare le due posizioni, in modo da poter portare a compimento questo stuzzicante affare di mercato. L'Inter non vuole farsi trovare impreparata e difficilmente accetterà contropartite, visto che né Pjanic nné Higuain - i nomi caldi ipotizzati dal quotidiano milanese - rientrano nel progetto tecnico nerazzurro. Discorso differente per Dybala, che però sembra destinato all'Atletico, proprio la squadra che ha cercato inutilmente Icardi. Perché, alla fine, è sempre una questione di incastri.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.