Lazio, il progetto di Lotito: "Avanti con Inzaghi". Ma lui glissa

Il presidente, che ha parlato anche di un progetto internazionale, e Tare hanno blindato il tecnico che però è rimasto sul vago: "Non sempre le cose sono così scontate".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La Lazio e Simone Inzaghi: una storia d'amore che va avanti da 20 anni. Attaccante di buon livello, anche se sempre un po' all'ombra del fratello Filippo, Inzaghino era arrivato in biancazzurro nel 1999, in tempo per vincere uno scudetto, quello "bagnato" dalla pioggia di Perugia, e negli anni seguenti una Supercoppa Ueffa, 3 Coppe Italia e 2 Supercoppe italiane.

Escluse due brevi parentesi fra Sampdoria e Atalanta, Simone è sempre rimasto alla Lazio, fino alla fine della carriera nel 2010. Con 58 reti segnate in 201 match ha scritto pagine importanti nella storia della società, della quale è tuttora il miglior marcatore nelle coppe europee con 23 gol realizzati, 18 dei quali in Champions League.

E nella stessa società è rimasto anche a fine carriera: prima le panchine delle Giovanili, poi su su fino alla prima squadra a partire dal 2016, subito dopo il pasticciaccio Bielsa: tre stagioni con due quinti posti in Serie A, un quarto di finale in Europa League, 1 Supercoppa italiana e da ieri sera anche 1 Coppa Italia. Il tutto con una rosa spesso considerata inferiore alle principali e più blasonate rivali.

Lazio Inzaghi
Lazio: Inzaghi ha vinto 1 Coppa Italia e 1 Supercoppa italiana da allenatore

Lazio: "Avanti con Inzaghi"

Ogni anno il club cede uno o più pezzi pregiati, ma Simone è sempre riuscito a tenere la barra a dritta. Nel giro di un paio di stagioni ha detto addio a Candreva, Keita e Biglia, ma i risultati non sono mai mancati. Solo una lieve flessione quest'anno, ma nonostante gli addii a Felipe Anderson e De Vrij la Lazio è comunque a ridosso delle prime e il posto in Europa se l'è aggiudicato in anticipo attraverso la vittoria nella Coppa Italia.

Simone Inzaghi

Col contratto in scadenza nel 2020 e uno stipendio nettamente inferiore a quello di molti suoi colleghi, forse Inzaghi si aspettava che a forza di risultati la società lo contattasse nei mesi scorsi per un rinnovo. L'impressione è che il silenzio di Lotito e Tare abbia scavato un solco nei rapporti, quanto piccolo si vedrà, anche perché il suo nome ha cominciato a entrare in trattative e ambienti importanti, Juventus compresa. Per questo ieri sera a Coppa Italia sollevata, Lotito, parlando di progetti futuri, si è affrettato a confermare il tecnico:

Abbiamo intenzione di impostare un progetto di ampio respiro internazionale. Vogliamo tornare in Champions League perché quello è l'olimpo del calcio internazionale e vogliamo farlo con Inzaghi. C’è un grande rapporto, è un allenatore che cerca sempre di motivare la squadra. Mai stato in bilico, solo leggende metropolitane.

Ma lui glissa: "Nulla è scontato"

Parole confermate con ancora maggiore convinzione dal direttore sportivo Igli Tare:

Per il rinnovo del contratto parleremo nei prossimi giorni, il suo lavoro è sotto gli occhi di tutti e poi è un laziale di cuore, l'intenzione del presidente è questa: Simone Inzaghi rimarrà alla Lazio, è fuori discussione.

Tare e Inzaghi
Sia Lotito che Tare hanno confermato Inzaghi

Sarà, ma davanti ai microfoni della Rai, a precisa domanda sul suo futuro, Simone ha opposto un ostinato silenzio, appena attenuato dalla dichiarazione rilasciata in tarda serata:

Sono qui da vent’anni, questa è casa mia. A fine stagione ci incontreremo e valuteremo. Non sempre le cose sono così scontate come sembrano.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.