MXGP, GP Lombardia Gara-1: Gajser cade, Cairoli è superlativo

Grandissima prestazione del pilota di Patti che ha dominato la prima manche del GP di Lombardia di MXGP. Caduta, invece, per il suo sfidante per il titolo.

Tony Cairoli pilota della KTM

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Tony Cairoli ha già scritto la storia della MXGP in questi anni vincendo ben 9 titoli, ma il suo obiettivo in questa stagione è quello di diventare un'autentica leggenda di questo sport. Il 10° Mondiale, infatti gli consegnerebbe tra le mani la possibilità di diventare il rider più vincente di sempre nella storia del Motocross, alla pari di un mostro sacro come Stefan Everts.

Questo 2019 è cominciato per lui sicuramente sotto una buona stella. L'infortunio di Jeffrey Herlings, l'unico sin qui capace di metterlo in difficoltà nelle stagioni scorse, ha sicuramente facilitato sin qui la corsa al titolo per il talento di Patti. Cairoli sin dalle prime gare ha impresso il proprio marchio su questo Mondiale.

Nelle prime 4 gare della stagione, infatti, il siciliano ha ottenuto ben 5 vittorie di manche e 3 GP vinti. Sin qui l'unico che ha dimostrato di potergli creare problemi è Tim Gajser, campione del mondo MXGP nel 2016, che ha ottenuto 3 affermazioni di manche e 1 GP conquistato. Proprio lo sfidante numero uno per il titolo di Tony Cairoli però in Gara-1 del GP di Lombardia ha rovinato la propria prestazione cadendo praticamente alla prima curva scivolando in 27a posizione. Lo sloveno nonostante una grande rimonta non è riuscito a chiudere più avanti del 10° posto.

Tony Cairoli pilota della KTM

MXGP, super Cairoli al GP di Lombardia

Prestazione da incorniciare, invece, per Cairoli che sin dai primi giri ha impresso un ritmo impossibile da seguire per chiunque. Il rider di Patti non ha mai messo in discussione il proprio successo chiudendo la prima manche con ampio margine su tutti gli avversari.

Bella prestazione anche per un altro italiano: Ivo Monticelli, per tutta la prima parte della gara stabile in 3a posizione. Purtroppo però il pilota nostrano è incappato in un errore dopo 20 minuti di gara cadendo e gettando al vento un probabile podio.

Per effetto di questi risultati ora Tony Cairoli è sempre più in testa al Mondiale con ben 30 punti di vantaggio su Tim Gajser. L'impressione, anche se siamo solo alle prime gare, è che questo campionato sta prendendo sempre di più la strada che conduce al campione siciliano.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.