Finale Champions League, Tottenham in casa ma nello spogliatoio ospite

Le "stanze" dell'Atletico Madrid saranno riservate ai giocatori del Liverpool: la direzione organizzativa del Wanda Metropolitano ha motivato la scelta parlando di "motivi di sicurezza".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una delle due squadre avrà lo spogliatoio da sogno dell'Atletico Madrid, l'altra dovrà "accontentarsi" di quello ospite. L'ultimo atto della Champions League è Tottenham-Liverpool, con gli Spurs sorteggiati come finalista di casa, ma saranno i Reds a godere dei comfort maggiori del Wanda Metropolitano: la dressing room dei colchoneros è stata infatti assegnata alla squadra di Klopp.

La direzione organizzativa dello stadio di Madrid ha fatto delle valutazioni in termini di sicurezza, prendendo in esame il piano regolatore della città e le disposizioni di trasporto delle squadre dai rispettivi hotel all'impianto. La variabile dei tifosi, inoltre, gioca un ruolo importante e l'assegnazione degli spogliatoi ha risentito anche dei fattori legati all'affluenza verso il Wanda Metropolitano. Ogni spogliatoio, inoltre, sarà collocato in corrispondenza del settore occupato dai propri supporters.

A comunicare la scelta logistica è stato Fernando Fariza, direttore dello stadio, che con il suo team ha optato per lo scambio di spogliatoi. La finale di Champions League avrà quindi i padroni di casa nello spogliatoio ospite, mentre gli ospiti si accomoderanno in quello dell'Atletico Madrid:

Abbiamo preso in esame la planimetria dello stadio, le linee della metropolitana e i punti di raccolta dei tifosi. I tifosi del Tottenham si collocheranno nella Tribuna Nord e avranno tutti i biglietti in quella zona, mentre i sostenitori del Liverpool avranno a disposizione lo Stand Sud.

Finale di Champions League: Tottenham padrone di casa, ma lo spogliatoio dell'Atletico Madrid va al Liverpool
Finale di Champions League: Tottenham padrone di casa, ma lo spogliatoio dell'Atletico Madrid va al Liverpool

Champions League, spogliatoi invertiti per la finale: Tottenham in quello ospite

In base al sorteggio, infatti, il Tottenham avrebbe dovuto occupare lo spogliatoio dell'Atletico Madrid. Gli Spurs, invece, faranno le veci degli ospiti per quel che riguarda la sistemazione nelle stanze del Wanda Metropolitano: la differenza tra i due locali è netta, sia per comodità sia per look. La squadra di Pochettino dovrà fare a meno delle scenografie che, al contrario, faranno parte dello spogliatoio del Liverpool.

Luci soffuse, grafiche su ogni postazione per i giocatori, il grande stemma dei colchoneros sul soffitto e un clima decisamente più appropriato per la finale di Champions League. Gli uomini di Klopp avranno a disposizione un ambiente futuristico rispetto a quello degli avversari, che invece dovranno accontentarsi di pareti spoglie, grucce per le maglie e panche imbottite al posto delle poltrone nere, tipico arredo dell'altro spogliatoio.

La modifica è stata accolta con serenità da parte del Tottenham, che ha semplicemente preso atto della variazione. Entusiasmo tra i Reds, invece, per la location che accoglierà la squadra sabato 1 giugno. Tra le altre disposizioni, la capacità del Wanda Metropolitano è stata ridotta dai 68mila posti iniziali ai 63mila disponibili per la finale. Di questi, 16mila saranno per le due tifoserie.

Wanda Metropolitano Champions League
Lo spogliatoio del Tottenham al Wanda Metropolitano: è quello riservato agli avversari dell'Atletico Madrid

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.