MotoGP, vittoria numero 300 nel mirino di Marquez e Honda a Le Mans

Marc e la Casa dell'ala dorata partono per la Francia con un doppio obiettivo: restare leader in campionato ed incrementare il record nella Classe Regina del Motomondiale.

Successo numero 299 con Marquez per Honda a Jerez

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Per la Honda, il weekend di Le Mans sarà importante, più degli altri. Il quinto appuntamento stagionale della MotoGP, offrirà alla marca di Tokio la possibilità di raggiungere un impressionante traguardo. Per la Casa dell'ala dorata si prospetta un doppio primato. Qualora Marquez vincesse ancora, lo spagnolo HRC manterrebbe saldo il primo posto in campionato. Se una RC 213V dovesse conquistare la Francia, ecco servito il successo numero 300 nella Classe Regina.

L'affermazione di James Albert Redman aprì questa lunghissima striscia di trofei alzati al cielo. Era l'anno 1996, il zimbabwese naturalizzato inglese si aggiudicò il Gran Premio di Germania della 500. Sei volte campione del mondo, "Jim" concluse al quinto posto nella graduatoria piloti, vincendo nuovamente in Olanda. Da lì in avanti, la Honda martellò in tutti le competizioni in cui era iscritta. Le sue macchine - così venivano chiamate le moto giapponese - messe in pista erano praticamente perfette.

Da quando fu istituita la MotoGP, Honda ha posto sigilli in occasioni significative. La centesima vittoria arrivò proprio grazie a Marquez. Sul circuito di Barcellona, Marc salì sul gradino più alto del podio. Il catalano numero 93 si impose di fronte al pubblico amico, battendo Dani Pedrosa e Valentino Rossi. In effetti, per il team Repsol fu doppietta in Spagna. Sono tanti i corridori che hanno contribuito a raggiungere quota 299. Oltre ai già citati Pedrosa e Rossi, segnaliamo Casey Stoner, Sete Gibernau, Michael Doohan. Alex Criville, Nicky Hayden e Marco Melandri. Il tette della trecentesima mattonella è vicina per la Honda in MotoGP, che ci proverà già a Le Mans. Moto avversarie permettendo.

Marc Marquez trionfa nel Gran Premio di Jerez MotoGP sulla Honda
Marquez tocca a Jerez quota 299 successi MotoGP per Honda

MotoGP, Marquez come il Re di Sparta Leonida: obbiettivo 300 nel GP di Francia

Il campione del mondo in carica è l'imperatore della MotoGP. Sebbene non abbia ancora vinto quanto l'acerrimo rivale Rossi, Marquez detiene, in questo momento, le redini del Motomondiale. Il leader della classifica piloti è giovane, forte, spericolato. Inoltre, Marc gode nell'appoggio ufficiale di Honda, che gli mette a disposizione il meglio pur di ottenere ciò che entrambi vogliono: vincere, sempre. E sempre di più.

Chiaramente focalizzato sull'ottavo titolo da conquistare, MM93 sa che il suo datore di lavoro tiene molto ai numeri tondi, alti ed altisonanti. Trecento o, se preferite, 300. Questa cifra è la somma di tutti i Gran Premi che potrebbe vincere nella Classe Regina dei prototipi, quindi, dalla ex 500 due tempi sino all'ultimo appuntamento del Motomondiale in quel di Jerez. Gara vinta proprio da Marquez, che è tornato in vetta nel campionato piloti.

Le Mans è una pista che ha visto trionfare Marquez con la Suter in Moto2 e con la Honda in un paio di occasioni. In Francia Marc conta pure voli nella sabbia e ritiri. Domenica ci sarà in palio una posta grossa e doppia: rimanere primo in campionato (Suzuki di Rins e Ducati di Dovzioso permettendo) e successo numero 300 per la Casa giapponese nella massima categoria delle gare motociclistiche. Come Leonida, Re di Sparta nel film "300", Marquez andrà all'assalto del traguardo ambito, per regalare alla Honda l'ennesima soddisfazione in MotoGP.

Valentino Rossi ha vinto due campionati con la Honda in MotoGP
Valentino Rossi due volte sul trono con la Honda MotoGP

Spencer, Doohan, Rossi e Stoner: i  più illustri complici Honda in MotoGP

L'americano Freddie Spencer vinse due titoli - tre, se contiamo quello in 250 - con il marchio HRC nella difficile classe 500. Fast Freddie è uno dei contribuenti più importanti per Honda nella somma finale, in una strada che porta all'ambito successo numero 300. Michael Doohan, coi suoi cinque mondiali tutti nella mezzo litro, aggiunse 54 affermazioni alle tante già centrate dalla prima di Redman del 1966.

Valentino Rossi con la casa dell'ala dorata si è aggiudicato tre campionati del mondo, uno nella 500, due in MotoGP. Il pilota marchigiano ha fatto salire il tetto di successi grazie ad un dominio durato tre stagioni, dal 2001 al 2003. Poi è passato in Yamaha, per bastonare proprio la Honda. Rossi sa che il gigante di  Tokio è pronto a tutto pur di vincere, mettendo in campo tecnologia e risorse superiori a quelle della concorrenza.

Casey Stoner, dopo aver lasciato la Ducati con un titolo in tasca, partì per Tokio con l'obiettivo di ripetersi. L'australiano ci riuscì, facendo suo il mondiale nella stagione 2011, vincendo più gare di tutti con la Honda del team Repsol factory. Nonostante ricevette una proposta molto allettante, il canguro si riitirò un anno dopo, rifiutando tanti milioni di euro ed una dotazione tecnica di prim'ordine. Al suo posto arrivò proprio Marquez, colui che a Le Mans potrebbe dare il numero 300 in MotoGP all'azienda che lo sostiene da inizio carriera.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.