Formula 1, ufficiale: il campionato torna a Zandvoort dal 2020

È arrivato l'annuncio del ritorno del Gran Premio d'Olanda nel calendario del campionato dalla prossima stagione.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'annuncio era nell'aria ed è arrivato: dal 2020 il campionato di Formula 1 avrà nuovamente il Gran Premio d'Olanda. In mattinata è stato diramato il comunicato ufficiale che conferma il ritorno di Zandvoort nel calendario a partire dal prossimo anno.

Il contratto firmato tra Liberty Media e Dutch Grand Prix prevede un accordo di tre anni. Heineken sarà il title sponsor dell'evento. Già da tempo si parlava dell'ingresso del GP olandese nel campionato di Formula 1 per rimpiazzare l'appuntamento in Spagna a Barcellona, dove si è corso nell'ultimo weekend. Ancora non è ufficiale l'addio al Circuit de Barcelona-Catalunya, però le possibilità che non faccia più parte del calendario dal 2020 sono alte.

Bisogna ricordare che per la Formula 1 il circuito di Zandvoort non rappresenta affatto una novità. Lì si è corso già tra il 1952 e il 1985. Solamente quattro edizioni del Gran Premio d'Olanda saltarono, poi dal 1986 tale appuntamento non ha più fatto parte della stagione. Jim Clark, con quattro successi, è il pilota più vincente sul tracciato olandese. A livello di costruttori, è invece la Ferrari ad aver vinto più volte: otto.

Chase Carey, Chairman and CEO della Formula 1
Chase Carey contento del ritorno del Gran Premio d'Olanda a Zandvoort nel calendario della Formula 1 dal 2020.

Formula 1, ufficiale: Zandvoort torna nel calendario del campionato dal 2020

Zandvoort è un paese da meno di 17mila abitanti che sorge sulla costa del Mare del Nord, rappresenta una delle principali stazioni balneari d'Olanda. Per riportare lì la Formula 1, sono previsti grandi lavori riguardanti la pista e le altre infrastrutture presenti presso il circuito. Nei prossimi mesi verranno effettuati tutti gli interventi necessari per rispettare gli stardard obbligatori stabiliti dalla FIA per ospitare eventi del campionato.

Siamo lieti di annunciare che la F1 tornerà a correre nei Paesi Bassi - dichiara Chase Carey, Chairman e CEO della Formula 1 -, sulla pista di Zandvoort. Dall’inizio della nostra esperienza, abbiamo detto che volevamo correre in nuove sedi, pur rispettando le radici storiche dello sport in Europa. La prossima stagione avremo una nuova gara cittadina nella capitale vietnamita Hanoi e il ritorno a Zandvoort, dopo un'assenza di 35 anni. Abbiamo constatato una ripresa di interesse per la F1 in Olanda, principalmente grazie al tifo verso Max Verstappen, mostrato dalla marea arancione presente in tante gare.

Sicuramente Max Verstappen sarà felice di correre un gran premio nella sua terra. Sarà interessante conoscere, nel corso dei mesi, come verrà modificato il tracciato, attualmente stretto e tortuoso, con poche possibilità di sorpasso. Oltre a renderlo perfettamente sicuro, è necessario intervenire in modo tale da favorire lo spettacolo. I tifosi vogliono vedere i piloti superarsi e battagliare, questo non è un mistero. Vedremo che tipo di novità porteranno i nuovi lavori di ammodernamento rispetto al layout originario del circuito.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.