Barcellona-Coutinho, è già finita: il brasiliano verso il ritorno in Premier

Costato ben 160 milioni di euro, in un anno e mezzo l'ex Liverpool e Inter non è riuscito a fare la differenza: sembra prossimo un ritorno in Inghilterra, dove piace a Manchester United e Chelsea.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La disastrosa sconfitta rimediata nel ritorno della semifinale di Champions League contro il Liverpool potrebbe avere spinto il Barcellona a operare una vera e propria rivoluzione di calciomercato: la notizia dell'addio di Antoine Griezmann all'Atletico Madrid, arrivata nella giornata di ieri quasi come un fulmine a ciel sereno, ha infatti scosso la Liga e innescato una serie di movimenti che potrebbero portare Philippe Coutinho, il calciatore più costoso nella storia del club blaugrana, a fare le valigie dopo appena un anno e mezzo.

Anche se pare possa esserci il PSG in agguato, infatti, pare chiaro a tutti gli esperti di calciomercato che Griezmann dal 1° luglio si trasferirà al Barcellona, club che già la scorsa estate era stato sul punto di prenderlo e che corrisponderà ai colchoneros la clausola recissoria pari a 120 milioni di euro. A quel punto, con il Petit Diable in blaugrana, sembra chiaro che qualcuno dovrà lasciare il Camp Nou: questo qualcuno sarebbe stato individuato in Philippe Coutinho, che arrivato nel gennaio 2018 per ben 160 milioni di euro non è stato capace né di fare la differenza né tantomeno di giustificare la cifra versata dai catalani al Liverpool.

Per il brasiliano ex Inter si prospetterebbe un ritorno in Inghilterra, dove gli estimatori non mancano: piace a Manchester United e Chelsea, che per averlo potrebbero arrivare a offrire circa 120 milioni di euro, esattamente la cifra che poi il Barcellona girerà all'Atletico Madrid per Griezmann. Quello che tutt'ora resta il terzo calciatore più pagato al mondo (dopo Neymar e Mbappé) pagherebbe più che altro le prestazioni inconsistenti nelle due gare contro il Liverpool nella sciagurata doppia semifinale di Champions League: eliminato in rimonta dopo aver vinto l'andata 3-0, il Barça ha individuato in Coutinho la prima vittima di una rivoluzione che potrebbe colpire anche il tecnico Ernesto Valverde.

Philippe Coutino in pressing su Antoine Griezmann
Philippe Coutino in pressing su Antoine Griezmann: la prossima estate il brasiliano potrebbe lasciare un posto al Barcellona proprio al francese ormai prossimo ex dell'Atletico Madrid.

Calciomercato, Coutinho verso la Premier: libera il posto a Griezmann?

Capace di vincere la Liga due volte in due anni, l'allenatore è infatti tutt'altro che certo di una conferma in panchina. Se in Spagna il Barcellona non ha avuto rivali, infatti, in Europa sono arrivate due cocenti eliminazioni e sempre con la stessa modalità: dopo una vittoria in casa, i blaugrana si sono sciolti come neve al sole nel ritorno in trasferta finendo per essere eliminati nel 2018 dalla Roma e quest'anno dal Liverpool, il club che dopo la cessione di Coutinho ha saputo brillantemente progettare una squadra ancora più forte.

Lo stesso obiettivo del Barcellona, che però si domanda se i disastrosi risultati conseguiti in Europa siano responsabilità di Valverde e, nel caso, quale allenatore possa sostituirlo. Una domanda tutt'altro che scontata, dato che i blaugrana cercano un tecnico che dia garanzie e che allo stesso tempo abbia un determinato stile di gioco. Le opzioni Koeman e Ten Hag per adesso non convincono, ecco perché per il momento il presidente Bartomeu dopo la rimonta subita a Liverpool annunciava una riflessione.

L'anno scorso con la Roma è successa la stessa cosa e non è facile da spiegare, cercheremo di capire internamente, adesso abbiamo ancora una finale di Coppa del Re da giocare. Poi ci sarà tempo per le spiegazioni e per una profonda riflessione.

Intanto, sul calciomercato, i campioni di Spagna non restano a guardare: Griezmann sarà il primo colpo del Barça che verrà ma non certo l'ultimo. Servono rinforzi in difesa e a centrocampo, serve una squadra ancora più forte di quella attuale. Che forse non sarà più guidata da Valverde e dove ormai al 99% non sarà presente Coutinho, il talento pagato a peso d'oro che a Barcellona avrebbe dovuto consacrarsi e che invece, dopo un buon inizio e complice un infortunio, ha fallito. Non basterà il fatto che a difenderlo sia intervenuto un certo Leo Messi, che ha chiesto al pubblico del Camp Nou di non fischiare il compagno: in appena 18 mesi il brasiliano è passato da atteso protagonista a ospite indesiderato, il ritorno in Inghilterra sembra ormai scontato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.