Inter, Spalletti: "Mi dicono che sono bollito, alla frutta..."

Le parole del tecnico nerazzurro dopo la vittoria sul Chievo.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'Inter batte 2-0 il Chievo nel Monday Night della 36esima giornata di Serie A, sale a quota 66 punti e si riprende il terzo posto strappandolo all'Atalanta. Può sorridere Luciano Spalleti, che nel post-partita a Sky Sport ha avuto modo di commentare le voci che lo vogliono lontano dai nerazzurri e sostituito in panchina da Conte: 

Ormai sono mesi che vengono dette sempre le stesse cose. C'è La Gazzetta dello Sport che scrive sempre le stesse cose da due anni. Mi domandate sempre le stesse cose e io che vi devo rispondere? Si è maleducati se non si risponde? Se La Gazzetta dello Sport scrive certe cose, qualcosa sapranno. E ora ricevo anche offese precise. Mi dicono che sono bollito, alla frutta. Sono offese. Io non rispondo male, mi difendo e difendo l'Inter. Per me va benissimo, Marotta è giusto che cerchi il meglio per l'Inter. Però c'è una disparità di trattamento e si è offensivi e cattivi nel modo di fare

Sulla prestazione dei suoi:

Stiamo dimostrando una certa maturità e lucidità in questo periodo. Stasera siamo rimasti ordinati e abbiamo creato molte occasioni da rete. Ovviamente si può far meglio. Ora ci aspetta il Napoli tra una settimana, sarà una partita diversa da stasera. Ci saranno più spazi, si cercherà di finire prima le azioni perché il Napoli ci verrà a prendere. Oggi noi nello stretto non siamo stati bravi a determinare certe giocate

Sulla stagione della sua Inter:

Alcune partite che ci hanno creato dei problemi, soprattutto quando dovevamo fare dei risultati e non perdere delle partite. Però non ci sono state delle cadute dal punto di vista dei comportamento come si vedevano prima

Infine una considerazione sul calcio italiano confrontato a quelli degli altri campionati europei:

Quello che succede all'Ajax qui non potrà mai succedere. Il contesto dove sei chiamato a operare fa la differenza. Un giocatore per maturare deve anche sbagliare

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.